-7.6 C
Rome
domenica, Marzo 7, 2021

Adriana Musella: allarme sicurezza in Calabria

Must read

La rete federativa nazionale Libertà Civica – Noi Popolari debutta con successo

Grande partecipazione ed entusiasmo all’incontro nazionale online del 3 marzo in occasione del battesimo di Libertà Civica - Noi Popolari. Abbiamo assistito...

Leonardo Sciascia, “Nient’altro che la Verità”. Il saggio di Pierfranco Bruni e Mauro Mazza. Entra e segui la Diretta

In occasione del Centenario della nascita di Leonardo Sciascia (Racalmuto, 8 gennaio 1921 - Palermo, 20 novembre 1989),la Biblioteca Nazionale di Cosenza, renderà omaggio ad...

Le Cose Nuove: Libertà Civica e Popolare che serve al nostro Paese

"Non chiediamo agli altri di creare cose nuove e di agire, decidiamo di farlo noi". Siamo profondamente emozionati! Nasce l'asse nazionale dei...

Recovery fund, Herbert Dorfmann: “Spazio alle Regioni”

a cura della Redazione/ Martedì 9 febbraio il Parlamento europeo ha approvato, dopo...

adriana-musella-piero-grasso
Adriana Musella e Piero Grasso

E’ Adriana Musella Presidente del Coordinamento Nazionale Antimafia “Riferimenti” di Reggio Calabria che lancia un “allarme sicurezza in Calabria” e rivolge un durissimo lamento a quelle Istituzioni di Stato che non provvedono a rendere la questione Sicurezza in calabria operativa con mezzi idonei al contrasto al fenomeno mafioso.

LA DICHIARAZIONE DI ADRIANA MUSELLA
“Si parla tanto di lotta alla ‘ndrangheta – comunica Adriana Musella – ma poi non si danno strumenti per operare e si lasciano i guerrieri con le armi spuntate e le pallottole a salve. Siamo stanchi dei sermoni istituzionali ,delle bugie e delle parate. Alla vigilia della visita del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in Calabria, onde evitare ennesime passarelle e frasi di circostanza, il Coordinamento antimafia Riferimenti denunzia la grave situazione in cui versano  Tribunali e Forze di Polizia in Calabria più che altrove lasciate al loro destino.

sergio mattarella
Sergio Mattarella – Presidente della Repubblica Italiana

Un esempio per tutti lo stato  dei parchi macchine che è a dir poco allucinante. Mancano autovetture e quelle poche che ci sono, hanno centinaia di migliaia di chilometri per cui un giorno sì e l’altro pure restano a terra lungo strade e autostrade. Se non si viene uccisi per mano dei criminali, si rischia di morire sull’asfalto. Inascoltati a Roma il grido d’allarme di magistrati e questori che più’ volte hanno fatto presente la precarietà della  situazione.

Non scendano, poi ,i ministri o chi per loro a parlarci della sicurezza di questo Paese e di questa regione nè tanto meno della loro impegno nella battaglia contro la criminalità organizzata che tra leggi svilite e inadempienze viene sempre più lasciata alla buona volontà dei vari Don Chisciotte …….”

- Advertisement -

More articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest article

La rete federativa nazionale Libertà Civica – Noi Popolari debutta con successo

Grande partecipazione ed entusiasmo all’incontro nazionale online del 3 marzo in occasione del battesimo di Libertà Civica - Noi Popolari. Abbiamo assistito...

Leonardo Sciascia, “Nient’altro che la Verità”. Il saggio di Pierfranco Bruni e Mauro Mazza. Entra e segui la Diretta

In occasione del Centenario della nascita di Leonardo Sciascia (Racalmuto, 8 gennaio 1921 - Palermo, 20 novembre 1989),la Biblioteca Nazionale di Cosenza, renderà omaggio ad...

Le Cose Nuove: Libertà Civica e Popolare che serve al nostro Paese

"Non chiediamo agli altri di creare cose nuove e di agire, decidiamo di farlo noi". Siamo profondamente emozionati! Nasce l'asse nazionale dei...

Recovery fund, Herbert Dorfmann: “Spazio alle Regioni”

a cura della Redazione/ Martedì 9 febbraio il Parlamento europeo ha approvato, dopo...

L’Italia punta al vaccino fatto in casa: “Serve un polo nazionale pubblico-privato”

Si è svolto oggi pomeriggio al Mise il primo tavolo rivolto alla produzione del vaccino anti Covid...