2.4 C
Rome
domenica, Novembre 27, 2022

Piazza Armerina: sesso con i soldi della Scuola

Must read

Marilyn Monroe moriva 60 anni fa. Era la diva delle dive

Evocata da Kim Kardashian, e' tornata a vivere in maggio al Gala del Met, mentre un ritratto...

Giuseppe Ciacco (PD): il nuovo Ospedale si farà a Cosenza.

Si è tenuto sabato 30 luglio a Cosenza il convegno del dedicato alla Sanità divenuta in Calabria...

Nancy Pelosi attesa a Taiwan, Usa-Cina mobilitano le forze armate

(askanews) – Gli Stati Uniti hanno avvertito la Cina di non rispondere con provocazioni militari all’attesa vista...

Pelosi a Taiwan: “Per la democrazia”. Pechino: ‘Provocazione’

(askanews) – La vista della delegazione del Congresso statunitense a Taiwan è in linea con l’impegno statunitense...

Piazza Armerina: Sesso in Romania con i soldi della Scuola

ENNA – Con i soldi sottratti alle casse della scuola organizzavano viaggi a sfondo sessuale in Romania. Gli uomini della Squadra Mobile di Enna, diretti dal vice questore, Giovanni Cuciti, hanno arrestato il preside e il direttore amministrativo, oggi in pensione, di un istituto tecnico di Piazza Armerina (En). Per l’accusa si sono appropriati di 300 mila euro in dieci anni, sottraendoli, tramite falsificazioni del bilancio, dalle casse della scuola.

Sotto accusa sono Giovanni Scollo, 65 anni di Piazza Armerina, e Giovanni Delle Cave, 66 anni di Calascibetta, rispettivamente ex dirigente scolastico ed ex direttore amministrativo dell’Itc Leonardo Da Vinci. Entrambi, sottoposti ai domiciliari, sono indagati per peculato e falso commesso da pubblico ufficiale in atto pubblico, in concorso tra loro. Scollo è indagato anche per estorsione ai danni di Delle Cave perché lo avrebbe costretto a firmare una dichiarazione con la quale l’ex direttore amministrativo si assumeva la responsabilità esclusiva degli ammanchi dalle casse della scuola. Delle Cave, invece, è indagato anche per avere minacciato alcuni docenti della scuola con un nunchaku, un’arma composta da due mazze legate da una catena.

Secondo gli inquirenti i due hanno alterato i bilanci scolastici e, attraverso mandati di pagamento falsi di tasse, utenze e forniture per la scuola, sottratto soldi con i quali hanno organizzato viaggi a sfondo sessuale in Romania. L’indagine prese avvio nell’aprile dello scorso anno quando la polizia stradale, intervenuta per un incidente nel quale era stato coinvolto proprio Delle Cave, trovò una serie di documenti che comprovano illeciti commessi ai danni dell’istituto scolastico.

Dalle indagini, coordinate dal pm Marco Di Mauro della Procura di Enna, è emerso che Scollo avrebbe cancellato i timbri sul passaporto per evitare che si provasse che i due erano andati insieme in Romania. Ma la squadra mobile ha sventato, con sofisticate analisi della scientifica, il tentativo di falsificazione analizzando le liste passeggeri dei voli per la Romania e i movimenti bancari.

 

- Advertisement -

More articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest article

Marilyn Monroe moriva 60 anni fa. Era la diva delle dive

Evocata da Kim Kardashian, e' tornata a vivere in maggio al Gala del Met, mentre un ritratto...

Giuseppe Ciacco (PD): il nuovo Ospedale si farà a Cosenza.

Si è tenuto sabato 30 luglio a Cosenza il convegno del dedicato alla Sanità divenuta in Calabria...

Nancy Pelosi attesa a Taiwan, Usa-Cina mobilitano le forze armate

(askanews) – Gli Stati Uniti hanno avvertito la Cina di non rispondere con provocazioni militari all’attesa vista...

Pelosi a Taiwan: “Per la democrazia”. Pechino: ‘Provocazione’

(askanews) – La vista della delegazione del Congresso statunitense a Taiwan è in linea con l’impegno statunitense...

Istituita la “Scorta Civica” per Nicola Gratteri. Venerdì il primo sit-in a Catanzaro.

È stata istituita la “Scorta Civica” per il procuratore Nicola Gratteri. L’idea nasce da gruppi di professionisti dei vari settori del vivere...