-22.2 C
Rome
venerdì, Gennaio 21, 2022

Datagate: o troppo cretini o troppo intelligenti

Must read

Flavio Felice parla dei Popolari liberi e forti del 2022 nel webinar di Libertà Civica

Oggi, 18 gennaio, giorno dell'anniversario dell’Appello di don Luigi Sturzo prende vita la conferenza sul tema “Oggi, liberi e forti”. Questo il titolo asciutto...

Pordenonelegge, un progetto dedicato a Pasolini

(ANSA) - PORDENONE, 20 DIC - Fondazione Pordenonelegge guarda al 2022 con tante iniziative programmate dai primi...

ESA sceglie Leonardo per il centro operativo di cyber sicurezza

Milano, 21 dic. (askanews) – Leonardo ha siglato con l’Agenzia Spaziale Europea (ESA) un contratto per progettare,...

Taccuino Quirinale, Omicron il potente e influente “grande elettore”

Roma, 30 dic. (askanews) – Coi contagi ormai a quota centomila e la variante Omicron (5 volte...
Fabiohttp://www.fabiogallo.info
Classe 60, esperto di gestione della conoscenza e media digitali. Ha fondato la Città della Pace. Cura i Rapporti Istituzionali della Fondazione Culturale "Paolo di Tarso". Esperto dell'ITS IOTA Istituto di Alta Formazione per il Turismo e l'Ospitalità allargata della Puglia. Fondatore del Digital Cultural Heritage Museum dedicato al Patrimonio culturale italiano in chiave visuale. Fondatore e Direttore Editoriale delle Testate Giornalistiche del Gruppo ComunicareITALIA. Portavoce del Movimento Sturziano NOI. Dispone di elevate competenze tecniche multidisciplinari, pensiero organizzativo ed innovativo, coniugato a forte pragmatismo logico, a spiccate doti comunicative, alla gestione di progetti e compiti complessi, con elevata capacità d’analisi e di ascolto. Forte propensione al lavoro in gruppo, in cui nel ruolo di teamleader presta attenzione allo stato motivazionale ed alla sua compattezza. Visita il Blog: www.fabiogallo.info

di Fabio Gallo

Datagate: ci prendono per cretini
Datagate: ci prendono per cretini

ecco l’ultima che arriva dalla scandalo del cosiddetto “datagate”: la Nsa è in grado di accedere ai dati personali dagli smartphone, inclusi BlackBerry, i dispositivi che usano Android e l’iPhone. Lo rivelano nuovi documenti di Edward Snowden, secondo i quali la Nsa può accedere ai dati sensibili contenuti negli smartphone, inclusi i contatti, il traffico sms e le informazioni di localizzazione.

CONSIDERAZIONE SUL FATTO
Con tutto il rispetto per Edward Snowden che sarà senza dubbio bravino, mi chiedo se queste dichiarazioni sono dirette ai lettori intelligenti o cretini. O forse gli autori del Datagate sono meno intelligenti di quanto crediamo? Quale sarebbe la notizia…, o la novità che fa notizia? ..che si può accedere sui cellulari di chiunque? che si può georeferenziare chiunque? che si possono copiare gli sms di chiunque? Ma questa è una cosaccia ridicola per un hacker di 15 anni!! Ma vogliamo scherzare? Lo fanno tutti! o no? Chiediamoci come faremmo a stare discretamente tranquilli se i servizi segreti non accedessero a telefoni cellulari e se l’Antiterrorismo non riuscisse a georeferenziare un criminale attraverso il suo cellulare. O, forse, c’è ancora qualcuno convinto che non sia così? Intanto, speriamo che a non crederlo siano, ad esempio, i politici e i pubblici amministratori che sottraggono fondi allo Stato e ai contribuenti. Una discreta ignoranza nel settore che riserva per davvero molte sorprese (che sono già nel telefono che portate in tasca), farebbe bene a tutti noi. Lo Stato, infatti, riuscirà a monitorare ancora per un po i crimini e acciuffare qualche disonesto. Userei, piuttosto, il silenzio su questa zona relativa ai controlli. Vi assicuro che porterà bene alla gente onesta.

Purtroppo, diciamolo, il controllo ai massimi livelli non può essere promossa come una regola per tutta la manfrina delle leggi sulla privacy che non stanno ne in cielo ne in terra in un’epoca dove la società civile, usi, costumi, modi di rapportarsi, di fare politica ed economie, dipendono interamente dalla rete. Voi abolireste totalmente la privacy in cambio di una sicurezza seria e reale? Quanti femminicidi in meno? Quanta droga e quanti tossicodependenti in meno? Quanti ladri in meno nella pubblica amministrazione?

Vi dirò che dovrete iniziarvi a preoccupare, invece, quando vi proporranno di inserire sotto pelle un microchip con la scusa di monitorare la salute e la sicurezza dei vostri figli. Ecco…, li inizieremo a fare sul serio. ma passerà anche questa.

- Advertisement -

More articles

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest article

Flavio Felice parla dei Popolari liberi e forti del 2022 nel webinar di Libertà Civica

Oggi, 18 gennaio, giorno dell'anniversario dell’Appello di don Luigi Sturzo prende vita la conferenza sul tema “Oggi, liberi e forti”. Questo il titolo asciutto...

Pordenonelegge, un progetto dedicato a Pasolini

(ANSA) - PORDENONE, 20 DIC - Fondazione Pordenonelegge guarda al 2022 con tante iniziative programmate dai primi...

ESA sceglie Leonardo per il centro operativo di cyber sicurezza

Milano, 21 dic. (askanews) – Leonardo ha siglato con l’Agenzia Spaziale Europea (ESA) un contratto per progettare,...

Taccuino Quirinale, Omicron il potente e influente “grande elettore”

Roma, 30 dic. (askanews) – Coi contagi ormai a quota centomila e la variante Omicron (5 volte...

L’Euro compie 20 anni. Adottata in 19 paesi la moneta unica è la valuta più usata nel mondo.

Il cammino verso l'unione monetaria sono iniziati nel 1988, dal primo gennaio del 2002 la valuta comune è entrata concretamente nelle tasche...