Giusy Regalino e Maria Grazia Bafaro: il Sud, le Donne, la Politica del Fare

ilparlamentare.it

NEWS- Aggiornamenti all’alba delle amministrative 2011.

E’ Giusy Regalino la vera rivelazione che emerge dai risultati delle Amministrative di Crotone. A poche ore dalla chiusura degli sfogli, per il tramite di www.ilparlamentare.it , Giusy Regalino ringrazia i cittadini di Crotone ed la Community on line, per il grande successo conseguito.   
Scesa in politica per la prima volta ha tenuto testa al Sindaco uscente Giuseppe Vallone  fino alle ultime battute dello spoglio per essere superata di poco, e a conclusione dello spoglio, da Dorina Bianchi.
Televisioni, Radio e Siti internet sono in fermento e stanno mostrando molta attenzione per il nuovo personaggio della politica crotonese che insieme ai suoi candidati, in proporzione, ha mostrato di avere tenuto testa a Silvio Berlusconi in persona. Evidentemente per come i cittadini  hanno avuto modo di conoscerla nelle vesti di cronista, autentica e vicina ai problemi della Città. 
Sino ad oggi da cronista ha indagato a fondo le problematiche che oggi sente di potere rappresentare con un così alto consenso.
C’è da credere che se Silvio Berlusconi non avesse personalmente impegnato ogni sua risorsa del territorio a favore della Bianchi, Giusy Regalino, oggi, si sarebbe battuta per la fascia Tricolore di Sindaco della Città di Crotone.
Giusy Regalino è riuscita a portare a casa questo importante risultato tra nove candidati a Sindaco che hanno letteralmente frammentato l’elettorato.
A questo punto le sorti del ballottaggio potrebbero dipendere proprio da Giusy Regalino che, intanto, ha già conquistato ben 5 consiglieri qualificandosi come “ago della bilancia” della politica crotonese che per questo,  da oggi, potrà essere sbilanciata verso una politica del fare che – come afferma la stessa Giusy Regalino – a partire dai problemi molto seri del sociale, deve guardare immediatamente verso il domani di tanti giovani qualificati che intendono investire su Crotone, senza doverla abbandonare per carenza di qualificate iniziative.
A Giusy Regalino non sfugge il monito del Ministro dell’Economia pronunciato alla vigilia di queste Amministrative 2011 e, insieme ai suoi alleati, si propone di ampliare la proprosta commerciale del territorio nella direzione dei Fondi Comunitari. Tremonti ha infatti recentemente affermato che ”la grande questione del paese è la questione meridionale. Ed è un fatto politico. I fondi europei non vengono spesi e questo è un problema. Quest’anno stiamo rischiando di perdere 6 miliardi non spesi, ecco perché vorremmo usare quei soldi per il credito di imposta nel Mezzogiorno. La questione non è finanziaria – sottolinea Tremonti – ma occorre sapere usare i fondi che ci sono già”.
Tremonti Parla chiaro e dice che il problema è politico. Dunque di chi governa e ha governato. Per questo motivo Giusy Regalino con i suoi alleati potrà sostenere un programma forte, nella direzione della spesa dei fondi comunitari, indispensabili per creare posti di lavoro.
Accoglienza, sfruttamento umano e della prostizuzione in generale, Turismo, attività portuali, Agroalimentare, connettività legata al mondo delle nuove economie e molto altro. Tutti programmi sostenibili dai fondi europei e attuabili.

Allo stesso tempo nella Città di Rende la Responsabile di partito (PD) Maria Grazia Bafaro ha saputo compattare oltre duecento giovani intorno al proprio simbolo portando avanti una campagna elettorale intelligente e distesa, consapevole del fatto che a Rende,  queste elezioni amministrative in modo particolare, in virtù del fortunato accordo tra Vittorio Cavalcanti e SandroPrincipe, avrebbero frammentato e confuso di molto il voto degli elettori.  

12 Maggio 2011
La partita dell’Italia oggi si gioca al Sud,  eco del Mediterraneo in fermento e il suo futuro dipenderà da chi questa partita vorrà giocarla onestamente con o, contro il Sud.

Per questo motivo oggi il Parlamentare.it propone ai suoi lettori di prestare attenzione a questa parte dell’Italia, ponte nel Mediterraneo, che in pochi mesi ha visto popoli e nazioni in rivolta, con importante costo di sangue, per il conio di una società che possa riconoscersi nel rispetto dei diritti dell’uomo e nei valori di una vera Democrazia.

Abbiamo chiesto ai nostri reporter di conoscere i possibili nuovi “modelli” del fare politica nel Sud e rispettosi della par condicio Il Parlamentare.it propone oggi due Donne appartenenti a schieramenti politici contrapposti: Giusy Regalino, candidato a sindaco di Crotone Maria Grazia Bafaro, aspirante consigliere PD del Comune di Rende.

Personalità e storie contrapposte, comunque accomunate dal limpido amore per le loro città. Ma per che cosa queste due Donne intendono investire la loro vita? Saranno loro stesse a dirlo con alcuni brevi contributi video destinati ad arricchire il sapere della rete.

Crotone è un atollo di bellezza mediterranea che ricorda Pitagora e la sua scuola. Al suo territorio appartiene lo spettacolare promontorio di Capocolonna, che l’intelligenza greca seppe apprezzare fino a renderlo tempio delle sue divinità. Oggi, però, Crotone si è rivelata la “Città dei veleni” per il noto scandalo della Pertusola. E qualcosa di serio bisognerà fare. Inoltre Crotone è un noto centro di accoglienza per immigrati e le problematiche legate alla prostituzione e relative malattie nonché allo sfruttamento umano sono notevoli e tutte da risolvere. Crotone potrebbe essere una mecca del Turismo ma non lo è solo per l’incapacità di concretizzare un vero progetto.

Rende è un vero modello di sistema urbanistico funzionante e città moderna ove sorge il primo Campus universitario d’Europa: l’UNICAL. Una città dove tutte le giovani coppie vorrebbero vivere perché tutto è nuovo, è storia, è verde, è solare, è incontro, è servizio con il suo continuo monitorare le problematiche dal basso. “Una Città capace di offrire ai propri cittadini una qualità di vita altissima e dove la politica è la massima espressione del fare – come affermerà la stessa Maria Grazia Bafaro”.

Giusy Regalino è una Donna onesta, diretta, coraggiosa, esperta di comunicazione. Ha diretto fino all’inizio della sua campagna elettorale la sua TV locale (molto qualificata) e ha sempre dato voce alle mille problematiche e battaglie per una Crotone migliore, che ha vissuto da giornalista ma soprattutto da cittadina crotonese e da madre. Dunque Giusy conosce molto, molto bene le questioni locali e le esigenze dei suoi concittadini e del territorio. Senza veli e profusioni di politichese, Giusy Regalino si è perentoriamente presentata da subito con parole semplici e chiare. Sul suo talento di persona per bene convergono forze politiche che fino a ieri erano contrapposte. Una prima vittoria importante. Giusy Regalino, dunque, propone un “modello” di politica innovativa e seria, basata su gestualità concreta e tangibile, senza osanne e proclami. “Per me e per i miei concittadini la mia candidatura non cambia molto perché con l’esercizio della mia professione di giornalista ho sempre difeso con fermezza il nostro diritto ad una città vivibile e spendibile per il futuro dei nostri figli. Oggi la differenza consiste nel fatto che non lo farò dallo studio televisivo ma, insieme a tutti i miei concittadini, dalla casa di tutti: il Comune di Crotone”.

Maria Grazia Bafaro è una donna che se pur impegnata in politica da 5 anni non ha mai indossato l’abito del politico rimanendo autenticamente se stessa, forse grazie alla sua natura portata all’ascolto, alla condivisione e al conseguente farsi carico e mediatrice di una importante fetta di società rendese che necessita quotidianamente di attenzione e ferrea volontà risolutiva di supporto. Compito che sembra coniato per Maria Grazia Bafaro che afferma “vengo dal volontariato che vive di gesti piccoli e concreti e sono perfettamente realizzata nel compimento di me stessa in questa mission. Mi sento bene se concretizzo costruendo qualcosa di utile per la quotidianità e l’orizzonte dei miei concittadini, mettendo a loro disposizione la mia formazione e la mia cultura di donna, di madre e di professionista. In ogni caso – continua Maria Grazia Bafaro seguirò il programma del mio Sindaco, l’Avv. Vittorio Cavalcanti, che avrà l’onore di avere il timone una Città modello, in un contesto di altissima levatura come quella evocata dalla sagacia politica di Sandro Principe, per orientarla verso il futuro”.

6 Responses to "Giusy Regalino e Maria Grazia Bafaro: il Sud, le Donne, la Politica del Fare"

  1. giovanna  13 maggio 2011 at 17:50

    e’ questo il sindaco che vogliamo, vicino ai problemi di tutti e chiaro che tutto ha il suo tempo ma se mai mettiamo gente capace mai usciremo dal pantano in cui ci ritroviamo oggi.
    BRAVA GIUSY

    Rispondi
  2. Roberto Carrabetta  13 maggio 2011 at 17:15

    La città di Crotone conosce Giusy da sempre. E’ sempre stata accanta alla gente combattendo le battaglie dei più bsognosi senza considerare (o meglio senza temere) i pericoli ai quali si esponeva. Ancora adesso è così. E’ per questo che la gente voterà per lei. E quando un candidato viene attaccato continuamente forse avviene solo perchè fa paura. Forza Giusy; siamo tutti con te!

    Rispondi
  3. Maria Letizia G.  12 maggio 2011 at 23:00

    Bhe…una cosa bisogna dirla: di solito tutto ciò che riguarda la Calabria, soprattutto nella politica, è criticato. Tranne in alcuni sporadici casi lo è a ragion veduta. vedi quello che stanno combiando…. Non conosco le candidate personalmente ma da calabrese le ringrazio per avere fatto parlare bene del Sud. In bocca al lupo. Maria Letizia G.

    Rispondi
  4. Giuseppe Marano  12 maggio 2011 at 19:51

    Salve, ho appreso da Facebook dell’articolo. Molto buono!! e rispecchia la personalità di Maria Grazia Bafaro. Senza ombra di dubbio a Rende trionferà Vittorio Cavalcanti e il merito sarà di certo di persone come Maria Grazia che sono fedeli ad un ideale che si chiama “Rende”. In questo articolo è descritta benissimo in un solo rigo- E’ vero, rende è tutto questo ed è bello per chi come me ha 35 anni e ha assistito alla sua trasformazione da satellite di Cosenza a Città modello di mille esperienze. Complimenti a tutti.

    Rispondi
  5. marisa G.  12 maggio 2011 at 17:39

    Salve, apprezzo molto l’idea di valutare i modelli della politica compatibile con la realtà meridionale e non i “politici”. Conosco indirettamente Giusy Regalino e concordo l’articolo che vola alto. Giusy Regalino è una persona straordinaria e con la sua televisione si è sempre battuta per i cittadini anche pagando le conseguenze per tutte le sue battaglie. Personalmente ritengo che i crotonesi debbano profittare di questa occasione.

    Rispondi
  6. michelebisceglie  12 maggio 2011 at 16:58

    Finalmente leggo un articolo che prende in considerazione la vera persona di Giusy Regalino. Credo che la città di Crotone deve molto a questa coraggiosa giornalista che , in barba a tutti i poteri politici, ha sembre dato voce a quella povera gente che voce non ha. E’ stata sempre dalla parte degli umili e degli oppressi, e, per quel che poteva, ha fatto tanto per la sua gente.
    In bocca al lupo Giusy

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published.