Tranvia di Cosenza, Movimento NOI: seconda PEC a Ministro Toninelli. Istituisca tavolo tecnico.

Cosenza - Caso Tranvia - Il Portavoce nazionale della Comunità politica del Movimento NOI scrive per la seconda volta al Ministro delle Infrastrutture e Trasporti Danilo Toninelli perché istituisca un tavolo tecnico e denuncia: troppe contraddizioni anche sulla questione Ospedale e sulle mancate autorizzazioni per la costruzione del Museo di Alarico. Il Governo deve occuparsene seriamente.

Da Sx: Il Ministro Danilo Toninelli - Il Portavoce del Movimento NOI Fabio Gallo

Da Sx: Il Ministro Danilo Toninelli – Il Portavoce del Movimento NOI Fabio Gallo

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli ha dichiarato che saranno riesaminate tutte le grandi opere pubbliche anche per risparmiare.

MOVIMENTO NOI – RETE UMANA SCRIVE NUOVAMENTE AL MINISTRO DANILO TONINELLI
Il Movimento politico NOI ha rivolto un appello al Ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli perchè istituisca un tavolo tecnico sulla metro-tranvia Cosenza-Rende, un’opera inutile al territorio, così come è stata progettata. La prima PEC è partita giorno 23 Giugno ma, in dicotomia con gli auspici, nessuna risposta è stata fornita. Proprio oggi 3 Luglio il Portavoce nazionale della Comunità politica del Movimento NOI Fabio Gallo, ha contattato la Segreteria del Ministro e inviato nuovamente la lettera a mezzo PEC.

FABIO GALLO DEL MOVIMENTO NOI
Abbiamo inviato una nota con la quale chiediamo misure urgenti al Ministro Toninelli  – ha dichiarato il Portavoce del Movimento NOI Fabio Gallo – perché si blocchi il processo in itinere che porterà a sventrare l’importante ed indispensabile Viale Giacomo Mancini costato molti milioni di euro, oltre a numerose altre strade strategiche per la corretta circolazione urbana, per impiantare una tranvia inutile, onerosa e obsoleta che, tra l’altro, non risponde alle esigenze del Territorio“. Lo scopo della richiesta del Movimento NOI è quello di riaprire un tavolo tecnico ove il Ministro, come ha anticipato, ascolti le istanze del territorio anche per scongiurare inutili sprechi”.
Il Sindaco Mario Occhiuto, tra l’altro, è continuamente al centro di polemiche generate dall’incomprensibile gestione della viabilità e dei lavori pubblici in Città che contraddicono le molto citate politiche a tutela dell’ambiente e della salute umana, grossolanamente contraddette proprio dall’unica grande opera voluta dallo stesso Sindaco Occhiuto che ha consentito la costruzione di un mega parcheggio proprio nel cuore della stessa Città sovrastato dalla Piazza Bilotti sulla quale si ritrovano centinaia di bambini e famiglie”.

COSENZA – TUTTI IN PIAZZA UNITI PER IL “NO METRO” INUTILE, COSTOSA E INVOLUTIVA
A scendere in piazza, oggi, sono oltre venti tra Movimenti, Associazioni di Categoria, Sindacati e migliaia di Cittadini riuniti nel “Comitato NO METRO”, che si sono dati appuntamento alle ore 18 di giorno 9 Luglio a Cosenza, in Piazza XI Settembre. Peculiarità di questo grande evento maturato dalla cittadinanza, è quello di avere fatto crollare le barriere di ogni ideale politico all’insegna del sano civismo. 

10 Motivi per dire NO alla Metro

10 Motivi per dire NO alla Metro

È necessario approfondire ogni aspetto economico sociale di un progetto che già dalla prima stesura appariva fallimentare per i costi di gestione e per la tipologia progettuale. Un’opera gigantesca destinata a lasciare un segno permanente alla Città e che costa 160 milioni di Euro, non può essere realizzata se essa non corrisponde alle reali esigenze del territorio. Soprattutto, sventrando due città e con enorme spreco di danaro pubblico. Confidiamo nella decisione del Ministro.

Movimento NOI - Rete Umana

Movimento NOI – Rete Umana

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.