Antimafia, sequestrato patrimonio di 150 milioni all’imprenditore catanese Mario Ciancio Sanfilippo

Confiscati società, partecipazioni e beni patrimoniali per non meno di 150 milioni di euro al noto imprenditore catanese del settore immobiliare e dell’editoria Mario Ciancio Sanfilippo.

L'imprenditore Mario Ciancio

L’imprenditore Mario Ciancio

Su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia, il Tribunale di Catania, Sezione Misure di Prevenzione, ha emesso un decreto di sequestro e confisca relativo a conti correnti, polizze assicurative, 31 società, quote di partecipazione detenute in ulteriori 7 società e beni immobili nei confronti di Mario Ciancio. Il valore dei beni, in corso di compiuta quantificazione, è non inferiore a 150.000.000 euro. Il provvedimento è in corso d’esecuzione da parte dei Carabinieri del ROS e del Comando Provinciale di Catania.

“Nell’ambito del procedimento di prevenzione a mio carico ritenevo di avere dimostrato, attraverso i miei tecnici e i miei avvocati, che non ho mai avuto alcun tipo di rapporto con ambienti mafiosi e che il mio patrimonio è frutto soltanto del lavoro di chi mi ha preceduto e di chi ha collaborato con me”. Lo ha dichiarato Mario Ciancio Sanfilippo dopo il sequestro e confisca dei beni.

Fonte Il Gazzettino di Sicilia

Leave a Reply

Your email address will not be published.