1.9 C
Rome
venerdì, Ottobre 30, 2020

Roma, Tavolo tecnico centro storico di Cosenza

Must read

Sanità e Covid19: lettera aperta a Conte, Lamorgese e Speranza dal Movimento NOI

La questione Sanità nell'Ospedale Civile di Cosenza preoccupa cittadini, medici, infermieri e oss per l'aumento esponenziale dei casi di Covid19 e per...

Sanità Calabria,”NOI”: Cotticelli dica chi sono le “menti raffinate” che lo vogliono “capro espiatorio”

In una regione nella quale i cittadini sono in gran parte promotori degli scandali politici all'ordine del giorno, in quanto ne eleggono...

Papa Francesco e il Presidente Mattarella

Intervento del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in occasione della Visita di Restituzione del Santo Padre al Quirinale

Fabio Gallo: troppa corruzione. Salto generazionale è indispensabile

Fabio Gallo riflette sul tema della corruzione nel mondo della politica e della pubblica amministrazione

nicola morra, alberto bonisoli, cosenza, città storia, antimafia
Da Sx: Il Ministro Dei Beni Culturali Alberto Bonisoli – Il Presidente della Commissione Parlamentare Antimafia Nicola Morra

Come investire al meglio i 90 milioni di euro a disposizione del MIBAC nel centro storico di Cosenza è stato l’oggetto del confronto avviato tra i presenti e il Ministro Bonisoli.

Il Ministro ha dimostrato di riuscire a portare innovazione in politica, invitando a discutere del futuro della città storica di Cosenza non solo le Istituzioni ma cittadini, associazioni ed il Cnr per proporre progetti di rinascita e sviluppo del centro storico.

Il tavolo, apprezzato da tutti i presenti che hanno ringraziato il Ministro per l’invito e la disponibilità per la riunione, è durato più di due ore.

Bonisoli nel suo intervento ha compreso perfettamente quale sia la volontà di tutti: la valorizzazione della città vecchia attraverso progetti innovativi che coinvolgano Istituzioni, Università, centri di ricerca, associazioni e fondazioni.

I 90 milioni saranno spesi per risanare il centro storico e farlo rivivere attraverso progetti che, qualora approvati, sappiano “camminare con le proprie gambe”. Non verranno finanziati sterili e sporadici interventi di ristrutturazione edilizia.

Uno dei temi toccati al tavolo romano riguarda la sicurezza che tutti i cittadini chiedono, sarà, ovviamente, responsabilità delle figure istituzionali preposte alla tutela ed alla salvaguardia dei cittadini per far divenire il centro storico un posto dove innovazione e cultura contamineranno tutta la città.

Bonisoli ha chiesto al Prefetto di organizzare un tavolo tecnico per lunedì 18 febbraio in cui i soggetti saranno riconvocati per discutere concretamente dei progetti che potranno essere messi in cantiere prima possibile per la rinascita del centro storico cosentino.

- Advertisement -

More articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest article

Sanità e Covid19: lettera aperta a Conte, Lamorgese e Speranza dal Movimento NOI

La questione Sanità nell'Ospedale Civile di Cosenza preoccupa cittadini, medici, infermieri e oss per l'aumento esponenziale dei casi di Covid19 e per...

Sanità Calabria,”NOI”: Cotticelli dica chi sono le “menti raffinate” che lo vogliono “capro espiatorio”

In una regione nella quale i cittadini sono in gran parte promotori degli scandali politici all'ordine del giorno, in quanto ne eleggono...

Papa Francesco e il Presidente Mattarella

Intervento del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in occasione della Visita di Restituzione del Santo Padre al Quirinale

Fabio Gallo: troppa corruzione. Salto generazionale è indispensabile

Fabio Gallo riflette sul tema della corruzione nel mondo della politica e della pubblica amministrazione

Sergio Mattarella al Festival Nazionale dell’Economia Civile

Ufficio Stampa del Quirinale/ Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha partecipato alla giornata inaugurale della seconda edizione del Festival Nazionale dell’Economia Civile, che si...