Medici e Operatori Sanitari dell’ospedale di Cosenza, disperati.

Ospedale Civile di Cosenza

Ospedale Civile di Cosenza

Inviano una Lettera aperta a Iacchite.org i Medici e gli Operatori Sanitari dell’Ospedale Civile di Cosenza. La riportiamo integralmente.

(da www.iacchite.org)

COTTICELLI E BELCASTRO: L’OSPEDALE DI COSENZA ALLO SBANDO COME QUELLO DI LOCRI.

Dopo la pessima figura del Governatore Oliverio nel corso della trasmissione “Le Iene” sullo stato dell’Ospedale di Locri, è necessario che gli organi deputati al controllo (Ministero, Ministro della salute Grillo, Commissario Cotticelli, Direttore Dipartimento Tutela della Salute dott. Belcastro) intervengano in tutte le Aziende sanitarie ed ospedaliere calabresi.

E’ paradossale quello che sta accadendo presso l’Azienda Ospedaliera di Cosenza, dove il Commissario dott. Achille Gentile, in spregio alla legge ed al buon senso e solo per mero interesse politico ed attaccamento alla sua poltrona, procede senza scrupoli a sperperare denaro pubblico perpetrando il solito becero clientelismo senza preoccuparsi di garantire i famosi LEA (Livelli essenziali di assistenza).

I LEA sono un miraggio, il debito sanitario è alle stelle a causa della migrazione sanitaria, l’ospedale è una pentola a pressione pronta ad esplodere per insufficienza di figure sanitarie, non ci sono basilari ausili quali sedie a rotelle/barelle/lenzuola, nel Pronto Soccorso le flebo sono legate ai campanelli e i letti dei degenti sono stabilizzati con fascette in plastica e Achille Gentile pensa ad assumere ancora amministrativi. Nelle farmacie ospedaliere mancano i medicinali di primaria necessità ed i pazienti sono costretti a portarseli da casa ed Achilluzzu cosa fa? Continua a giustificarsi dicendo ai dirigenti, ai medici ed a tutti gli operatori sanitari che la colpa non è sua, bensì della carenza di risorse finanziarie da parte dello Stato e della Regione.

Ma Achilluzzu dice solo bugie, perché preferisce finalizzare le poche risorse a disposizione per avviare procedure concorsuali per assumere geometri, commessi, ingegneri, periti elettrotecnici, centralinisti, operatori call center e dopo aver bandito il concorso per assumere 8 assistenti amministrativi, ha previsto procedure per altri 7 assistenti tecnici amministrativi. Per non parlare delle consulenze agli amici degli amici, degli incarichi legali, al business delle reperibilità e degli straordinari. Quante risorse si sprecano? Tutto ciò nonostante la Finanziaria 2019 abbia previsto il blocco delle assunzioni nella Pubblica amministrazione e nonostante di recente il sindacato dei medici ANAAO ASSOMED abbia lanciato l’allarme sul prossimo pensionamento di massa dei medici a causa della quota 100.

Nella sanità cosentina si continua a fare clientelismo ed Achille Gentile pensa solo a rispondere al potente di turno e fa davvero poca differenza che sia Oliverio, Adamo, i fratelli Occhiuto o i fratelli Gentile, Morra, Santelli o tutti i consiglieri regionali di destra o di sinistra. Basta con le passerelle e le prese in giro dei deputati dei 5 stelle che visitano l’Ospedale!!!

Siamo allo stremo delle forze, ci sottoponiamo a turni strazianti per carenza di personale ed  anziché assumere nuovi medici e nuovi infermieri, operatori e tecnici sanitari,  si pensa ad assumere figure marginali che pesano come macigni sulle casse aziendali.

Ministro Grillo, Commissario Cotticelli e direttore Belcastro intervenite per dire basta a questo ennesimo scandalo e dare dignità non solo a noi operatori sanitari ma soprattutto ai pazienti che ogni giorno si vedono negati i loro diritti ad una sanità di qualità ed efficienza.

Il neo Commissario dott. Cotticelli e il Direttore del Dipartimento Tutela della Salute, dott. Belcastro, sono coscienti di quello che accade presso l’Azienda Ospedaliera di Cosenza? Sono d’accordo con queste assunzioni finalizzate soltanto a procacciare qualche voto in più al Governatore Oliverio visto che tra qualche mese ci saranno nuove elezioni regionali? Che senso ha assumere figure marginali come amministrativi e consulenti esterni, anziché investire risorse per migliorare l’offerta sanitaria e ridurre così la migrazione sanitaria? Quando avremo negli ospedali nuovi manager?

MEDICI E OPERATORI SANITARI AZIENDA OSPEDALIERA DI COSENZA

Leave a Reply

Your email address will not be published.