9.5 C
Rome
giovedì, Maggio 6, 2021

Paolo Gentiloni: dobbiamo recuperare i rapporti con la Russia

Must read

In ascesa la Rete Federativa nazionale “Libertà Civica”

In continua ascesa la partecipazione agli incontri conoscitivi, informativi e formativi del della Rete Federativa nazionale "Libertà Civica" costituita dai Popolari che...

Don Carlo De Cardona: i Cattolici Cosentini ricordano il suo impegno

La Città di Cosenza ricorda Don Carlo De Cardona, sacerdote nato a Morano Calabro il 4 maggio 1871, è stato l'apostolo della...

Movimento NOI: siamo chiamati a rendere efficace la politica

di Fabio Gallo/ "La Democrazia in Calabria e da oggi in Sicilia, si declina con il nome del...

Covid19, Scuola e Famiglia. SI DAD e NO DAD a confronto.

La Scuola sta cambiando e si avvia verso il futuro nel quale la didattica digitale ha il suo peso. Ne parliamo, insieme....

paolo-gentiloni-vladimir-put
Paolo Gentiloni e Vladimir Putin

Roma, 31 dic. (askanews) – “Di sicuro è necessario tornare a una situazione di dialogo” con Mosca, “ma dipende innanzitutto dalla Russia, che per prima cosa deve rispettare i protocolli di Minsk”. E’ quanto ha detto il ministro degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, Paolo Gentiloni, in un’intervista al quotidiano La Stampa. “Io e il collega tedesco, Steinmeier, abbiamo comunque una visione comune che si fonda su due punti. Primo: le sanzioni devono essere reversibili. Secondo: l’Europa non è un rubinetto di sanzioni. Di sicuro si deve evitare di entrare in uno schema logico da Guerra fredda”, ha precisato il titolare della Farnesina. Un pericolo, secondo il ministro, al momento scongiurato. “La Guerra fredda era un confronto di ideologie. Qui siamo di fronte a una crisi di rapporti tra l’Unione europea e il suo vicino più importante”, ha spiegato Gentiloni.

- Advertisement -

More articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest article

In ascesa la Rete Federativa nazionale “Libertà Civica”

In continua ascesa la partecipazione agli incontri conoscitivi, informativi e formativi del della Rete Federativa nazionale "Libertà Civica" costituita dai Popolari che...

Don Carlo De Cardona: i Cattolici Cosentini ricordano il suo impegno

La Città di Cosenza ricorda Don Carlo De Cardona, sacerdote nato a Morano Calabro il 4 maggio 1871, è stato l'apostolo della...

Movimento NOI: siamo chiamati a rendere efficace la politica

di Fabio Gallo/ "La Democrazia in Calabria e da oggi in Sicilia, si declina con il nome del...

Covid19, Scuola e Famiglia. SI DAD e NO DAD a confronto.

La Scuola sta cambiando e si avvia verso il futuro nel quale la didattica digitale ha il suo peso. Ne parliamo, insieme....

Nel Movimento NOI i “Popolari” di Sturzo e Toniolo coerenti nelle scelte

La Redazione/ I Popolari hanno una nuova bandiera e un nuovo simbolo di cui è stato fatto dono...