Calabria: Mario Oliverio nomina una Giunta da 110 e lode..accademica

La Giunta regionale della Calabria è fatta e nei tempi stabiliti, bruciando anche le previsioni dell'autorevole Stampa locale. I Cittadini: "è la Giunta dei 110 e Lode".

mario oliverio-regione calabria-nuova giunta

Il Presidente della Regione Calabria Mario Oliverio

A cura de ILPARLAMENTARE.IT/

Come aveva sostenuto ILPARLAMENTARE.IT il Presidente della Regione Calabria Mario Oliverio ha manifestato il suo talento di fondista che un attento osservatore politico calabrese, che lo conosce bene, ha definito alla Eddy Merckxhttp://www.ilparlamentare.it/2015/06/mario-oliverio-in-calabria-come-eddy-merckx).

LA GIUNTA REGIONALE DELLA CALABRIA E’ FATTA NEI TEMPI STABILITI DAL PRESIDENTE OLIVERIO
La Giunta è fatta e nei tempi stabiliti, bruciando anche le previsioni dell’autorevole Stampa locale. Molti calabresi sparsi in Italia si sono detti frastornati dai nomi degli Assessori, quasi tutti Professori e Ricercatori universitari, ma reputano questa scelta una soluzione politica intelligente, adatta al momento e alle esigenze dell’immediato futuro della Calabria, e interpreta le necessità dei cittadini onesti e del mondo Culturale, Scientifico, della Ricerca e del Lavoro che operano in Calabria e non solo.

RICOSTRUIRE IL PRESTIGIO DELLA REGIONE CALABRIA
La recente attività investigativa dalla quale è emerso lo scandalo di “Rimborsopoli” (presunti reati posti in essere nel corso dei governi precedenti a quello di Oliverio, ndr.), ha dato della Calabria una pessima immagine, proprio nel cuore dell’Esposizione Universale di Milano 2015, rendendo anche vani, dal profilo del prestigio, i sacrifici delle Imprese eccellenti calabresi che compiono enormi sforzi economici per presenziare a Fiere ed EXPO per poi vedersi rappresentati da politici che, sistematicamente, vengono sottoposti ad indagini di ogni ordine e grado.
A chi conosce la politica è noto che al governo deve andare chi vince le elezioni, a meno che non vi siano orientamenti condivisi o gravi indizi che sostengono il contrario. E le indagini della magistratura in Calabria hanno recentemente evidenziato con tanto di filmati un “modus operandi” davvero biasimevole di numerosi politici regionali che, come emergerebbe dalle indagini degli Organi di Giustizia e dal buon senso, prendono la forma di un cancro nella politica che deve essere isolato dai tanti calabresi onesti e lavoratori che meritavano una qualche forma di riscatto immediato e solenne. E ciò è avvenuto esattamente nei tempi previsti dal Presidente Mario Oliverio, anche a costo di mortificare uomini del calibro di Carlo Guccione il cui lavoro di Assessore – sono in tanti a dirlo – non è criticabile, anzi, al contrario è apprezzabile, in virtù della grande mole di lavoro che lui e la sua struttura hanno posto in essere in pochi mesi al servizio delle Imprese.

Dunque, una scelta certamente sofferta quella del Presidente Mario Oliverio, che forse troppo e ingiustamente gli scontenti attribuiscono a Via del Nazareno.

I CONSIGLIERI SCONTENTI E I DOCENTI CONTENTI
Gli scontenti – si vocifera – sarebbero alcuni Consiglieri regionali dello stesso Gruppo politico del Presidente che, proprio nelle scorse ore, avrebbero cercato di evitare le nuove nomine auto proponendosi quali Assessori, ma senza successo. C’è da immaginare che Via del Nazareno, evidentemente in armonia con il Presidente Mario Oliverio, intenda evitare nuove sorprese come quella subita a causa delle presunte accuse mosse all’Assessore De Gaetano dai Magistrati, valorizzando una Giunta di professionisti completamente al di fuori di possibili implicazioni che darebbero il colpo di grazia alla Calabria e all’intero PD. Questioni che, atteso il suo ruolo di massimo garante dell’Istituzione regionale, saranno state interpretate e ben metabolizzate dal Presidente Oliverio prima di dare vita alla nuova Giunta che oggi, come ha sostenuto l’on. Franco Laratta su Facebook “… finalmente è fatta e ora è necessario mettersi subito al lavoro”.

Si aggiungeranno altri nomi? forse: Agricoltura e Turismo sono la vera mecca della Calabria. Staremo a vedere se continuerà a vincere il buon senso. In molti auspicano che alcune deleghe in questo particolare momento rimangano al Presidente Mario Oliverio.

DAL MONDO ACCADEMICO ALLA RESPONSABILITA’ DELL’INTERA REGIONE
Dunque la scelta del Presidente Oliverio e del PD è, per tanti, quella giusta e manifesta tutta la sua autorità in quanto viene offerto al mondo Accademico dell’intera Calabria di mostrare la sua capacità creativa non più e solo dalla cattedra ma dall’interno delle Istituzioni di Governo. Non è detto, infatti, che le crisi possano essere risolte solo da politici di professione. Le nuove economie, ad esempio, provengono da settori molto emancipati che in Italia sfuggono quasi totalmente, come dimostrano i fatti, a chi la politica la fa di “professione”.

A RENDE UN ESEMPIO DI BUON GOVERNO CON L’ASSESSORE /PROFESSORE PEZZI
L’esondazione del mondo Accademico è la vera novità politica del momento in Calabria unita alla concomitanza di numerosi progetti che stanno nascendo dal basso, da intelligenze locali che si stanno facendo spazio tra le alte istituzioni e che potrebbero essere, se bene individuate, la fortuna di questa regione, troppo bella e amata dal mondo per meritare una classe politica inadeguata e incapace di una visione proiettata vero il mondo del lavoro e delle nuove economie. Bisognerà ora vedere se la Scienza e la buona politica riusciranno a limitare i danni della burocrazia che nella Regione Calabria, come evidenziano le Associazioni di categoria, pesa più di un macigno. In Calabria, esattamente nella Città di Rende (Sindaco l’Avvocato Marcello Manna, ndr.) ha avuto molto successo la scelta del Primo Cittadino di farsi affiancare dal docente UNICAL Vincenzo Pezzi. La collaborazione del noto professore con il Sindaco Manna è riuscita a dare vita ad un processo di aggregazione di intelligenze che si stanno rivelando concrete e molto apprezzate. Dunque si può auspicare un buon lavoro anche a cura dei colleghi dell’UNICAL del Prof. Vincenzo Pezzi provenienti dalle sedi universitarie della Calabria.

ECCO I PRIMI ASSESSORI DELLA NUOVA GIUNTA DI MARIO OLIVERIO
Antonio Viscomi,
Ordinario di Diritto del Lavoro all’Università “Magna Graecia” di Catanzaro, con delega a Bilancio e Programmazione; Carmela Barbalace, Dirigente della Regione Calabria, delega all’Economia; Francesco Russo, Ordinario Ingegneria Trasporti all’Università “Mediterranea” di Reggio Calabria, con delega a Gioia Tauro, Logistica e Sistema Portuale Regionale; Antonella Rizzo, Dirigente Amministrativo, delega all’Ambiente; Roberto Musmanno, Ordinario di Ricerca Operativa all’Unical con delega alle Infrastrutture; Federica Roccisano, Ricercatrice e Project Manager all’Università di Reggio Calabria con delega a Lavoro e Welfare; Franco Rossi, Ordinario di Tecnica e Pianificazione Urbanistica all’Unical con delega alla Pianificazione territoriale.

Leave a Reply

Your email address will not be published.