1 C
Rome
giovedì, Febbraio 25, 2021

Camusso attacca Monti: “un anno di disastri”. L’Austerità sta strangolando il Lavoro

Must read

Calabria, Scuola: disagi nei territori di Vibo, Lamezia e Cosenza.

Da Vibo Valentia, Lamezia e Cosenza, insieme, per parlare di Scuola e delle contraddizioni che su di essa ricadono in tempo di...

Movimento NOI: la Politica locale e Nazionale vista dalle Donne.

Segui la diretta qui oppure su Facebook cercando @movimentonoi, sul canale Youtube, oppure ascolta la diretta tramite Radio su www.noiradio.eu.

Governo Draghi, dai vaccini ai ristori i dossier sul tavolo.

Dopo il giuramento e il primo cosiglio dei ministri di ieri il premier Draghi e la sua squadra di ministri...

La parola ai Giovani: la Politica ha bisogno di NOI!

Seguici da Facebook cercando @movimentonoi. Ma puoi seguirci anche qui, sul canale Youtube del Movimento NOI o puoi ascoltarci tramite Radio dal...

Giornata di mobilitazione europea della Ces (la Confederazione europea dei sindacati), “per il lavoro e la solidarietà e contro l’austerità”, nell’ambito della quale la Cgil ha proclamato uno sciopero generale di quattro ore ed è scesa in 100 piazze italiane. La manifestazione principale a Terni, partita dai cancelli delle acciaierie ThyssenKrupp, scelta come simbolo delle incertezze sul futuro produttivo del Paese, con il leader del sindacato di Corso Italia, Susanna Camusso: “L’austerità sta strangolando il lavoro, impoverendo il Paese. Ci rivolgiamo al governo” che, seguendo “pedissequamente” una linea di rigore, “sta determinando una profondissima recessione che toglie qualunque speranza al lavoro”, ha detto Camusso. Quello del governo Monti, ha sostenuto, è stato “un anno di disastri e non risposte al mondo del lavoro. E non ci continuino a raccontare che c’e’ una luce in fondo al tunnel, serve verita'”.

Proteste e disagi stanno comunque interessando molte città. E non mancano gli scontri: un poliziotto è stato ferito gravemente a Torino dagli autonomi. Oltre allo sciopero della Cgil, oggi ci sono anche lo sciopero generale proclamato dai Cobas e quello dei Cub per la scuola e numerosi cortei di studenti e centri sociali, spesso sfociati in momenti di tensione.

Articolo 1 della Costituzione Italiana
Articolo 1 della Costituzione Italiana

ANSA – Tornando alle iniziative della Cgil, le manifestazioni si sono svolte in cento piazze d’Italia. La Fiom è a Pomigliano, dopo la decisione della Fiat di licenziare 19 operai per assumere altrettante tute blu della Cgil, in seguito all’ordinanza della Corte d’Appello di Roma: cori si sono levati contro il ministro del Lavoro Elsa Fornero e l’ad del Lingotto Sergio Marchionne. Al corteo partecipano, oltre al leader della Fiom Maurizio Landini, i leader di Sel Nichi Vendola e dell’Idv, Antonio Di Pietro.

Alla giornata di mobilitazione europea hanno aderito anche la Cisl e la Uil ma con iniziative diverse dallo sciopero: Raffaele Bonanni all’assemblea della Funzione pubblica della Cisl contro i tagli all’Inps e all’Inail; Luigi Angeletti a Napoli incontra studenti e insegnanti di un istituto superiore per un confronto sulla crisi che parte dalla scuola e dal lavoro per i giovani. “Non bisogna scappare dalle piazze”, ha detto Camusso a Cisl e Uil. “In questa stagione così difficile in cui cresce la disperazione ciò che un sindacato deve fare è dare un messaggio di possibilità alle persone, di non rassegnarsi”.

Lancio di uova, poi l’invasione della Cisl di Bologna. E’ il blitz del collettivo degli studenti che ha sfilato in corteo nel capoluogo emiliano. La sede di via Milazzo è stata occupata simbolicamente per un paio di minuti, ma c’é stata tensione tra attivisti e persone all’interno degli uffici. Sono volati spintoni. Poi il corteo è ripartito. La Cisl ha condannato la “grave aggressione” definendola “conseguenza di un clima sempre più avvelenato che da più parti si sta alimentando, anche all’interno del movimento sindacale, di fronte ai problemi reali che vivono oggi i lavoratori e i giovani”.

In Europa sono in corso iniziative in 23 dei 27 paesi, con scioperi generali anche in Spagna, Portogallo e Grecia. Dallo sciopero della Cgil sono escluse le zone della Toscana e dell’Umbria colpite dal maltempo. Per quanto riguarda i trasporti, dalle 14 alle 18 lo stop riguarda le ferrovie; ritardano di quattro ore le partenze di navi ed traghetti; si fermano le ultime quattro ore gli addetti di autostrade e Anas e gli autisti di camion. Lo sciopero non riguarda il trasporto aereo e il trasporto pubblico locale. Per il pubblico impiego l’astensione è invece indetta per l’intero turno.

- Advertisement -

More articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest article

Calabria, Scuola: disagi nei territori di Vibo, Lamezia e Cosenza.

Da Vibo Valentia, Lamezia e Cosenza, insieme, per parlare di Scuola e delle contraddizioni che su di essa ricadono in tempo di...

Movimento NOI: la Politica locale e Nazionale vista dalle Donne.

Segui la diretta qui oppure su Facebook cercando @movimentonoi, sul canale Youtube, oppure ascolta la diretta tramite Radio su www.noiradio.eu.

Governo Draghi, dai vaccini ai ristori i dossier sul tavolo.

Dopo il giuramento e il primo cosiglio dei ministri di ieri il premier Draghi e la sua squadra di ministri...

La parola ai Giovani: la Politica ha bisogno di NOI!

Seguici da Facebook cercando @movimentonoi. Ma puoi seguirci anche qui, sul canale Youtube del Movimento NOI o puoi ascoltarci tramite Radio dal...

Ruolo e Pensiero dei Docenti in tempo di Pandemia

Ti suggeriamo questa conferenza che unisce diverse regioni sul tema della SCUOLA. Collegarti è semplice e se lo desideri oltre a commentare,...