-3.6 C
Rome
sabato, Ottobre 31, 2020

Maria Cristina Rizzo: parità di genere? No! Etica nella “P”olitica in Puglia

Must read

Sanità e Covid19: lettera aperta a Conte, Lamorgese e Speranza dal Movimento NOI

La questione Sanità nell'Ospedale Civile di Cosenza preoccupa cittadini, medici, infermieri e oss per l'aumento esponenziale dei casi di Covid19 e per...

Sanità Calabria,”NOI”: Cotticelli dica chi sono le “menti raffinate” che lo vogliono “capro espiatorio”

In una regione nella quale i cittadini sono in gran parte promotori degli scandali politici all'ordine del giorno, in quanto ne eleggono...

Papa Francesco e il Presidente Mattarella

Intervento del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in occasione della Visita di Restituzione del Santo Padre al Quirinale

Fabio Gallo: troppa corruzione. Salto generazionale è indispensabile

Fabio Gallo riflette sul tema della corruzione nel mondo della politica e della pubblica amministrazione

maria-cristina-rizzo
Maria Cristina Rizzo

Redazione de ILPARLAMENTARE.IT/Puglia/

Siamo andati in Puglia per parlare di Diritti Umani e tra gli amici, convocati da chi sa come si fanno le cose serie, abbiamo incontrato Maria Cristina Rizzo, candidata alle regionali 2015. Ma lei non era li per la politica e neanche noi. Ma l’abbiamo conosciuta e di lei abbiamo scoperto tante cose che intendiamo raccontare, grazie alle testimonianze tratte da Facebook.

Si, è proprio grazie ad un confronto tra utenti della Rete e Maria Cristina Rizzo che abbiamo scoperto di poter tracciare quello spaccato di Politica ancora fiera di essere tale e che pensavamo irrimediabilmente perduta, sepolta da tonnellate di amarezze e tradimenti rivolti alla nostra amata Italia da chi la politica intende farla di mestiere, a tutti i costi, e non per vocazione alla costruzione di bene comune.

Oggi i migliori analisti utilizzano il mondo dei Social Network per tracciare profili credibili e noi, oggettivamente bravi nel farlo, per conoscere a fondo questa Donna da tutti apprezzata che ci incuriosisce, ci tuffiamo su Facebook, specchio della società. Nessun luogo migliore vi è oggi per ascoltare il “cuore” della gente.

Noi de ILPARLAMENTARE.IT diamo sempre spazio a tutti, com’è giusto che sia. Oggi abbiamo scelto di non commentare i “commenti” tra gli Utenti e Maria Cristina Rizzo, perchè intendiamo non filtrare nulla di quanto dicono gli utenti che creano con le loro testimonianze, quasi uno spaccato demo antropologico  della Puglia. Abbiamo compreso – e ne siamo felici – che parlare di Maria Cristina Rizzo è parlare non solo di “P”olitica, ma della Puglia che guarda al suo migliore futuro. Ne hanno bisogno le attività Produttive, l’Artigianato, il mondo della Ricerca, l’Agricoltura ma, in modo speciale, ne hanno bisogno i Giovani che dovranno vivere, attesi i tempi, portando sulle loro spalle il risultato di una politica che ha esaurito le risorse sudate per noi dai nostri Padri e dalle nostre Madri.

Ora, in silenzio, leggiamo i commenti di chi ha deciso di uscire da casa per andare a votare Maria Cristina Rizzo. Questo è già il suo primo grande risultato.

TESTIMONIANZE TRATTE DA FACEBOOK 

Maria Cristina Rizzo:
“Dubbi, titubanze, perplessità. Stati d’animo che accompagnano ogni decisione. Poi ti arrivano questi messaggi ed ogni incertezza svanisce e sai di doverlo fare per le tante ed i tanti che credono in te”.

Testimonianza Utente:
“Voterò una persona.

Una donna a sinistra della lista.

Da questa parte sono sempre stata.

Voterò una donna che ha studiato le leggi.

Proprio come ho fatto io.

Una donna che non ha paura.

Nemmeno io ho paura.

Voterò una mamma.

Ho tre figlie.

Voterò una donna consapevole.

Anch’io mi sento così.

Voterò una donna con gli occhi spenti.

So cos’è il dolore.

Voterò una donna con un nemico.

Ogni giorno penso a quanto odio la strada.

Voterò una donna dal sorriso accennato.

Rivendico così il diritto alla tristezza.

Voterò una donna che coltiva la speranza come un seme prezioso.

E non mi arrendo.

Voterò una donna che resiste ogni giorno.

Proprio come me!

Voterò te, Maria Cristina, ma sarà come votare me!”

Testimonianza Utente

“Elezioni regionali 2015 …ho scelto. 10 anni di una Puglia che si è ritrovata, che ha alzato la testa che nel giorno dopo giorno ha fatto futuro. Questa Puglia va difesa.. Affido le mie speranze,la mia passione per questa terra ad una Donna, una Professionista, una Mamma.. Perchè lei è fuoco e coraggio, perchè lei sa fare rete, perchè è Maestra di vita dentro una vita dilaniata.. Perchè lei è questa terra e saprà far sentire la voce di tutti e ciascuno..io ho scelto @Maria Cristina Rizzo e so di non sbagliare! Fatelo in tanti…”

Testimonianza Utente
“Premetto che non ho mai sostenuto un candidato politico ma in questo caso faró un’eccezione!

Si, farò un’eccezione perché per me Maria Cristina Rizzo non è una semplice candidata…per me Maria Cristina è una donna con la lettera maiuscola;

è una donna che, da anni, porta avanti i suoi ideali con una grinta ed una costanza da far invidia;

è una donna che, nonostante le avversità che la vita le ha messo davanti, ha la forza di battersi per il bene comune;

è una donna vera;

è una donna, punto! (potrei continuare all’infinito ma mi fermo qui!)

Testimonianza Utente
Personalmente sono stanco di questi politici gradassi che, con il loro fare a dir poco ridicolo, hanno ridicolizzato la politica, quella buona e sana politica…io voglio crederci ancora e voglio credere in te cara Maria Cristina!

Testimonianza Utente
“È importante che in Consiglio regionale vengano elette persone come Maria Cristina Rizzo. Affinché ciò avvenga occorre che tutti coloro i quali la conoscono, oltre a votare per lei, facciano un piccolo sforzo: da oggi sino al 31 maggio dovranno cercare di convincere chi non sa più per chi votare che Maria Cristina Rizzo per la sua cultura, per il suo impegno, per la sua storia merita fiducia”

Testimonianza Utente

“Ciao Cristina, sono L. uso fb anche se vorrei guardarti negli occhi per dirti quello che penso.

Sei una “predestinata”. Ritengo che questa sia la tua mission.

Maria Cristian Rizzo
La vita ti ha ferita irrimediabilmente e sarai arrabbiata con lei, certo, ma è la stessa vita che ti ha donato forza coraggio determinazione e una rara intelligenza. Non puoi non farne tesoro.

Testimonianza Utente

Dicono..per te? No…per noi! Aggiungo io. Per tutte quelle donne che subiscono, che non conoscono la parola “dignità”, per quelle che hanno ottimi requisiti ma non la forza di mettersi in gioco e…. anche per quelle che “rosicano”… Vai avanti a passi lunghi e spediti. Fallo come ti viene meglio. Non sarò certo io a dirti come, non mi permetterei e poi ci conosciamo molto poco.Ma fallo. Continua in questo che non è un divertimento, non è un hobby…per chi non se lo ricordasse si chiama “impegno sociale””.

 

Maria Cristian Rizzo
Qualcuno mi suggerisce di usare toni positivi; di non far trasparire il dolore.

Ed io mi domando perché.

Chi mi conosce sa che cosa ho fatto in politica; chi mi conosce sa che cosa ho fatto in questi anni, malgrado il dolore.

Non intendo indossare maschere; non intendo ingannare nessuno e, soprattutto, non intendo ingannare me stessa.

Mi candido per rendere un servizio alla mia gente, non per apparire patinata sui manifesti o sui giornali.

Mi candido per lavorare sodo, non per conquistare poltrone.

Chi coglierà la ragione profonda di questo mio impegno sono certa che preferisce vedere anche le mie fragilità.

Sbaglierò? Forse. Ma non rinuncio ad essere me stessa.

……………………..

Il mio sogno?

Che la Puglia di domani sia sempre più accogliente, inclusiva, attrattiva.

Che sia la terra dove i nostri giovani restano, mettendo a disposizione le loro intelligenze ed i loro saperi.

Che sia il luogo del cuore.

Ed io sarò pronta a fare la mia parte, con generosità, altruismo, dedizione.

………………

Sto conducendo una campagna elettorale inusuale.

Stamattina ho già scritto in un commento che mi sento fuori dagli schemi.

Quando cammino e vedo i muri delle strade invasi da tanti faccioni sorridenti provo una forma di disagio al pensiero che anch’io dovrò far affiggere i miei manifesti che, ad oggi, sono ancora ben ripiegati.

Tanti candidati hanno messo in campo le più disparate strategie e forme di comunicazione; molti sono sostenuti dai famosi “grandi elettori”

Io non ho le une né gli altri.

Ogni tanto penso che mi stritoleranno.

Ed un attimo dopo mi dico che comunque, a modo mio, voglio essere una battitrice libera ed un po’ rivoluzionaria.

E desidero che la gente mi scelga solo se mi conosce ed apprezza la mia storia, la mia testa, il mio cuore.

Questa foto racconta un pezzo della mia storia politica.

Tutti mi riconoscono, avversari compresi, di essere stata un buon sindaco. L’ho fatto per due mandati e la mia Uggiano ha vissuto un lungo periodo di splendore.

A chi vorrà votarmi posso solo dare una certezza: per me è esistita, esiste ed esisterà solo la politica fatta per la gente.

E la mia storia lo racconta.

- Advertisement -

More articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest article

Sanità e Covid19: lettera aperta a Conte, Lamorgese e Speranza dal Movimento NOI

La questione Sanità nell'Ospedale Civile di Cosenza preoccupa cittadini, medici, infermieri e oss per l'aumento esponenziale dei casi di Covid19 e per...

Sanità Calabria,”NOI”: Cotticelli dica chi sono le “menti raffinate” che lo vogliono “capro espiatorio”

In una regione nella quale i cittadini sono in gran parte promotori degli scandali politici all'ordine del giorno, in quanto ne eleggono...

Papa Francesco e il Presidente Mattarella

Intervento del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in occasione della Visita di Restituzione del Santo Padre al Quirinale

Fabio Gallo: troppa corruzione. Salto generazionale è indispensabile

Fabio Gallo riflette sul tema della corruzione nel mondo della politica e della pubblica amministrazione

Sergio Mattarella al Festival Nazionale dell’Economia Civile

Ufficio Stampa del Quirinale/ Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha partecipato alla giornata inaugurale della seconda edizione del Festival Nazionale dell’Economia Civile, che si...