“Riferimenti” da Reggio Calabria denuncia monopolio su beni confiscati alla mafia

Adriana Musella Presidente del Coordinamento Nazionale Antimafia RIFERIMENTI affonda il dito nella piaga e chiede assoluta trasparenza sulla gestione dei beni confiscati. Il contrario sarebbe paradossale!

adriana-musella-antimafia-riferimenti

Adriana Musella Presidente del Coordinamento Nazionale Antimafia “Riferimenti” con la Gerbera Gialla

Il Coordinamento antimafia Riferimenti denunzia che In questo Paese,quello dei beni confiscati sta sempre più diventando un settore esclusivo riservato a pochi eletti e guarda caso sempre gli stessi.
Da notizie pervenute, domani, 12 agosto, il Tribunale di Reggio Calabria insieme al Comune e all’Agenzia dei Beni Confiscati, sottoscriverà un protocollo per la gestione dei Beni sequestrati e confiscati con l’Associazione Libera che prevede l’assegnazione dei Beni già in regime di sequestro oltre che di Confisca.
Il Coordinamento Riferimenti,ritenendo che non possono esistere monopoli e che le associazioni debbano avere tutte pari opportunità chiede con un un telegramma al Presidente del Tribunale ,al sindaco di Reggio Calabria e all’Agenzia dei Beni Confiscati,di essere inserito nella sottoscrizione del protocollo medesimo.
Non ritiene corretto, infatti, che, come già accaduto ,mentre richieste varie giaciono dormienti, che si proceda discrezionalmente nell’assegnazione di beni che addirittura vengono individuati e assegnati prima ancora della stessa confisca.
Il grosso patrimonio sequestrato all’imprenditore Campolo è già stato oggetto in parte di assegnazioni, sarebbe bene accendere i riflettori su questo ed altro per garantire massima trasparenza e partecipazione.

Adriana  Musella
Presidente
RIFERIMENTI
Coordinamento Nazionale Antimafia  -⁠  Associazione di Impegno Civile

One Response to "“Riferimenti” da Reggio Calabria denuncia monopolio su beni confiscati alla mafia"

  1. Pingback: A Santo Stefano d’Aspromonte un grave sfregio rivolto all’Antimafia. | Il Parlamentare

Leave a Reply

Your email address will not be published.