3.5 C
Rome
lunedì, Marzo 1, 2021

Giallo a Limbadi sull’università dell’antimafia….

Must read

Recovery fund, Herbert Dorfmann: “Spazio alle Regioni”

a cura della Redazione/ Martedì 9 febbraio il Parlamento europeo ha approvato, dopo...

L’Italia punta al vaccino fatto in casa: “Serve un polo nazionale pubblico-privato”

Si è svolto oggi pomeriggio al Mise il primo tavolo rivolto alla produzione del vaccino anti Covid...

Fabio Gallo: in Calabria Democrazia ostaggio del bisogno. Rinviare le elezioni

Il Movimento civico NOI ha scritto al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, al Presidente del Consiglio Mario Draghi ai quali chiede di spostare le...

L’Ue con Draghi, linea dura per le aziende inadempienti

a cura della Redazione/ Al summit europeo i 26 sposano la linea di Mario Draghi: bisogna accelerare sui...

Adriana Musella-GerberaGialla-Antimafia
Adriana Musella Presidente del Coordinamento Nazionale Antimafia “Riferimenti” con il Presidente del Senato Pietro Grasso

Redazione de ILPARLAMENTARE.IT/

Reggio Calabria – Il Coordinamento Nazionale Antimafia “Riferimenti” ha diffuso smentita inerente la notizia di una presunta inaugurazione a Limbadi (RC) del Centro Studi per la Legalità e l’Antimafia, più conosciuto come “Università dell’antimafia.”

Da giorni, infatti, sembra circolino inviti in tal senso per il 18 p.v., addirittura con l’organizzazione di un convegno di cui Riferimenti e’ all’oscuro.

La nota trasmetta dall’Ufficio Stampa del Coordinamento Nazionale Antimafia “Riferimenti” precisa che niente ha a che fare con la notizia diffusa , tanto meno, con l’ organizzazione di un eventuale convegno e che, qualsiasi iniziativa riguardante il centro studi di Limbadi verrà comunicata a tempo e luogo in via ufficiale dal Coordinamento stesso, unico organismo autorizzato a farlo in quanto titolare del bene confiscato, dopo di aver concordato una comune linea d’azione col Ministero dell’Interno col quale l’associazione è in stretto contatto operativo.

La struttura necessita ancora di molte cose – cita la nota stampa ufficiale – e soprattutto il progetto va colmato di contenuti concreti, venendo a mancare i quali è impossibile procedere. Riferimenti – continua la nota – non può essere lasciata sola ma ha bisogno di agire col conforto delle Istituzioni centrali e periferiche.

Da mesi, infatti, si cerca di informare in tal senso l’Ente Regione Calabria che, nella vicenda dovrebbe avere un ruolo di primo piano unitamente allo stesso Ministero, senza ottenere, però, alcun risultato. Stante così le cose – conclude la nota stampa dell’Organizzazione “Riferimenti”, si diffida qualunque altro soggetto ad intervenire impropriamente sull’intera questione sulla quale decidere spetta soltanto e unicamente al Coordinamento Nazionale Antimafia “Riferimenti”.

- Advertisement -

More articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest article

Recovery fund, Herbert Dorfmann: “Spazio alle Regioni”

a cura della Redazione/ Martedì 9 febbraio il Parlamento europeo ha approvato, dopo...

L’Italia punta al vaccino fatto in casa: “Serve un polo nazionale pubblico-privato”

Si è svolto oggi pomeriggio al Mise il primo tavolo rivolto alla produzione del vaccino anti Covid...

Fabio Gallo: in Calabria Democrazia ostaggio del bisogno. Rinviare le elezioni

Il Movimento civico NOI ha scritto al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, al Presidente del Consiglio Mario Draghi ai quali chiede di spostare le...

L’Ue con Draghi, linea dura per le aziende inadempienti

a cura della Redazione/ Al summit europeo i 26 sposano la linea di Mario Draghi: bisogna accelerare sui...

Calabria, Scuola: disagi nei territori di Vibo, Lamezia e Cosenza.

Da Vibo Valentia, Lamezia e Cosenza, insieme, per parlare di Scuola e delle contraddizioni che su di essa ricadono in tempo di...