Mario Campanella, Asp: intervenga il Governatore della Calabria Oliverio

Davvero assurda la situazione nella quale versa il Giornalista Mario Campanella che chiede l'intervento del Governatore della Regione Calabria Mario Oliverio.

mario-oliverio-calabria-regione

Il Governatore della Regione Calabria Mario Oliverio

In Calabria può accadere di tutto e accade puntualmente. La violenza è espressa sotto varie forme e in vari modi e capita – questo il paradosso dell’informazione – che la mancanza di rispetto per i diritti fondamentali dell’Uomo, una volta mediata dalla stampa, venga recepita come semplice notizia e non come a volte è, un “dramma”.

Quanto sta accaduto e accade al Giornalista cosentino Mario Campanella è per davvero assurdo e sinistro e dimostra come le stesse disposizioni della Giustizia, in Calabria, vengano ad essere neutralizzate ad arte con totale disprezzo dello Stato e delle sue decisioni.

Riteniamo, pertanto, che pubblicare il lamento giunto alla nostra redazione sia doveroso.

“Due ispezioni, tre procedimenti stragiudiziali, una sentenza, una conciliazione legale, il rinvio a giudizio di chi e’stato commissario Asp per abuso di ufficio, non sono stati sufficienti a immettermi in servizio. Mi chiedo se questa sia civilta giuridica. Lo afferma il giornalista Mario Campanella a proposito del lungo contenzioso che lo vede contrapposto all’Asp di Cosenza. Se nelle mie condizioni ci fossero state altre 20 persone-dice il giornalista- forse il problema sarebbe stato risolto, ma mi domando se sia giusto subire queste angherie in virtu del fatto che si tratta di una vicenda “personale” L’ASp mi ha prima democraticamente costretto a rinunciare a decine di migliaia di euro – dice il giornalista – per poi non tenere fede alla conciliazione. Chiedo al presidente Oliverio di risolvere questa situazione – continua Campanella-.visto che la Lorenzin si è già espressa a mio favore e chiedo all’ing. Scura se far pagare centinaia di migliaia di Euro di danni alla collettività sia in linea con i parametri di giustizia sociale della sanità calabrese. Perche è chiaro che cosi continuando le cose citerò per danni tutti i dirigenti coinvolti. Non posso piu sopportare il muro di omerta’ e i soprusi della burocrazia -conclude il giornalista – e cio che sto subendo è peggio finanche di una violenza fisica.”

Leave a Reply

Your email address will not be published.