10.2 C
Rome
lunedì, Dicembre 6, 2021

Cittadino del Bangladesh salva Donna nel Tevere. Premiato con Cittadinanza.

Must read

Italia e Francia più vicine. Cosa cambia con il trattato del Quirinale

"Questo trattato di cooperazione rafforzata segna un momento storico nelle relazioni dei due paesi.Italia e Francia consolidano la loro vicinanza...

Cosenza, Fabio Gallo: il Teatro Rendano tra abbandono, degrado e inciviltà. Mai più così. Appello al Sindaco

di Fabio Gallo Facendomi carico delle tante richieste dei cittadini di Cosenza e...

CIS Centro Storico di Cosenza: presentate denunce presso diverse Procure della Repubblica

La Fondazione Culturale “Paolo di Tarso” unitamente a diversi soggetti professionali chiamati a redigere progetti mirati alla...

Franz Caruso Sindaco di Cosenza. Adamo: vittoria frutto di “ingegneria politica”

di Fabio Gallo/ Le Amministrative di Cosenza sono state combattute fino all'ultimo voto disponibile nella Valle del Crati...

polizia-di-stato
Polizia di Stato Fluviale-Roma

(askanews) – Ha visto una donna in balia delle acque del Tevere e non ha esitato a gettarsi nel fiume per salvarla. E’ il gesto compiuto da un 32enne, cittadino del Bangladesh, che grazie al suo intervento è riuscito a raggiungere una donna di 55 anni che poco prima si era gettata da sotto Ponte Sublicio. L’episodio è accaduto nel tardo pomeriggio di ieri ed ha avuto un esito a lieto fine con il salvataggio della donna trascinata a riva anche grazie all’aiuto di alcuni agenti della Polizia intervenuti sul posto. A “recupero” effettuato, l’uomo – con la donna in salvo tra le sue braccia – è riuscito a riavvicinarsi alla riva del fiume. La donna è stata poi trasportata direttamente al pronto soccorso dell’ospedale Fatebenefratelli da un gommone dei Vigili del Fuoco. Il soccorritore è stato, invece, aiutato dagli agenti del Commissariato Celio, i quali, dopo averlo letteralmente tirato fuori dal Tevere, lo hanno accompagnato negli uffici di Polizia. In Commissariato l’uomo è stato rifocillato e fatto riposare. Completamente “zuppo”, gli sono anche stati forniti abiti nuovi acquistati dagli stessi agenti. Al bengalese, privo di regolari documenti, è stato rilasciato un permesso di soggiorno per motivi umanitari come ringraziamento per il suo gesto di coraggio ed altruismo.

- Advertisement -

More articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest article

Italia e Francia più vicine. Cosa cambia con il trattato del Quirinale

"Questo trattato di cooperazione rafforzata segna un momento storico nelle relazioni dei due paesi.Italia e Francia consolidano la loro vicinanza...

Cosenza, Fabio Gallo: il Teatro Rendano tra abbandono, degrado e inciviltà. Mai più così. Appello al Sindaco

di Fabio Gallo Facendomi carico delle tante richieste dei cittadini di Cosenza e...

CIS Centro Storico di Cosenza: presentate denunce presso diverse Procure della Repubblica

La Fondazione Culturale “Paolo di Tarso” unitamente a diversi soggetti professionali chiamati a redigere progetti mirati alla...

Franz Caruso Sindaco di Cosenza. Adamo: vittoria frutto di “ingegneria politica”

di Fabio Gallo/ Le Amministrative di Cosenza sono state combattute fino all'ultimo voto disponibile nella Valle del Crati...

Cultura e Beni Culturali, successo per il Centro di Alta Competenza CONNESSIONI di Cosenza

A cura del direttore Viviana Normando/ Nel cuore della Città Storica di Cosenza abbandonata all'incuria della politica e del tempo che l'hanno desertificata, è sorto "un...