2 C
Rome
lunedì, Aprile 22, 2024

Sergio Mattarella a Cipro per attenzione a stabilità Mediterraneo

Must read

A Cerisano il Movimento NOI si candida alla rinascita economica e culturale

Redazione de ILPARLAMENTARE.IT/ Si è tenuta a Cerisano la presentazione della candidatura del Movimento sturziano NOI alla guida della Città, in occasione...

Guerra Russo-Ucraina: oltre 50 mila soldati russi morti.

Cause della guerra:Le cause delle guerre possono essere molteplici: politico-militari, territoriali, economiche e religiose.La guerra tra Russia e Ucraina ha radici...

Fabio Gallo: il Movimento civico NOI con la preside Mariarosaria Russo, candidata a sindaco della città di Gioia Tauro.

A dare notizia che il Movimento civico NOI sarà al fianco della Preside Mariarosaria Russo candidata a Sindaco della Città di Gioia...

Castrolibero diventa sede del Polo per la digitalizzazione dei Beni Culturali e Librari

Giorno 18 marzo alle ore 11.00 presso la sede del Comune di Castrolibero si terrà la Conferenza Stampa di presentazione del “Polo per la Digitalizzazione dei Beni...

Roma, 22 feb. (askanews) – L’attenzione alla stabilità del Mediterraneo orientale minacciata anche dalla crisi di Gaza impone di essere presenti. Con questa consapevolezza il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, volerà a Cipro lunedì prossimo per una visita di Stato di due giorni, la prima di un capo di Stato italiano.

Sergio Mattarella, Presidente della Repubblica Italiana
Sergio Mattarella, Presidente della Repubblica Italiana (Foto tratta da quirinale.it)

Si tratta di un Paese membro dell’Unione europea che quest’anno festeggia i vent’anni dall’adesione e i 50 dalla guerra che ha portato alla divisione dell’isola e alla creazione di una zona turco-cipriota a Nord, l’autoproclamata Repubblica turco-cipriota, riconosciuta solo dalla Turchia.Cipro sta cercando di rilanciarsi grazie a riforme modernizzatrici per superare gli effetti delle due crisi che interessano l’area del Mediterraneo orientale: la guerra in Ucraina, Nicosia è sede di grandi investimenti dalla Russia, e il conflitto in Medio Oriente, per gli accessi umanitari che il governo cipriota cerca di favorire attraverso corridoi marittimi verso Gaza. La visita di Mattarella ha dunque una valenza simbolica e storica ad un tempo, considerando l’attuale scenario internazionale.

Il capo dello Stato, che in questo viaggio sarà accompagnato dal viceministro Edmondo Cirielli, avrà un colloquio lunedì pomeriggio con il presidente centrista Nikos Christodoulides, che a novembre era a Roma e ha incontrato la premier Giorgia Meloni a palazzo Chigi e Mattarella al Quirinale; mentre martedì, secondo giorno della visita di Stato, si recherà anche al Parlamento (monocamerale) per incontrare la presidente Annita Demetriou. I rapporti bilaterali tra i due paesi sono buoni e numerosi sono i temi che alimentano il dialogo, come la forte presenza di Eni con i giacimenti al largo delle coste cipriote dimostra.Il nodo irrisolto rimane la divisione del paese in due: come in Corea, con la visita al 38esimo parallelo, il presidente della Repubblica torna sul confine di una crisi. Martedì 27 infatti Mattarella e la delegazione che lo accompagna visiteranno la buffer zone dove si trova il quartier generale della forza delle Nazioni Unite per il mantenimento della pace a Cipro. Una zona cuscinetto istituita fin dagli anni 60 per garantire l’ordine pubblico e che oggi consta di un contingente piuttosto imponente, di duemila persone. Il compito è appunto il mantenimento dello status quo e la prevenzione di incidenti che comunque continuano ad accadere abbastanza di frequente. Il rapporto tra la componente turco-cipriota e quella cipriota resta infatti sempre teso, difficile al momento immaginare una riconciliazione. Anche per questo viene molto apprezzato che il capo dello Stato abbia accolto l’invito a visitare il Comitato per le persone scomparse, istituito dall’Onu con un rappresentante greco e uno turco, che svolge un lavoro storico sugli scomparsi in seguito al conflitto di cinquant’anni fa. La presenza di Mattarella rappresenta così anche un segno di attenzione verso una tragedia poco conosciuta al di fuori di Cipro.

Continua a leggere qui https://askanews.it/2024/02/22/mattarella-da-lunedi-a-cipro-attenzione-a-stabilita-mediterraneo/

- Advertisement -

More articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest article

A Cerisano il Movimento NOI si candida alla rinascita economica e culturale

Redazione de ILPARLAMENTARE.IT/ Si è tenuta a Cerisano la presentazione della candidatura del Movimento sturziano NOI alla guida della Città, in occasione...

Guerra Russo-Ucraina: oltre 50 mila soldati russi morti.

Cause della guerra:Le cause delle guerre possono essere molteplici: politico-militari, territoriali, economiche e religiose.La guerra tra Russia e Ucraina ha radici...

Fabio Gallo: il Movimento civico NOI con la preside Mariarosaria Russo, candidata a sindaco della città di Gioia Tauro.

A dare notizia che il Movimento civico NOI sarà al fianco della Preside Mariarosaria Russo candidata a Sindaco della Città di Gioia...

Castrolibero diventa sede del Polo per la digitalizzazione dei Beni Culturali e Librari

Giorno 18 marzo alle ore 11.00 presso la sede del Comune di Castrolibero si terrà la Conferenza Stampa di presentazione del “Polo per la Digitalizzazione dei Beni...

Guerra in Ucraina: Adriana Musella scrive al Cardinale Zuppi

di Adriana Musella, già Presidente Coordinamento Nazionale antimafia/Carissimo Cardinale Carlo Maria Zuppi e Vescovi tutti, credo sia...