Andrea Cozzolino: Commissione Europea approva programma operativo regionale della Calabria

Per i prossimi sette anni saranno disponibili quasi 2,37 miliardi di euro, che, se utilizzati con cura, contribuiranno al miglioramento infrastrutturale, alla crescita economica e alla creazione di posti di lavoro in Calabria.

andrea cozzolino-europa-calabria

Andrea Cozzolino – Vice Presidente della Commissione Sviluppo Regionale del Parlamento Europeo

A cura di Andrea Cozzolino/

Il via libero definitivo della Commissione Europea al programma operativo regionale della Calabria è la dimostrazione che anche partendo da condizioni di oggettivo ritardo e difficoltà, con l’impegno costante, la disponibilità all’ascolto e il dialogo continuo con le istituzioni europee è possibile ottenere risultati importanti.

Nel complesso, per i prossimi sette anni saranno disponibili quasi 2,37 miliardi di euro, che, se utilizzati con cura, contribuiranno al miglioramento infrastrutturale, alla crescita economica e alla creazione di posti di lavoro in Calabria. Un risultato, quello ottenuto oggi, era tutt’altro che scontato, solo pochi mesi fa, quando invece sembrava elevato il rischio di perdere la prima annualità del programma, a causa del mancato impegno delle risorse.

Per questo sento di ringraziare il Presidente Mario Oliverio e la Commissaria Corina Cretu per lo straordinario lavoro che hanno svolto, augurando che la collaborazione iniziata non venga smarrita e che continui per l’Intero ciclo della programmazione, assicurando un assorbimento ottimale delle risorse a disposizione.

Ad oggi, purtroppo, resta a livello europeo ancora un ultimo programma regionale da approvare, quello della Campania. Il ritardo cumulato dalla giunta di centro-destra non è stato ancora colmato e continuano a perpetrarsi incertezze e confusioni che, se non dissipate alla svelta, rischiano di far perdere alla Regione oltre 400 milioni della prima annualità della programmazione. Il tempo sta passando inesorabilmente e, non essendoci proroghe in vista, l’unica strada è inviare ai servizi della commissione il testo integrale del programma, integrato dalle modifiche concordate.

Viceversa, ci perderemo in sterili diatribe, gettandoci reciprocamente addosso accuse, responsabilità e recriminazioni, ma facendo pagare un conto salato ai cittadini campani. Resto convinto, tuttavia, che l’esempio calabrese sia la via maestra da perseguire e che anche la Campania riuscirà in tempo utile a portare a termine il proprio compito.

On. Andrea Cozzolino,
Vice Presidente della Commissione Sviluppo Regionale del Parlamento Europeo.

Leave a Reply

Your email address will not be published.