11.1 C
Rome
mercoledì, Ottobre 21, 2020

L’Italia scappa tenendo stretta la Costituzione alla vista di Matteo Renzi a nudo

Must read

Sanità Calabria,”NOI”: Cotticelli dica chi sono le “menti raffinate” che lo vogliono “capro espiatorio”

In una regione nella quale i cittadini sono in gran parte promotori degli scandali politici all'ordine del giorno, in quanto ne eleggono...

Papa Francesco e il Presidente Mattarella

Intervento del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in occasione della Visita di Restituzione del Santo Padre al Quirinale

Fabio Gallo: troppa corruzione. Salto generazionale è indispensabile

Fabio Gallo riflette sul tema della corruzione nel mondo della politica e della pubblica amministrazione

Sergio Mattarella al Festival Nazionale dell’Economia Civile

Ufficio Stampa del Quirinale/ Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha partecipato alla giornata inaugurale della seconda edizione del Festival Nazionale dell’Economia Civile, che si...

La vignetta di Giampiero Scola
La vignetta di Giampiero Scola

Mai l’Italia è stata oggetto di violenza, come quella che scappa da un Matteo Renzi che, per dimostrare quanto sia capace di grandi performance, si è messo letteralmente a nudo, mostrando i suoi peggiori attributi. E’ questa l’interpretazione che diamo alla vignetta dell’Avvocato cosentino Giampiero Scola, eccellente caratterista dalla matita davvero appuntita.

L’interpretazione di Giampiero Scola sintetizza una campagna referendaria tramite la quale gli italiani hanno subito ogni forma di insidia che fosse in grado di sostenere il “sì”. Un vero e proprio bombardamento mai visto in simili proporzioni effettuato sui cittadini italiani attraverso ogni forma di comunicazione: dalla posta elettronica, alla bannerizzazione martellante sui video di You Tube, alle lettere spedite tramite posta, all’utilizzo davvero massivo e sfacciato della televisione di Stato. Una pubblicità sfacciata e a tratti simile a quella che potrebbe proporre una batteria di pentole o un materasso ma non certo un intervento sulla Costituzione, cuore palpitante della Democrazia della nostra Repubblica. E così, giustamente e con pudore, l’Italia raffigurata da Giampiero Scola, afferra la Costituzione e scappa via gridando NO! Una profezia? certamente, la volontà di un paese che ne sta subendo di ogni colore e che dimostra in ogni città e in ogni quartiere, di non gradire le violenze che sta subendo.

- Advertisement -

More articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest article

Sanità Calabria,”NOI”: Cotticelli dica chi sono le “menti raffinate” che lo vogliono “capro espiatorio”

In una regione nella quale i cittadini sono in gran parte promotori degli scandali politici all'ordine del giorno, in quanto ne eleggono...

Papa Francesco e il Presidente Mattarella

Intervento del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in occasione della Visita di Restituzione del Santo Padre al Quirinale

Fabio Gallo: troppa corruzione. Salto generazionale è indispensabile

Fabio Gallo riflette sul tema della corruzione nel mondo della politica e della pubblica amministrazione

Sergio Mattarella al Festival Nazionale dell’Economia Civile

Ufficio Stampa del Quirinale/ Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha partecipato alla giornata inaugurale della seconda edizione del Festival Nazionale dell’Economia Civile, che si...

Proroga Stato Emergenza. Speranza: resistere 8 mesi

Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte ha confemato quella che era fino a questa mattina era solo un'ipotesi. "Andremo in Parlamento a chiedere la proroga...