Fuori dal margine, dentro la letteratura

C’è bisogno di letteratura. C’è bisogno di leggere, invece di limitarsi a guardare le figure (non sempre edificanti) che straripano in un fiume di notizie dove, però, si è estinta l’informazione. Un tempo si credeva che un’immagine valesse mille parole. Questo era vero  perché erano in molti a ricordarle ancora, le parole. Oggi, in un mondo rimasto senza parole, l’immagine non vale (più) niente. Per ritrovare le parole perdute, per ritrovare il piacere della letteratura, il Sindacato Nazionale Scrittori, in collaborazione con l’associazione culturale Diesis, organizza incontri con autori.
Il 16 marzo, allo Spazio Scopricoop di via Arona 15, a Milano, alle 18, è di scena Alberto Liguoro, con il suo ultimo romanzo “Rumore di passi nei giardini imperiali”, edito da L’Autore Libri, di Firenze.
A parlare… dei giardini imperiali della letteratura ci saranno anche la giornalista e documentarista  Laura Silvia Battaglia e lo scrittore e poeta Filippo Senatore.
Il doppiatore Marco Pagani leggerà alcune pagine del libro

One Response to "Fuori dal margine, dentro la letteratura"

  1. Pingback: Fuori dal margine, dentro la letteratura | Il Parlamentare

Leave a Reply

Your email address will not be published.