-1.9 C
Rome
domenica, Novembre 28, 2021

Olimpiadi di Sochi boicottate? Sarà vero quanto dichiarato dal portavoce di Putin, Dmitri Peskov?

Must read

CIS Centro Storico di Cosenza: presentate denunce presso diverse Procure della Repubblica

La Fondazione Culturale “Paolo di Tarso” unitamente a diversi soggetti professionali chiamati a redigere progetti mirati alla...

Franz Caruso Sindaco di Cosenza. Adamo: vittoria frutto di “ingegneria politica”

di Fabio Gallo/ Le Amministrative di Cosenza sono state combattute fino all'ultimo voto disponibile nella Valle del Crati...

Cultura e Beni Culturali, successo per il Centro di Alta Competenza CONNESSIONI di Cosenza

A cura del direttore Viviana Normando/ Nel cuore della Città Storica di Cosenza abbandonata all'incuria della politica e del tempo che l'hanno desertificata, è sorto "un...

Sui prezzi dell’energia l’Europa si divide.

Il Consiglio straordinario dei ministri dell'Energia, riunito a Lussemburgo per portare sul concreto le azioni contro il caro bollette, si è chiuso con...

olimpiadi-sochi-russia-vladimir-putin
Giochi Olimpici di Sochi 2014 in Russia

a cura della Redazione de IL PARLAMENTARE.IT/

Boicottaggio in corso per le Olimpiadi di Sochi? – Il Cremlino accusa l’Occidente di “screditare politicamente” i giochi di Sochi. “Penso che l’Occidente o alcuni Paesi, si comportino in una maniera assolutamente spudorata e senza tanti complimenti, tentando di screditare politicamente le nostre Olimpiadi”, ha detto Dmitri Peskov, portavoce di Putin, al tabloid Komsomolskaia Pravda. Lo riferisce l’Agenzia ANSA e noi, per capire cosa sta accadendo rivolgiamo alcune domande a Fabio Gallo, esperto di gestione della conoscenza. In realtà, almeno in Paesi come l’Italia la comunicazione sta snobbando le Olimpiadi già da tempo. Se ne parla pochissimo e quando se ne parla si concentra la comunicazione su mafia russa, terrorismo e pubblicità massiva a leader di governi. Tutto ciò trascina l’interesse su piani di comunicazione che diventano strumenti per guerre mediatiche. Di certo c’è una carenza di comunicazione giovane e innovativa da parte dell’organizzazione dei giochi. Lo Sport, in ogni caso, non rappresenta più un modello educativo ma una disciplina e basta anche a causa di tutti gli scandali legati a corruzione e doping. Lo Sport sta perdendo il suo ruolo etico e formativo. Come hanno evidenziato le dichiarazione di Gian Franco Kasper la “mafia russa” è certamente un deterrente almeno grande come il terrorismo. dall’altra parte, come ha dichiarato Mario Pescante gli USA hanno usato le Olimpiadi per fare terrorismo politico con la questione dei Gay portabandiera. Qualora fosse stata una mossa pubblicitaria la reputo di pessimo gusto perché, in ogni caso, si gioca sui diritti umani. In tutto questo la tentazione è quella di andare ai giochi per vedere un Gay e non un Campione Olimpico.

ILPARLAMENTARE.IT: parlando per l’Italia, si tratta di boicottaggio o altro?
Fabio Gallo: il primo Ministro Putin, ovviamente, utilizza i Giochi per promuovere e valorizzare la Russia, un Paese di grande cultura che sta mostrando di sapere investire sul futuro. Ovviamente  tutto questo ha delle forti ricadute sul mercato a vantaggio della Russia e a molti non piace. In prima battuta non avrei valorizzato troppo il Primo Ministro Putin sovraesponendo il volto della Politica. Ovviamente, non è facile, in Russia, fare il contrario, ma se si vuole bene al proprio Leader bisogna rischiare. L’opinione pubblica internazionale, di queste Olimpiadi, ha recepito più il volto della Politica e dei suoi mali storici che dello Sport.

ILPARLAMENTARE: lei cosa avrebbe fatto?
Fabio Gallo: avrei speso qualche dollaro e qualche euro in pubblicità e sarei partito dalla Scuola, dalle Università, dalle storie personali dei campioni, dalla famiglia, dai luoghi dove la competizione cresce e prende forma. Avrei investito molto nella trsversalità del mondo social e avrei offerto alle nuove generazioni la possibilità di impegnare la loro creatività, sensibilità e intelligenza nella promozione dello Sport e dei suoi valori. Insomma, avrei lanciato delle sfide per coinvolgere tutti dal basso e fare rete. Solo in questo ambiente vitale e pieno di energia vera, avrei valorizzato il mio Primo Ministro senza stressarlo più di tanto a meno 30 sotto zero. In ogni caso le Olimpiadi sono sempre le Olimpiadi e sarà un grande evento.

ILPARLAMENTARE.IT: se è vero ciò che dice, che lo Sport non rappresenta un modello educativo, come mai la Fondazione “Paolo di Tarso” cui lei appartiene sta sostenendo il Meeting Internazionale dello Sport “Insieme a Francesco – Champions for Peace?”
Fabio Gallo, proprio per questo, perché insieme alle grandi Organizzazioni sportive,  alla Guardia di Finanza, all’Arma dei Carabinieri, alle Associazioni No Profit, ci siamo resi disponibili ad animare una riflessione di carattere internazionale per un ritorno dello Sport e alla sua natura Etica sinonimo di “lealtà”. E per fare ciò abbiamo bisogno di dare spazio ai sentimenti e al cuore. I bicipiti dopati e la corruzione per vincere a tutti i costi stanno stancando tutti. Anche il Cibo Sano in tutto questo diventa fondamentale e per questo, a Marzo, porteremo in questa prestigiosa conferenza internazionale “Simply Med”, il primo Brand Italiano dedicato allo stile di vita alimentare della Dieta Mediterranea.

- Advertisement -

More articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest article

CIS Centro Storico di Cosenza: presentate denunce presso diverse Procure della Repubblica

La Fondazione Culturale “Paolo di Tarso” unitamente a diversi soggetti professionali chiamati a redigere progetti mirati alla...

Franz Caruso Sindaco di Cosenza. Adamo: vittoria frutto di “ingegneria politica”

di Fabio Gallo/ Le Amministrative di Cosenza sono state combattute fino all'ultimo voto disponibile nella Valle del Crati...

Cultura e Beni Culturali, successo per il Centro di Alta Competenza CONNESSIONI di Cosenza

A cura del direttore Viviana Normando/ Nel cuore della Città Storica di Cosenza abbandonata all'incuria della politica e del tempo che l'hanno desertificata, è sorto "un...

Sui prezzi dell’energia l’Europa si divide.

Il Consiglio straordinario dei ministri dell'Energia, riunito a Lussemburgo per portare sul concreto le azioni contro il caro bollette, si è chiuso con...

Prosecco: De Castro-Dorfmann, no a falso made in Croazia.

“Non possiamo tollerare che la denominazione protetta “Prosecco”, una delle più emblematiche a livello Ue, diventi oggetto di imitazioni e abusi, in...