Ambiente, la città “green” nel progetto politico di Forza Rende. Incontro con i big azzurri al Museo del Presente

Pia Santelli: un grande lavoro di squadra per promuovere sostenibilità e best practice.

Museo-de-Presente-Rende
Ambiente e sviluppo sostenibile sono due temi fondamentali nel disegno politico di Forza Rende. Immaginiamo e ci battiamo per una città dove la crescita urbanistica viaggi nella direzione del rispetto del verde pubblico, della vivibilità e del diritto dei nostri concittadini di sentirsi liberi ed entusiasti di svolgere attività all’aperto. Laddove esistono problemi legati ad emergenze storiche, come quella dell’area ex Legnochimica, stiamo già da tempo individuando tutti i percorsi possibili perché si arrivi a una bonifica del sito”. E’ quanto afferma l’assessore ai Lavori Pubblici di Rende, Pia Santelli, introducendo alcuni temi che saranno oggetto di dibattito domani sabato 2 aprile alle 17,30 al Museo del Presente di Rende nel convegno, dal titolo “Ambiente e territorio: tutela e strumenti di prevenzione”,  organizzato da Forza Italia e dal Partito Popolare Europeo.

Nel corso dell’incontro, moderato dal giornalista Saverio Paletta, dopo i saluti del sindaco di Rende, Marcello Manna, interverranno Aldo Patriciello, europarlamentare di FI; Jole Santelli, coordinatrice regionale di FI; Roberto Occhiuto, vice-coordinatore regionale di FI; Giuseppe Graziano, consigliere regionale; Luigi De Rose, coordinatore provinciale di FI; il capogruppo di Forza Rende in consiglio comunale, Pino Munno; il consigliere comunale di Rende, Eugenio Aceto e l’avvocato Antonio Abate.

assessore-pia-santelli

L’Assessore ai Lavori Pubblici di Rende, Ing. Pia Santelli

“In linea con lo spirito dell’esecutivo – ha sottolineato Pia Santelli – guidato dal sindaco Marcello Manna, il settore Lavori Pubblici si è impegnato affinché l’efficientamento energetico fosse una realtà e non uno slogan. Finanziamenti per oltre due milioni di euro saranno destinati alle scuole e altri edifici di proprietà comunale. Allo stesso modo ritengo indispensabile il ricorso a tecnologie alternative in grado di abbattere l’impatto sull’ambiente. Abbiamo il dovere di rispettare l’ecosistema, anche quello urbano e di promuovere politiche in grado di coniugare rispetto e salvaguardia dell’ambiente e valorizzazione dei prodotti enogastronomici. Seguendo questo percorso l’amministrazione comunale ha aderito alla “Biennale sulla Dieta Mediterranea per i Diritti Umani al Cibo Sano e alla Pace”, un progetto di sviluppo sostenibile promosso dalla Fondazione Culturale “Paolo di Tarso” e patrocinato dal Ministero della Salute, col preciso intento di promuovere le filiere di produzione locale ed applicare best practices sul tutto il territorio”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.