1.5 C
Rome
domenica, Dicembre 6, 2020

Una Start-up a forma di panettone all’Olio di Oliva

Must read

NOI Rete Umana chiede la revoca delle elezioni regionali: Decreto irregolare.

L'associazione NOI Rete Umana - Movimento di Opinione Sociale, Culturale e Politico, assistita dall'avvocato Gian Paolo Stanizzi, ha chiesto la...

Movimento NOI a Mattarella: destituisca il Consiglio regionale della Calabria per l’Art. 126 della Costituzione.

a cura della Redazione/ Il Movimento NOI ha scritto al Presidente della Repubblica chiedendo di valutare lo scioglimento del...

Sanità Calabria, “NOI” al Governo: inviate il Colonnello Bortoletti. Lo chiedono i calabresi e risolve i problemi

di Fabio Gallo/ La questione Sanità in Calabria rischia una deriva molto pericolosa che potrebbe riflettersi come ulteriore...

panettone-dieta-mediterrane-olio-di-oliva-simply-med-silvia-lanzafame
Il Panettone all’Olio Extra Vergine di Oliva Simply Med

A cura della Redazione/

Si chiama Silvia Lanzafame l’A.U. di Dieta Mediterranea srl che gestisce in esclusiva il Brand “Simply Med – i prodotti della Dieta Mediterranea”. Appena 26 anni è già Assaggiatore di Oli iscritta alla camera di Commercio di Cosenza, presto sarà Sommelier e dopo la laurea in Economia ha acquisito il titolo di “Manager della Dieta Mediterranea e della Sicurezza Alimentare” grazie all’Università della Calabria che ha dato vita al primo corso post laurea di ben 1.500 ore in campo internazionale dedicato, appunto, alla Dieta Mediterranea e alla Sostenibilità Ambientale.

Silvia che di Olio Extravergine di Oliva ne capisce per davvero ha intrecciato il suo percorso di promostrice degli Alimenti della Dieta Mediterranea con l’esperienza di Agire srl e con il Brand “Evvivo” di Milano. Risultato? Il primo Panettone della vera tradizione milanese all’Olio Extra Vergine di Oliva “Simply Med” del Sud Italia, selezionato per la tavola della Dieta Mediterranea. Si tratta dell’unione di due progetti molto intelligenti che guardano entrambi alla salute della persona e delle famiglie portando in tavola la tradizione – in un solo delizioso dolce – di due grandi realtà del Made in Italy come lo sono le tradizioni alimentari del Sud e del Nord dell’Italia che si uniscono in questa iniziativa proprio per dimostrare che si può credere in un progetto che si chiami “ITALIA”. Questa si che in questo momento è una Start-up che merita un premio.

Per acquistare questa delizia è sufficiente cliccare qui: www.dietamediterraneaintavola.it

Silvia lanzafame è stata recentemente insignita anche del “Dieta mediterranea AWARD” con questa motivazione: “Per aver dato vita a Cosenza alla prima Azienda Italiana esclusivamente dedicata alla promozione della Dieta Mediterranea e alla commercializzazione dei suoi Alimenti anche attraverso l’innovativo Marketplace “Dieta Mediterranea in Tavola. Per avere aggregato Aziende Agricole del Mezzogiorno d’Italia, a partire dalla Calabria, all’interno della Master Brand Etica “Simply Med – i Prodotti della Dieta Mediterranea”, depositata presso la Camera di Commercio di Cosenza”.

- Advertisement -

More articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest article

NOI Rete Umana chiede la revoca delle elezioni regionali: Decreto irregolare.

L'associazione NOI Rete Umana - Movimento di Opinione Sociale, Culturale e Politico, assistita dall'avvocato Gian Paolo Stanizzi, ha chiesto la...

Movimento NOI a Mattarella: destituisca il Consiglio regionale della Calabria per l’Art. 126 della Costituzione.

a cura della Redazione/ Il Movimento NOI ha scritto al Presidente della Repubblica chiedendo di valutare lo scioglimento del...

Sanità Calabria, “NOI” al Governo: inviate il Colonnello Bortoletti. Lo chiedono i calabresi e risolve i problemi

di Fabio Gallo/ La questione Sanità in Calabria rischia una deriva molto pericolosa che potrebbe riflettersi come ulteriore...

Sanitá Calabria: ora i Medici scendono in Piazza a Cosenza

Continua senza sosta il drammatico afflusso di pazienti positivi al Covid-19 presso il Pronto Soccorso. I lavoratori...