Expo Venlo 2012: il Commissario Claudio Moreno inaugura il padiglione Italia

Il Commissario di Governo per le Expo di Yeosu e Venlo Claudio Moreno

Il Commissario di Governo per le Expo di Yeosu e Venlo Claudio Moreno

Expo Venlo 2012 Olanda – È stato inaugurato oggi in Olanda il Padiglione Italiano all’Esposizione internazionale orticola e floreale di Venlo. Presenti al taglio del nastro, oltre al Commissario di Governo per le Expo di Yeosu e Venlo 2012, ambasciatore Claudio Moreno, l’Ambasciatore d’Italia all’Aja, Francesco Azzarello, il Presidente del BIE (Bureau International des Expositions), Ferdinand Nagy, e il Commissario generale dell’Expo di Venlo, Dzsingisz Gabor. Per l’Italia è un vero e proprio debutto. Infatti, nonostante la sua tradizione verde e agricola, non aveva mai partecipato in precedenza a una Floriade.

CLAUDIO MORENO – COMMISSARIO DI GOVERNO PER LE EXPO
“Abbiamo voluto esaltare la biodiversità, che è l’eccellenza italiana che comprende tutte le altre – dice l’ambasciatore Moreno. L’Italian Pavilion a Venlo è frutto della collaborazione tra l’amministrazione centrale e le singole Regioni e realtà locali. L’Italia è un Paese che deve la formidabile ricchezza dell’offerta culturale, agricola e industriale alla differenziazione delle produzioni regionali. Una biodiversità che è evidente soprattutto nei settori esposti a Venlo e che per l’Italia assume un valore economicamente decisivo nel rapporto tra agricoltura e produzione enogastronomica, per la quale andiamo giustamente famosi nel mondo”. 

TOMMASO RICCOBONI – SEGRETARIO GENERALE DEL PADIGLIONE ITALIA
La novità – sottolinea Tommaso Riccoboni, segretario generale del Padiglione Italia – non si limita alla prima volta dell’Italia, ma riguarda i contenuti stessi della Floriade, completamente rinnovati. L’Expo 2012 di Venlo si concentra non più solo sul settore orticolturale, ma spazia dalle energie rinnovabili alla logistica dedicata all’agricoltura, dalle macchine agricole ai fertilizzanti e alla chimica”. L’Italian Pavilion a Venlo, così come la partecipazione italiana all’Expo di Yeosu in Corea sui temi del mare e delle coste che si aprirà a maggio, prelude a Milano 2015. “I temi di Venlo sono la premessa ai temi dell’Esposizione universale in Italia – spiega Riccoboni – ‘Feeding the Planet. Energy for life’, il motto scelto per Milano 2015, significa proprio nuove tecnologie a disposizione dell’uomo per sfruttare la Terra senza rovinarla. Un buon inizio per l’Italia”.

EXPO 2012 DI VENLO - ITALIAN PAVILLON
La Floriade era stata aperta ufficialmente ieri pomeriggio dalla Regina Beatrice dei Paesi Bassi. Oggi è toccato all’Italian Pavilion, realizzato dalla Provincia autonoma di Trento secondo criteri di architettura eco-compatibile in legno, mentre l’allestimento dello spazio verde esterno è stato affidato all’Associazione Nazionale Piante e Fiori d’Italia, con il contributo del Ministero delle Politiche agricole e forestali. Alla kermesse, che durerà sei mesi, sono attesi 2 milioni e mezzo di visitatori, mentre il bacino di potenziali consumatori raggiunge i 30 milioni.

NOTIZIE UTILI
Il Commissariato Generale di Governo per l’Esposizione internazionale di Venlo, è stato istituito presso il Ministero degli Affari Esteri con decreto legge 5 agosto 2010, n 125, convertito con Legge n. 163 del 1°ottobre 2010. Tale Commissariato ha il compito di pianificare, realizzare e rendere efficace la partecipazione italiana a questo appuntamento, che avrà luogo dal 5 aprile al 7 ottobre 2012, nella città di Venlo, nei Paesi Bassi.
Per l’Italia – che pure vanta una posizione di eccellenza nel campo della floricoltura e dell’orticoltura – si tratta della prima partecipazione ufficiale a un’Esposizione Internazionale ortofloreale. Un debutto da protagonisti grazie al Padiglione Italia che offrirà alle istituzioni e alle imprese una vetrina internazionale lungo tutti i sei mesi della manifestazione.
Visita il Sito http://www.expoyeosu2012.gov.it/

Venlo, 5 aprile 2012

Comunicato Stampa Ufficiale del Ministero degli Affari Esteri
Pubblicazione a cura della Redazione di ComunicareITALIA (Brand Italia e Made in Italy in Rete)

Una ribalta internazionale per mostrare le eccellenze del made in Italy, per creare opportunità di impresa e per l’impresa, per reagire alla crisi mondiale accogliendo la sfida di innovazione e il cambio di prospettiva che la congiuntura economica impone.  È per cogliere questa opportunità di rilancio che l’Italia ha deciso di partecipare per la prima volta a una Esposizione Internazionale orticola e floreale con i suoi numeri imponenti: 6 mesi di kermesse a Venlo, in Olanda, per 2 milioni e mezzo di visitatori previsti e un bacino di 30 milioni di
potenziali consumatori.
Vetrina e cuore della presenza italiana a Venlo, il Padiglione Italia realizzato dalla Provincia autonoma di Trento. Una costruzione in legno perfettamente ecocompatibile, con una superficie di 400 mq su due piani circondata da 500 mq di spazio verde. Un’opera in sintonia con la tradizione “verde” del Trentino, ma anche frutto di una esperienza e vocazione alla solidarietà che caratterizza questa regione e la sua gente. Fu proprio il Trentino, infatti, dopo il sisma in Abruzzo, a offrire in tempi record padiglioni di legno costruiti con gli stessi criteri di sicurezza, efficienza e ecocompatibilità di quello realizzato per l’Expo.Lo studio e la progettazione degli spazi verdi esterni alla struttura sono affidati all’Associazione Nazionale Piante e Fiori d’Italia, che grazie all’impegno di soggetti istituzionali e professionali della filiera florovivaistica, della frutticoltura e dell’orticoltura,  valorizza e esalta lo stile, la tradizione e la creatività del design italiano declinato in “verde”. Decisivo l’apporto del Ministero per le Politiche agricole e forestali.
Il Padiglione Italia ospiterà iniziative legate all’agricoltura e al settore florovivaistico (economia, cultura, prospettive di sviluppo).  Grazie all’installazione “Viaggio in Italia”, i visitatori avranno attraverso immagini e video una sorta di panoramica concentrata, ancorché selezionata, delle principali attrattive turistiche, culturali e paesaggistiche del nostro Paese in un viaggio virtuale che farà scoprire le ragioni del successo italiano nel turismo culturale e dei luoghi termali, nello sviluppo della ricettività agrituristica e nella crescita del settore florovivaistico. Mercati tuttora in crescita: dal 2010, il comparto agrituristico italiano ha registrato un boom, con circa 20mila aziende agricole presenti e operanti sul territorio.
Altro settore in espansione quello dell’agricoltura biologica, che a Venlo avrà ampio spazio. L’Italia è tra i primi 10 paesi al mondo produttori di bioagricoltura e il paese nell’Unione Europea con il numero più alto di produttori, oltre 40mila. 
L’installazione “Italia dei sapori” permetterà di avere un quadro interattivo della produzione agricola e ortofrutticola per singola regione. E le Regioni saranno ancora protagoniste di uno spazio che mostrerà, attraverso una scelta di video, il patrimonio storico, artistico, culturale e economico di ciascuna.
Nel corso dell’Expo, sarà allestita nel Padiglione Italia una mostra conclusiva del concorso videofotografico per i giovani “Obiettivo Pianeta Terra”, indetto dal Commissariato governativo per le Expo di Yeosu e Venlo 2012 in collaborazione con Wind e Lifegate e centrato sui temi della Floriade.
INGLESE
An international stage to show the excellence of “made in Italy”, to create opportunities within and for business, to act during the global crisis and seize the challenge of innovation and the change in prospective that the economic situation requires.   It is with a view to seizing the moment that Italy decided to participate for the first time in an International Horticultural and Floreal Exposition, and to do so through an impressive presence: 6
months of kermis at Venlo in the Netherlands, for 2 and a half million expected visitors and a catchment of 30 million potential customers.
The Italian Pavilion was created by  the Autonomous Trento Province and is a window and the heart of the Italian presence in Venlo. A wooden building perfectly eco-friendly that counts a surface of 400mq on two floors surrounded by 500mq of green space. A creation in harmony with the ‘green’ traditions of  Trentino, but also the product of experience and the vocation for solidarity that characterizes the region and its inhabitants. In fact, following the earthquake in Abruzzo, the Trentino region lost no time in offering wood pavilions built with the same security, efficiency and eco-friendliness present in the pavilion at the Expo.
The study and creation of green areas outside the structure have been entrusted to the National Association of Italian Plants and Flowers, which, thanks to the commitment of institutions and
professionals in the greenhouse, fruit and horticulture industries, draws attention and enhances the style, tradition and creativity of Italian design as “green”. The support from the Ministry for
Agriculture and Forestry has been decisive. The Italian Pavilion will be host to initiatives for the agriculture and the greenhouse-flower sector (economy, culture, development prospective). Thanks to the “Journey to Italy” installation, through images and video, visitors will have a sort of concentrated and selected panoramic of the principal touristic, cultural and landscape attractions that Italy has to offer through a virtual journey that
will reveal the reasons for our success in cultural tourism and thermal spa areas, in the development of capacity in the agricultural tourism sector and the growth in the flora greenhouse sector. These markets are growing: since 2010 the agricultural tourism sector has witnessed a boom, with circa 20 thousand agricultural businesses present and operative territorially. The agro-biological sector is another sector in expansion and will have ample space in Venlo. Italy is amongst the first 10 countries in the bio-agricultural field and with more than 40 thousand activities represents the highest number of sector producers in Europe.
The installation “Italian flavours” (“Italia dei sapori”) will make it possible to have an interactive framework of agricultural and fruit and vegetable production region by region. And the Regions will yet again take the leading role in a space of each one.
Over the course of the Expo, the Italian Pavilion will set up a final exhibition of the videophotographic competition for youth “Objective Planet Earth” sponsored by the Commissioner for the Yeosu and Venlo 2012 Expos together with Wind and Lifegate and focused on the Floriade
themes.

Leave a Reply

Your email address will not be published.