Beppe Grillo: processo web a politici, industriali e giornalisti dopo il voto

Politici di alto livello arrestati, Milano EXPO 2015 sembra essere un covo di dannati, viene arrestato con gravissime accuse un uomo che ha svolto il ruolo di Ministro dell'Interno con accuse gravissime, si candidano alle elezioni condannati, l'Italia va a puttane e il problema sarebbe Beppe Grillo?

beppe-grillo-movimento-5-stelle

Beppe Grillo – leader Movimento 5 Stelle

Intanto sventola l’assegno di Euro 5.433.840,00 restituito alla Stato dai politici del movimento 5 Stelle. Questo assegno sventola con onore mentre – come dice l’esperto di geopolitica Alessandro Corneli –  “Milano EXPO 2015 è sotto accusa per tangenti di ogni ordine e grado, Genovese è stato arrestato, Scajola è interrogato e le ramificazioni del suo potere personale appaiono lunghi bracci velenosi come quelli delle meduse, Dell’Utri dovrebbe essere estradato a breve, mentre rispunta la Tangentopoli di Parma, mentre va avanti la vicenda dell’Expo, mentre gli sbarchi continuano in modo sempre più invasivo, l’Autovelox non sa a chi dare i numeri e fa impazzire gli automobilisti, l’ex Ad di Finmeccanica è stato liquidato con 5,45 milioni di buonuscita, e mentre ripartono le rapine alle banche e non solo con morti a non finire”.

BEPPE GRILLO E MOVIMENTO 5 STELLE: PROCESSO PUBBLICO A GIORNALISTI, INDUSTRIALI, POLITICI
Politici, industriali e giornalisti: “questo orrendo trio va giudicato attraverso un processo popolare, mediatico che inizierà dopo le elezioni europee”. Così Beppe Grillo sul suo blog dove annuncia la creazione di ‘liste’ di imputati: “Il processo durerà almeno un anno, le liste saranno rese pubbliche quanto prima”. “Ci saranno le liste, le prove e i testimoni d’accusa come in un processo. Per ogni persona ci sarà un cittadino che articolerà i capi di accusa”, avverte Grillo che aggiunge: “Alla fine gli iscritti certificati al M5S potranno votare per la colpevolezza o l’innocenza”. Grillo si rende conto che “un tribunale popolare non può sostituirsi alla giustizia nell’erogazione delle pene”: il suo compito sarà però quello di “informare i cittadini sui furti e le malversazioni di un sistema che portato allo sfascio l’Italia”. “Così come non si può costruire sulle macerie, non si può edificare una nuova Italia senza sgomberare il terreno da coloro che l’hanno depredata trasformando la quinta (sesta?) potenza industriale in un deserto. ”Il castello è un simbolo di quello che succederà se il M5S andrà al governo”. Così Beppe Grillo sul suo blog riferendosi al plastico del Castello di Lerici che ha tentato di portare a Porta a Porta, con le sue segrete dove il leader M5S intende rinchiudere politici, imprenditori e giornalisti: quest’ultima sarà la prima categoria che intende processare.

Leave a Reply

Your email address will not be published.