Berlusconi: inaccettabile ultimatum Letta su aumento IVA

Beppe Grillo

Beppe Grillo

lo dice TGCOM24

Silvio Berlusconi apre la crisi di governo annunciando le dimissioni dei ministri del Pdl. “Presentino immediatamente le proprie dimissioniper non rendersi complici di una ulteriore odiosa vessazione imposta dalla sinistra agli italiani”, afferma. “L’ultimatum di Letta sull’aumento dell’Iva - aggiunge – è inaccettabile”. Il portavoce di Alfano ufficializza la notizia. Immediate le reazioni del mondo politico. Per Vendola, Tabacci ed Epifani è un “gesto irresponsabile” e “irrazionale”. Maroni invece plaude: “Bene ora ci siano le elezioni”. Cicchitto storce il naso: “Serviva discussione più approfondita”. Letta, intanto, è in costante contatto con il Colle.

Silvio Berlusconi - dimissioni Ministri Pdl

Silvio Berlusconi - dimissioni Ministri Pdl

Grillo conferma linea dura: al voto per vincere

Nessuna trattativa con i partiti. Al voto subito, per vincere. La linea del M5S non cambia. Lo dirà probabilmente domani Beppe Grillo in persona a Paderno Dugnano, dov’è atteso. Intanto fonti interne confermano che Grillo e Gianroberto Casaleggio non hanno intenzione di spostare di un millimetro la linea del movimento: nessuna alleanza con chi ha rovinato il Paese.
Mario Monti

Mario Monti

Monti: contribuiremo a soluzioni credibili
“Aspetteremo ora con rispetto le decisioni del Primo Ministro Enrico Letta e poi del Capo dello Stato Giorgio Napolitano. Scelta Civica non mancherà di dare il proprio contributo a soluzioni di governo credibili, proiettate sull’intera legislatura e caratterizzate da impegni precisi nei contenuti e nel calendario di attuazione”. Così Mario Monti.

Montezemolo: Alfano e altri non seguano deriva
“Spero che persone come Lupi, Quagliariello, Sacconi, Gelmini, Lorenzin e lo stesso Alfano, riflettano bene prima di decidere di assecondare, fino alla fine, una deriva populista e irresponsabile che riporta il P sul ciglio del baratro e che non corrisponde al sentire di milioni di elettori moderati”. Così Luca Cordero di Montezemolo.

Giovannini: se crolla Italia, crolla pezzo di mondo
“Le conseguenze della crisi? L’Italia è la settima potenza economica del mondo, se crolla questa, oltre a un pezzo di Europa a crollare sarà un pezzo di mondo”. Lo ha detto il ministro del Lavoro, Enrico Giovannini. “Eravamo sul punto di riscuotere i dividendi di tanti sacrifici, così invece si bloccheranno anche gli incentivi sul costo del lavoro”.

Letta: “Gesto folle di Berlusconi per coprire suoi guai”
“Berlusconi per cercare di giustificare il gesto folle e irresponsabile di oggi, tutto finalizzato esclusivamente a coprire le sue vicende personali, tenta di rovesciare la frittata utilizzando l’alibi dell’Iva”. Lo afferma il premier Enrico Letta, in una nota.

Leave a Reply

Your email address will not be published.