USA sganciano in Afganistan la Bomba non nucleare più potente della storia

E' considerata la "madre di tutte le bombe" e pesa oltre 21 tonnellate. Ha distrutto un sistema di caverne dell'ISIS

Il Presidente degli Stati Uniti d'America Donald Trump

Il Presidente degli Stati Uniti d’America Donald Trump

Le forze statunitensi hanno lanciato la più grande bomba non nucleare in Afghanistan. Lo rivelano fonti militari a conoscenza della missione alla Cnn. Una GBU-43 Massive Ordnance Air Blast Bomb (MOAB), definita informalmente la “madre di tutte le bombe” (Mother Of All Bombs) è stata lanciata oggi intorno alle 19, ora locale. Per la prima volta, una MOAB è stata usata sul campo di battaglia, secondo le fonti della Cnn. Obiettivo: colpire i tunnel dell’Isis e i miliziani nel distretto di Achin, nella provincia di Nangarhar. Questa bomba guidata è stata sviluppata durante la guerra in Iraq.

La MOAB Bomb

La MOAB Bomb

Ma il presidente Donald Trump ha rifiutato di dire se ha personalmente dato l’ordine sull’uso del GBU-43 / B MOAB, conosciuta anche come la “madre di tutte le bombe”, in un attacco contro i militanti ISIS in Afghanistan. ”Tutti sanno esattamente ciò che accade. Quindi, quello che faccio è Autorizzo i nostri militari”, ha detto Trump quando gli viene chiesto se ha autorizzato lo sciopero. “Abbiamo dato loro l’autorizzazione totale e questo è quello che stanno facendo.”

Le fonti hanno detto alla CNN che il generale John Nicholson, comandante delle forze Usa in Afghanistan, firmò per l’uso della bomba. La Casa Bianca è stata informato del piano prima che il velivolo MC-130formulasse il suo carico della bomba dal pesi di bene 21.600 chili.

Trump ha dato i comandanti militari il più ampio mandato di agire in modo indipendente su diversi campi di battaglia in cui sono coinvolti le forze Usa. Trump, infatti, vuole fare la differenza in merito alla guerra all’ISIS.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.