-3.6 C
Rome
sabato, Ottobre 31, 2020

A Santo Stefano d’Aspromonte un grave sfregio rivolto all’Antimafia.

Must read

Sanità e Covid19: lettera aperta a Conte, Lamorgese e Speranza dal Movimento NOI

La questione Sanità nell'Ospedale Civile di Cosenza preoccupa cittadini, medici, infermieri e oss per l'aumento esponenziale dei casi di Covid19 e per...

Sanità Calabria,”NOI”: Cotticelli dica chi sono le “menti raffinate” che lo vogliono “capro espiatorio”

In una regione nella quale i cittadini sono in gran parte promotori degli scandali politici all'ordine del giorno, in quanto ne eleggono...

Papa Francesco e il Presidente Mattarella

Intervento del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in occasione della Visita di Restituzione del Santo Padre al Quirinale

Fabio Gallo: troppa corruzione. Salto generazionale è indispensabile

Fabio Gallo riflette sul tema della corruzione nel mondo della politica e della pubblica amministrazione

santo-stefano-d'Aspromonte
Sfregio rivolto alla cultura Antimafia a Santo Stefano d’Aspromonte

Redazione de ILPARLAMENTARE.IT/ Antimafia/

Calabria – Un gravissimo gesto contro la cultura della legalità è stato compiuto in Calabria, a Santo Stefano d’Aspromonte. A denunciarlo è il Coordinamento Nazionale Antimafia “Riferimenti” presieduto da Adriana Musella. Il grave atto di barbarie è stato compiuto nella notte all’interno dell’Istituto scolastico di Santo Stefano d’Aspromonte ai danni della stele intitolata ai giudici antimafia Falcone, Borsellino, Scopelliti.

Adriana Musella-GerberaGialla-Antimafia
Adriana Musella Presidente del Coordinamento Nazionale Antimafia “Riferimenti” con il Presidente del Senato Pietro Grasso

“La stele era stata inaugurata lo scorso 23 maggio dalla passata amministrazione comunale, nell’aniversario della strage di Capaci – ha affermato Adriana Musella – e l’atto perpetrato in sfregio alla memoria e al valore dell’impegno antimafia deve ritenersi ancor più grave perché consumato all’interno di un istituto scolastico.

Adriana Musella - Nicola Gratteri
Adriana Musella – Nicola Gratteri

Il Coordinamento “Riferimenti” ha segnalato alle autorità competenti uno strano clima che si respira nella cittadina aspromontana dove nello spazio di pochi mesi la comunità di recupero Exodus viene sfrattata dalla nuova Amministrazione comunale dopo ben 25 anni ,parte dei consiglieri comunali è dimissionaria e una stele alla memoria antimafia del nostro Paese distrutta all’interno di un plesso scolastico .

Alla luce di tutto ciò il Coordinamento chiede un attenta verifica del risultato elettorale.

 www.riferimenti.org

LEGGI ANCHE:
http://www.ilparlamentare.it/2015/08/riferimenti-da-reggio-calabria-denuncia-monopolio-su-beni-confiscati-alla-mafia/

http://www.ilparlamentare.it/2015/09/terra-e-agricoltura-per-rompere-la-catena-della-morte-sociale-nicola-gratteri-con-adriana-musella-per-exodus/

- Advertisement -

More articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest article

Sanità e Covid19: lettera aperta a Conte, Lamorgese e Speranza dal Movimento NOI

La questione Sanità nell'Ospedale Civile di Cosenza preoccupa cittadini, medici, infermieri e oss per l'aumento esponenziale dei casi di Covid19 e per...

Sanità Calabria,”NOI”: Cotticelli dica chi sono le “menti raffinate” che lo vogliono “capro espiatorio”

In una regione nella quale i cittadini sono in gran parte promotori degli scandali politici all'ordine del giorno, in quanto ne eleggono...

Papa Francesco e il Presidente Mattarella

Intervento del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in occasione della Visita di Restituzione del Santo Padre al Quirinale

Fabio Gallo: troppa corruzione. Salto generazionale è indispensabile

Fabio Gallo riflette sul tema della corruzione nel mondo della politica e della pubblica amministrazione

Sergio Mattarella al Festival Nazionale dell’Economia Civile

Ufficio Stampa del Quirinale/ Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha partecipato alla giornata inaugurale della seconda edizione del Festival Nazionale dell’Economia Civile, che si...