Rischi d’Italia: Frattini: figlio Rais tenta legittimarsi ma UE è contraria

All’alba delle minacce rivolte dal figlio di Gheddaffi all’Italia risponde il Ministro degli Esteri Franco Frattini secondo il quale le nuove minacce del figlio di Gheddafi, Seif Al Islam, all’Italia sono solo “il tentativo di legittimare un regime che l’Unione europea ha detto che non puo’ essere legittimato”. Il rampollo del Rais ha recentemente annunciato che se l’Italia tradisce pagherà per prima con una vera e propria invasione di decine di migliaia di libici in fuga che, a suo parere, invaderanno letteralmente l’Italia. Ciò accadrà, ha affermato Seif Al Islam perchè la Libia sino ad oggi ha avuto il potere di fermare questo esodo grazie ad una politica tra Italia e Libia forte. Ma se tale politica si supporto verrà a mancare allora la Libia lascera’ le porte aperte all’emigrazione verso l’Europa e l’Italia paghera’ per il suo tradimento.

ANSA: Intanto Seif Al Islam è ‘Irritato e scioccato’  per l’atteggiamento dell’Italia, primo partner libico nel mondo, il regime del colonnello Gheddafi avverte: “state attenti. Se tu tradisci un tuo partner come credi che quello debba reagire?”.

E’quanto afferma in un’intervista ad alcuni quotidiani il figlio del colonnello Saif Al Islam: “se le milizie prendessero il controllo del Paese – minaccia- voi sareste le prime vittime, avreste milioni di immigrati illegali, i terroristi salterebbero dalle spiagge di Tripoli verso Lampedusa e la Sicilia”, affermando che “la Libia è una linea del fronte per l’Italia. Quello che succede oggi qui da noi determinerà quello che succederà da voi domani”. Saif chiude la strada a qualsiasi accordo con gli insorti. “Sarà guerra fino alla fine”, assicura sostenendo che il 90% del paese e’ tornato sotto il controllo del colonnello.

Il segretario della Lega Araba Moussa si è detto favorevole alla no-fly zone sulla Libia e ha auspicato che la Lega -che oggi tiene al Cairo una riunione straordinaria- “svolga un ruolo” nella sua attuazione

TRIPOLI SOSPENDE RELAZIONI CON FRANCIA -La Libia ha deciso di sospendere le relazioni diplomatiche con la Francia. Lo ha annunciato in serata il vice-ministro degli esteri Khaòed Kaaim.

BAN, MISSIONE ONU INIZIO PROSSIMA SETTIMANA – Una missione dell’Onu sara’ in Libia all’inizio della prossima settimana. Lo ha annunciato il segretario generale dell’Onu Ban Ki-moon.

UNICREDIT CONGELA DIRITTI AZIONISTI LIBICI – ”Alla luce delle decisioni pubblicate oggi dall’Unione Europea, UniCredit dichiara che – con riferimento agli azionisti libici – l’esercizio dei diritti relativi alle azioni possedute sara’ congelato in conformita’ a tali decisioni”. Lo rende noto una nota dell’istituto di Piazza Cordusio.

Leave a Reply

Your email address will not be published.