Nicola Morra (M5S):” Gravissima questione uffici stampa ” in Calabria

Il Senatore pentastellato Nicola Morra denuncia nuovamente la mancanza di risposte da parte della Regione Calabria in merito alle gravi contestazioni mosse dal Mef. La Procura di Catanzaro sarebbe arrivata a buon punto con le indagini.

Il Senatore del Movimento 5 Stelle Nicola Morra

Il Senatore del Movimento 5 Stelle Nicola Morra

Apprendo dalla stampa che la Procura della Repubblica di Catanzaro è arrivata a buon punto nelle indagini sulle gravissime irregolarità tuttora  presenti nell’ufficio stampa della giunta regionale,  dove lavora un caporedattore che si è dimesso nel 1994 dalla  pubblica amministrazione e guadagna, si legge, seimila euro mensili, o comunque, cifre che lasciano basiti. Lo ha dichiarato il Senatore Nicola Morra (m5s) membro della Prima Commissione Permanente (Affari Costituzionali). Siamo certi che la stessa cosa stia accadendo alla Procura di Reggio Calabria – continua il Senatore Morra – cui oltre un anno fa abbiamo consegnato il dossier  sui cinque giornalisti abusivi che percepiscono stipendi  d’oro senza avere mai superato  nemmeno  una selezione. La cosa inverosimile è  che il Vice Presidente della Giunta Regionale della Calabria prof. Antonio Viscomi, aveva annunciato in pompa magna che entro metà dicembre 2015  avrebbe assunto delle determinazioni,  anche e soprattutto in virtù delle gravi contestazioni mosse dal Mef.

Dopo 9 mesi non c’è traccia di  quelle risposte. I contribuenti – conclude il Senatore Morra – continuano,  grazie alla giunta  e al Consiglio a guida Pd,  a pagare milioni di euro annui per sei persone abusive,  mentre il resto dei giornalisti calabresi, nel silenzio di Ordine e sindacato,  vive nell’indigenza. E tutti ricordiamo la tristissima vicenda di Alessandro Bozzo….

Leave a Reply

Your email address will not be published.