-22.2 C
Rome
venerdì, Gennaio 21, 2022

Alleanze: Bossi, alleanze col Pdl? Si ma qualche deroga ci sarà

Must read

Flavio Felice parla dei Popolari liberi e forti del 2022 nel webinar di Libertà Civica

Oggi, 18 gennaio, giorno dell'anniversario dell’Appello di don Luigi Sturzo prende vita la conferenza sul tema “Oggi, liberi e forti”. Questo il titolo asciutto...

Pordenonelegge, un progetto dedicato a Pasolini

(ANSA) - PORDENONE, 20 DIC - Fondazione Pordenonelegge guarda al 2022 con tante iniziative programmate dai primi...

ESA sceglie Leonardo per il centro operativo di cyber sicurezza

Milano, 21 dic. (askanews) – Leonardo ha siglato con l’Agenzia Spaziale Europea (ESA) un contratto per progettare,...

Taccuino Quirinale, Omicron il potente e influente “grande elettore”

Roma, 30 dic. (askanews) – Coi contagi ormai a quota centomila e la variante Omicron (5 volte...

Angelino Alfano
Angelino Alfano

MILANO – Umberto Bossi, dopo giorni di schermaglie, riapre al Pdl sulle alleanze in vista delle elezioni amministrative: «Io so fare il mio mestiere. Se ci sono le condizioni per la deroga, allora la concederò. Però diciamo che in linea di massima andiamo da soli».

NON SIAMO D’ACCORDO CON SILVIO – «Corriamo da soli – ha spiegato Bossi – perché non siamo d’accordo con la politica di Berlusconi: lui sta al governo, noi non possiamo. Stiamo presentando una serie di leggi di iniziativa popolare che vuole la gente e in quello che vuole la gente – ha sottolineato il leader della Lega – non c’è più Berlusconi, almeno in Lombardia. Berlusconi – ha proseguito – ha anche contribuito a fare danni notevoli, vedi le pensioni e le espropriazioni ai Comuni dei loro soldi: è il contrario del federalismo. Il federalismo – ha concluso Bossi – lo abbiamo fatto grazie ai voti di Berlusconi ma questo governo ha bloccato tutto».

NON CONSEGNARE IL NORD ALLE SINISTRE: Così ha risposto da Genova il leader della Lega alla richiesta avanzata qualche ora prima da Angelino Alfano: «Con la separazione tra Pdl e Lega – aveva detto il segretario – rischiamo di favorire la sinistra. La discussione con la Lega l’abbiamo ripetuta più volte. Speriamo che nelle prossime giornate o settimane si possano verificare, per decisione anche del segretario Bossi, delle eccezioni che possano evitare di consegnare importanti realtà del nord alla sinistra».

- Advertisement -

More articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest article

Flavio Felice parla dei Popolari liberi e forti del 2022 nel webinar di Libertà Civica

Oggi, 18 gennaio, giorno dell'anniversario dell’Appello di don Luigi Sturzo prende vita la conferenza sul tema “Oggi, liberi e forti”. Questo il titolo asciutto...

Pordenonelegge, un progetto dedicato a Pasolini

(ANSA) - PORDENONE, 20 DIC - Fondazione Pordenonelegge guarda al 2022 con tante iniziative programmate dai primi...

ESA sceglie Leonardo per il centro operativo di cyber sicurezza

Milano, 21 dic. (askanews) – Leonardo ha siglato con l’Agenzia Spaziale Europea (ESA) un contratto per progettare,...

Taccuino Quirinale, Omicron il potente e influente “grande elettore”

Roma, 30 dic. (askanews) – Coi contagi ormai a quota centomila e la variante Omicron (5 volte...

L’Euro compie 20 anni. Adottata in 19 paesi la moneta unica è la valuta più usata nel mondo.

Il cammino verso l'unione monetaria sono iniziati nel 1988, dal primo gennaio del 2002 la valuta comune è entrata concretamente nelle tasche...