28.6 C
Rome
venerdì, Giugno 21, 2024

News Riforma Fiscale – Corte dei Conti: “colpisce i deboli”

Must read

A Cerisano il Movimento NOI si candida alla rinascita economica e culturale

Redazione de ILPARLAMENTARE.IT/ Si è tenuta a Cerisano la presentazione della candidatura del Movimento sturziano NOI alla guida della Città, in occasione...

Guerra Russo-Ucraina: oltre 50 mila soldati russi morti.

Cause della guerra:Le cause delle guerre possono essere molteplici: politico-militari, territoriali, economiche e religiose.La guerra tra Russia e Ucraina ha radici...

Fabio Gallo: il Movimento civico NOI con la preside Mariarosaria Russo, candidata a sindaco della città di Gioia Tauro.

A dare notizia che il Movimento civico NOI sarà al fianco della Preside Mariarosaria Russo candidata a Sindaco della Città di Gioia...

Castrolibero diventa sede del Polo per la digitalizzazione dei Beni Culturali e Librari

Giorno 18 marzo alle ore 11.00 presso la sede del Comune di Castrolibero si terrà la Conferenza Stampa di presentazione del “Polo per la Digitalizzazione dei Beni...

Corte dei Conti - IL PARLAMENTARE.IT

News Riforma Fiscale – La riforma fiscale presenterebbe problemi di copertura, e risulterebbe anche a sfavore dei ceti sociali più deboli. Questa la critica della Corte dei Conti alle ipotesi di riordino, previste dalla delega fiscale. In pratica, ha spiegato il presidente della magistratura contabile Luigi Giampaolino davanti alla Commissione Finanze della Camera, “i risparmi di un riordino della spesa sociale potrebbero “risultare in larga parte controbilanciati dalle risorse che sara’ necessario mettere in campo per assicurare servizi adeguati a una prevedibile impennata del fenomeno della non autosufficienza”.

Giampaolino ha ricordato che in molti casi con la spesa sociale “si e’ in presenza di erogazioni monetarie che fanno parte di una ‘politica nascosta’ di contrasto alla poverta’”.

Per il presidente della Corte dei Conti, inoltre, la delega fiscale avrebbe mezzi di copertura “incerti, limitati e talora superati dagli eventi”, in considerazione anche del fatto che molti strumenti sono gia’ stati utilizzati nelle ultime manovre.

Davanti alla commissione Giampaolino ha evidenziato anche come l’iniziativa del Governo risponda a rinnovate esigenze ed a crescenti preoccupazioni. Le prime riflettono la “diffusa insoddisfazione per un sistema tributario in cui la contraddizione fra un elevato rendimento in termini di gettito e un forte tasso di evasione alimenta laceranti conflitti distributivi”. Le preoccupazioni rigurdano invece le “forti incertezze che dominano la situazione economica e che rischiano di aggravare gli squilibri di finanza pubblica” e “il perdurare di asfittici ritmi di crescita dell’economia ai crescenti vincoli derivanti dall’impennata del debito pubblico”. Agi

 

- Advertisement -

More articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest article

A Cerisano il Movimento NOI si candida alla rinascita economica e culturale

Redazione de ILPARLAMENTARE.IT/ Si è tenuta a Cerisano la presentazione della candidatura del Movimento sturziano NOI alla guida della Città, in occasione...

Guerra Russo-Ucraina: oltre 50 mila soldati russi morti.

Cause della guerra:Le cause delle guerre possono essere molteplici: politico-militari, territoriali, economiche e religiose.La guerra tra Russia e Ucraina ha radici...

Fabio Gallo: il Movimento civico NOI con la preside Mariarosaria Russo, candidata a sindaco della città di Gioia Tauro.

A dare notizia che il Movimento civico NOI sarà al fianco della Preside Mariarosaria Russo candidata a Sindaco della Città di Gioia...

Castrolibero diventa sede del Polo per la digitalizzazione dei Beni Culturali e Librari

Giorno 18 marzo alle ore 11.00 presso la sede del Comune di Castrolibero si terrà la Conferenza Stampa di presentazione del “Polo per la Digitalizzazione dei Beni...

Guerra in Ucraina: Adriana Musella scrive al Cardinale Zuppi

di Adriana Musella, già Presidente Coordinamento Nazionale antimafia/Carissimo Cardinale Carlo Maria Zuppi e Vescovi tutti, credo sia...