4.4 C
Rome
mercoledì, Febbraio 21, 2024

Per fortuna che almeno siamo in Europa!

Must read

Saccomanno (Lega), dal CD risposte concrete, dal CS lamenti ed imprecazioni inutili!

"I risultati ottenuti dall’amministrazione regionale di centrodestra sono sotto gli occhi di tutti!" Lo afferma l'Avvocato Giacomo Saccomanno (Lega) che continua: "dopo...

Mes, Meloni: Schlein si chieda perché nessuno vuole attivarlo

Roma, 11 dic. (askanews) – Alcune “dichiarazioni” sul Mes “fanno anche abbastanza sorridere. Leggevo la segretaria del...

Il tumore si combatte anche a tavola. I cibi del Natale che potenziano l’immunoterapia

Roma, 11 dic. (askanews) – Il cancro si combatte anche a tavola, soprattutto a Natale. Dalle lenticchie al pesce, dai finocchi alla...

Movimento NOI, Fabio Gallo alla politica sul caso del Liceo Scientifico: “FERMI tutti”

Ad ottobre 2023, una marcia silenziosa è partita dalla sede in via Morrone del Liceo Scientifico “E. Fermi” di Cosenza per raggiungere la sede...

Avvocato Gianpiero Calabrese del Foro di Cosenza
Avvocato Gianpiero Calabrese del Foro di Cosenza

Siamo al grottesco. Per comprendere appieno quale sia il modo di intendere ed applicare il diritto e la giustizia (quella terrena) in Italia si deve riflettere su quanto disposto dal Procuratore della Repubblica di Milano che, ultimamente, ha esortato i propri sostituti a richiedere, in caso di applicazione di misure cautelari, solo gli arresti domiciliari e non la custodia cautelare in carcere.
Questo invito, si ripete da parte di un Procuratore della Repubblica, viene giustificato non perché, cosi come recita l’art. 275 co. 3 c.p.p. “la custodia cautelare può essere disposta solo quando ogni altra misura risulti inadeguata“, tale la richiesta di applicazione della misura cautelare carceraria deve essere una extrema ratio –  come più volte sancito dalla Corte Suprema di cassazione – ma perchè (udite udite) a seguito della sentenza della Corte di Giustizia Europea, che ha condannato l’Italia per il sovraffollamento delle carceri italiane, si deve evitare il sovraffolamento attraverso la non applicazione della misura cautelare in carcere così da evitare in futuro ulteriori condanne pecuniarie per l’Italia.
Riassunto: il carcere, in caso di applicazione di misura cautelare,  sarà evitato non perchè così prevede il c.p.p., non perchè la restrizione di un cittadino Italiano in carcere deve essere la estrema scelta (e sempre quando vi siano le effettive esigenze cautelari)  ma per evitare ulteriori condanne pecuniarie da parte della Corte di Giustizia Europea.
Per fortuna che almeno siamo in Europa!!!!!

Avv. Gianpiero Calabrese

- Advertisement -

More articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest article

Saccomanno (Lega), dal CD risposte concrete, dal CS lamenti ed imprecazioni inutili!

"I risultati ottenuti dall’amministrazione regionale di centrodestra sono sotto gli occhi di tutti!" Lo afferma l'Avvocato Giacomo Saccomanno (Lega) che continua: "dopo...

Mes, Meloni: Schlein si chieda perché nessuno vuole attivarlo

Roma, 11 dic. (askanews) – Alcune “dichiarazioni” sul Mes “fanno anche abbastanza sorridere. Leggevo la segretaria del...

Il tumore si combatte anche a tavola. I cibi del Natale che potenziano l’immunoterapia

Roma, 11 dic. (askanews) – Il cancro si combatte anche a tavola, soprattutto a Natale. Dalle lenticchie al pesce, dai finocchi alla...

Movimento NOI, Fabio Gallo alla politica sul caso del Liceo Scientifico: “FERMI tutti”

Ad ottobre 2023, una marcia silenziosa è partita dalla sede in via Morrone del Liceo Scientifico “E. Fermi” di Cosenza per raggiungere la sede...

Alcune cose che ha detto Salvini alla manifestazione. Hamas ha colpito perchè era iniziato il dialogo

Milano, 4 nov. (askanews) – “Il terrorismo islamico è la piaga di questo secolo” e “qualcuno ha...