Mario Campanella: dalla Procura della Repubblica un altro punto a favore del Giornalista cosentino

Dal palazzo di Giustizia sentenze e disposizioni fanno luce sul paradossale caso che coinvolge e più volte denunciato dal Giornalista Mario Campanella.

La Legge

Proprio la scorsa settimana la nostra Redazione si è interessata della vicenda che ha davvero dell’assurdo consumata nella Città di Cosenza ai danni del Giornalista Mario Campanella. E’ possibile approfondire qui: http://www.ilparlamentare.it/2016/02/mario-campanella-asp-intervenga-il-governatore-della-calabria-oliverio/

Si apprende dal comunicato diffuso agli Organi della Stampa – che la Procura della Repubblica ha archiviato la denuncia di Gianfranco Filippelli contro Mario Campanella e Gianfranco Scarpelli, per la conciliazione legale del 2 dicembre 2014. La decisione della Procura segna un altro punto a favore per il giornalista, che aspetta la stabilizzazione e che con una denuncia ha fatto si che la stessa Procura trasmettesse un avviso di garanzia a Filippelli per abuso di ufficio. L’ex commissario ASP aveva revocato la conciliazione legale adducendo ipotesi di “favor” per il giornalista, lo scorso 7 ottobre, dopo che il 24 giugno dello stesso anno aveva inviato una raccomandata Campanella riaffermando la validità dell’atto che fu siglato dinanzi al giudice Bonofiglio. L’aspetto “tragico “ di questa vicenda è che Filippelli revocò la conciliazione sulla scorta di un semplice parere affidato all’avv. Santo Manes, già legale di Petramala, lo stesso cui è stata affidato ( per ottomila euro !) l’incarico di agire seguendo l’evoluzione della denuncia oggi archiviata.
Campanella ha annunciato di voler procedere per calunnia e di chiedere il risarcimento danni a Filippelli e a tutti i responsabili della sua mancata immissione in servizio.

Leave a Reply

Your email address will not be published.