Parlamentari giocano a carte mentre Equitalia miete morti

Gatetano Pecorella gioca a carte in Parlamento - Pdl

Sempre più frequenti on line le immagini di donne e uomini che seduti tra gli scanni del Parlamento sconsacrano il ruolo di Deputati della Repubblica Italiana, affidato loro da chi spera in una Italia migliore e a dimensione umana. Si muore per nulla negli ospedali, i giovani sono senza speranze lavorative, le industrie del made in Italy espatriano, emergono nuove povertà in ogni città italiana ma una parte dei nostri Deputati gioca a carte dentro il Parlamento. Non in  treno o in aereo: dentro al Parlamento. E lo fanno nonostante le telecamere, i fotografi, lo sguardo attento dei cittadini che stentano ad arrivare dignitosamente alla fine del mese mentre loro, i nostri Parlamentari, percepiscono, cosa nota, decine di migliaia di Euro al mese. A parte le vincite al “Casinò” on line.

Sabatino Aracu Gioca al pallone in Parlamento

Questi messaggi diffusi in rete vengono recepiti e metabolizzati dagli italiani che on line trovano modo di sfogarsi. Sono loro che stanno cercando di cambiare le cose nel tentativo di non passare dal male al peggio; ma è altrettanto evidente che la rottamazione di qualche condotta che ha portato una parte dei Parlamentari a evadere dalle attività parlamentari stando seduti nello stesso Parlamento, debba avvenire a vantaggio di un Piano Etico che sia fondante una nuova Democrazia e un nuovo modo di fare Politica, in generale.

Mentre i nostri Parlamentari giocano e si rilassano con i video poker gli italiani attraversano un momento difficilissimo e le loro economie, a fronte dei servizi che costano sempre più, sono ferme oramai da sempre.
E la cosa che più fa paura a tutti è che il Governo, così come i suoi palazzi, si mostrano indifferenti ad ogni cosa.
Si alzano le voci: BISOGNA CAMBIARE TUTTO.

Molti italiani si stanno togliendo la vita perché non riescono più a fronteggiare l’esistenza.

Antonio Martino gioca a carte in Parlamento

Ci chiediamo se i Parlamentari giocherelloni della Lega e del Pdl, come mostrano le immagini, tra una partitella e l’altra si sono chiesti come si può evitare tutto questo.
Parliamo di Equitalia (51% Agenzia Entrate e 49% INPS).
Sia chiaro: è giusto pagare le tasse.
Ma a questi deputati chiediamo se sia giusto, oggi, reclamare le tasse con un sistema che viola ormai palesemente i Diritti dell’Uomo o, per caso, sia anche giusto rivedere questo sistema assassino studiando una modalità di riscossione adeguata al mondo civile, una modalità umana, priva di ricatti e ritorsioni, che tenga presente della realtà dell’economia e che tratti i poveri come i ricchi. Si, non i ricchi come i poveri ma il contrario perchè in Italia se evadi milioni e milioni di euro prima o poi una leggina ti farà lo sconto e magari paghi solo il 20%. Ma se sei povero o un lavoratore onesto e cerchi di non fare chiudere la tua azienda per non mandare a casa i tuoi dipendenti, allora…NO! Devi pagare tutto, subito, altrimenti paghi anche il 30% in più e se ti va bene ti metto i sigilli ovunque. Se non puoi tenti il suicidio e poichè spesso ci si riesce perchè non si ha a che fare con l’I-Pad ma con una pistola vera, ci si riesce.

Luciano Dussin sfoglia orologi sull'I-Pad in Parlamento

I livelli di indifferenza cui si è giunti innanzi alla problematiche della Società civile sono tali da far rientrare in questo sistema, come normale, anche i deputati che scambiano il Parlamento per il Casinò o una sala giochi. E’ tutto normale com’è normale se un essere umano giunge al suicidio dopo avere ricevuto una cartella di Equitalia.

Ecco ci andava di dirvelo a nome di tutti.

Per chi non avesse le idee chiare ecco un link a Report http://youtu.be/2PI8faOwzBs

5 Responses to "Parlamentari giocano a carte mentre Equitalia miete morti"

  1. Pingback: I politici che hai pagato per giocare con l'iPhone - Giornalettismo

  2. Maria Luisa G.  8 giugno 2011 at 14:20

    Se faccio un partito con tutti gli afflitti e le vittime di Equitalia, secondo voi, le vinco le elezioni ? Sono in armonia con l’articolo: le tasse le devono pagare tutti. Ma non è giusto che i malfattori che sono la grande massa degli evasori di milioni e milioni di euro, alla fine, vengano sempre aiutati con indultini che riducono le tasse a qualche spicciolo.

    Rispondi
  3. Antonello  7 giugno 2011 at 15:06

    Fate schifo!! E’ la sola cosa che posso dire. Non mi vergogno a dire che esulto ogni volta che qualche disgrazia vi casca addosso anzi me lo auguro, a qualsiasi bandiera voi apparteniate. Siete dei ladri privilegiati, perchè rubate senza andare in galera. Fate schifo!! Siete inutili con le vostre manfrine e i vostri giochini per salvare il vostro culo incollato sulla poltrona sulla quale sedete. Fate schifo!!

    Rispondi
  4. Paolo L.  6 giugno 2011 at 22:52

    Incredibileee! Avevo visto qualcosa ma non tutta la collezione!!! Li compatisco anche io. Aspettare ore e ore seduti per ascoltare sempre le stesse cose deve essere terribile. Meno male che c’è l’Ipad…altrimenti lo dovevano inventare. Io proporrei di raddoppiare lo stipendio ai Deputati che giocano e quelli che fanno sul serio li metterei nell’angolo con le orecchie da asino. Incredibile. Di Equitalia: toccherà a tutti. Bisogna solo attendere. Vedrete.

    Rispondi
  5. Mariangela M.  6 giugno 2011 at 22:33

    Illuminati signori Deputati, sicuramente stare seduti in parlamento, a parte il giorno 27 del mese, sarà una palla mostruosa. Specialmente quando le cose le decidono gli altri. Ho una domanda da porvi se non disturbo la partitella:..mentre giocate a scoprire le carte o a tirare in porta, vi rendete conto che siete inutili? O se vincete a poker e al pallone sull’I-pad, sentite di avere fatto qualcosa? Comunque fate bene a pensare che a casa, alla fine, anche se perdete la partitella, portate sempre una bella pagnotta. E’ vero! Godetevi la stagione.

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published.