Migranti, scontro Saviano-Toninelli: “banditi”, “lo sono altri”

Toninelli (M5S) a Saviano: “Caro @robertosaviano i banditi sono coloro che hanno lucrato per anni sulla disperazione dei profughi, con la complicità di certa politica.

Danilo Toninelli

Danilo Toninelli

E’ scontro a distanza tra lo scrittore Roberto Saviano e il ministro per le Infrastrutture Danilo Toninelli (M5s) – ma in generale tutto il governo – sul tema dei migranti, la chiusura dei porti italiani decisa dal ministro dell’Interno Matteo Salvini e sul caso della nave Aquarius che da ieri sta vagando nel Mediterraneo in attesa di un porto che la accolga.

In un video pubblicato sul sito di Fanpage.it lo scrittore parla direttamente agli italiani per dire che sui soldi che l’Italia spenderebbe per la gestione dei flussi immigratori “vi stanno mentendo” perché “questa somma non pesa sul bilancio”. Poi l’attacco al governo: “Mettere a rischio la vita di decine di persone è un comportamento da banditi proprio come nel caso dei ministri Danilo Toninelli e Matteo Salvini”.

Via Twitter la replica del ministro pentastellato: “Caro @robertosaviano i banditi sono coloro che hanno lucrato per anni sulla disperazione dei profughi, con la complicità di certa politica. Chiedere agli altri paesi Ue di fare la propria parte, come sta facendo l’Italia, significa prima di tutto voler aiutare questa povera gente”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.