5.1 C
Rome
giovedì, Ottobre 29, 2020

Parisi vede Berlusconi e attacca i big Fi: facciano passo indietro

Must read

Sanità e Covid19: lettera aperta a Conte, Lamorgese e Speranza dal Movimento NOI

La questione Sanità nell'Ospedale Civile di Cosenza preoccupa cittadini, medici, infermieri e oss per l'aumento esponenziale dei casi di Covid19 e per...

Sanità Calabria,”NOI”: Cotticelli dica chi sono le “menti raffinate” che lo vogliono “capro espiatorio”

In una regione nella quale i cittadini sono in gran parte promotori degli scandali politici all'ordine del giorno, in quanto ne eleggono...

Papa Francesco e il Presidente Mattarella

Intervento del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in occasione della Visita di Restituzione del Santo Padre al Quirinale

Fabio Gallo: troppa corruzione. Salto generazionale è indispensabile

Fabio Gallo riflette sul tema della corruzione nel mondo della politica e della pubblica amministrazione
Fabiohttp://www.fabiogallo.info
Classe 60, esperto di gestione della conoscenza e media digitali. Ha fondato la Città della Pace. Cura i Rapporti Istituzionali della Fondazione Culturale "Paolo di Tarso". Esperto dell'ITS IOTA Istituto di Alta Formazione per il Turismo e l'Ospitalità allargata della Puglia. Fondatore del Digital Cultural Heritage Museum dedicato al Patrimonio culturale italiano in chiave visuale. Fondatore e Direttore Editoriale delle Testate Giornalistiche del Gruppo ComunicareITALIA. Portavoce del Movimento Sturziano NOI. Dispone di elevate competenze tecniche multidisciplinari, pensiero organizzativo ed innovativo, coniugato a forte pragmatismo logico, a spiccate doti comunicative, alla gestione di progetti e compiti complessi, con elevata capacità d’analisi e di ascolto. Forte propensione al lavoro in gruppo, in cui nel ruolo di teamleader presta attenzione allo stato motivazionale ed alla sua compattezza. Visita il Blog: www.fabiogallo.info

Stefano Parisi - forza italia
Stefano Parisi

Il messaggio non è nuovo, ma ogni giorno che passa sembra farsi più incalzante. Stefano Parisi torna a “stuzzicare” i big di Forza Italia. “C’è un gruppo dirigente – dice – che deve fare un passo indietro”. Parole che contribuiscono a fare irritare i dirigenti azzurri che, però, da un po di tempo hanno adottato la linea del ‘no comment’, come a voler sminuire i suoi attacchi. Il fatto è che i nuovi siluri dell’ex candidato sindaco di Milano arrivano dopo un lungo colloquio avuto con Silvio Berlusconi a palazzo Grazioli. Un incontro che spinge a leggere con una luce diversa anche una risposta data da Parisi a chi lo interrogava circa la freddezza del Cavaliere verso i suoi uomini: “Caldo non è”.

In più interviste nello stesso giorno, l’ex candidato sindaco di Milano torna più volte sull’argomento. E seppur usando toni moderati ed espressioni mai sopra le righe, non le manda certo a dire. La sua idea, spiega, è che si debba “cambiare molto nel centrodestra” dove “c’è una prima linea di persone elette in Parlamento grazie ai voti di Silvio Berlusconi che hanno portato il partito in alcune città al 4%”. In poche parole: “Bisogna cambiare classe dirigente”.

La parola “rottamazione” non gli piace anche perché – rimarca – a Matteo Renzi non sta portando benissimo. “Questo progetto di rigenerazione – preferisce dire – va fatto presto, anche perché penso che si voterà prima”. E se non scorre buon sangue tra lui e la prima linea di Forza Italia, aggiunge, è perché “noi stiamo facendo un processo di rinnovamento e chi non vuol essere rinnovato resiste” ma deve “rendersi conto che la politica è un ciclo”.

Ma Parisi non può vantare un rapporto di amicizia nemmeno con Matteo Salvini, nonostante quest’ultimo lo abbia sostenuto nella campagna elettorale a sindaco di Milano. Il leader della Lega, infatti, ogni volta che si parla del ruolo di Mr.Chili nella coalizione continua a derubricarlo a semplice “consigliere comunale”. “Io – risponde l’interessato – sto cercando di parlare a 10 milioni di persone che votavano centrodestra e ora non lo votano più. Non mi occupo di alchimie. Salvini è uno che crea il nemico, io mi occupo di altro”. Non solo. Perché Parisi prova a stroncare anche l’opa che il segretario del Carroccio ha lanciato sulla leadership del centrodestra. “Deve essere un moderato, altrimenti – osserva – non vince. E deve essere capace di unire”. E se Salvini basa le sue rivendicazioni sulla scorta delle percentuali di consenso, la sua replica è tranchant: “Lui fa un ragionamento meramente matematico. A parte che sta avanti nei sondaggi dello 0,2%, ma non sono questi gli argomenti”.

- Advertisement -

More articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest article

Sanità e Covid19: lettera aperta a Conte, Lamorgese e Speranza dal Movimento NOI

La questione Sanità nell'Ospedale Civile di Cosenza preoccupa cittadini, medici, infermieri e oss per l'aumento esponenziale dei casi di Covid19 e per...

Sanità Calabria,”NOI”: Cotticelli dica chi sono le “menti raffinate” che lo vogliono “capro espiatorio”

In una regione nella quale i cittadini sono in gran parte promotori degli scandali politici all'ordine del giorno, in quanto ne eleggono...

Papa Francesco e il Presidente Mattarella

Intervento del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in occasione della Visita di Restituzione del Santo Padre al Quirinale

Fabio Gallo: troppa corruzione. Salto generazionale è indispensabile

Fabio Gallo riflette sul tema della corruzione nel mondo della politica e della pubblica amministrazione

Sergio Mattarella al Festival Nazionale dell’Economia Civile

Ufficio Stampa del Quirinale/ Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha partecipato alla giornata inaugurale della seconda edizione del Festival Nazionale dell’Economia Civile, che si...