29 C
Rome
giovedì, Giugno 13, 2024

Per fortuna che almeno siamo in Europa!

Must read

A Cerisano il Movimento NOI si candida alla rinascita economica e culturale

Redazione de ILPARLAMENTARE.IT/ Si è tenuta a Cerisano la presentazione della candidatura del Movimento sturziano NOI alla guida della Città, in occasione...

Guerra Russo-Ucraina: oltre 50 mila soldati russi morti.

Cause della guerra:Le cause delle guerre possono essere molteplici: politico-militari, territoriali, economiche e religiose.La guerra tra Russia e Ucraina ha radici...

Fabio Gallo: il Movimento civico NOI con la preside Mariarosaria Russo, candidata a sindaco della città di Gioia Tauro.

A dare notizia che il Movimento civico NOI sarà al fianco della Preside Mariarosaria Russo candidata a Sindaco della Città di Gioia...

Castrolibero diventa sede del Polo per la digitalizzazione dei Beni Culturali e Librari

Giorno 18 marzo alle ore 11.00 presso la sede del Comune di Castrolibero si terrà la Conferenza Stampa di presentazione del “Polo per la Digitalizzazione dei Beni...

Avvocato Gianpiero Calabrese del Foro di Cosenza
Avvocato Gianpiero Calabrese del Foro di Cosenza

Siamo al grottesco. Per comprendere appieno quale sia il modo di intendere ed applicare il diritto e la giustizia (quella terrena) in Italia si deve riflettere su quanto disposto dal Procuratore della Repubblica di Milano che, ultimamente, ha esortato i propri sostituti a richiedere, in caso di applicazione di misure cautelari, solo gli arresti domiciliari e non la custodia cautelare in carcere.
Questo invito, si ripete da parte di un Procuratore della Repubblica, viene giustificato non perché, cosi come recita l’art. 275 co. 3 c.p.p. “la custodia cautelare può essere disposta solo quando ogni altra misura risulti inadeguata“, tale la richiesta di applicazione della misura cautelare carceraria deve essere una extrema ratio –  come più volte sancito dalla Corte Suprema di cassazione – ma perchè (udite udite) a seguito della sentenza della Corte di Giustizia Europea, che ha condannato l’Italia per il sovraffollamento delle carceri italiane, si deve evitare il sovraffolamento attraverso la non applicazione della misura cautelare in carcere così da evitare in futuro ulteriori condanne pecuniarie per l’Italia.
Riassunto: il carcere, in caso di applicazione di misura cautelare,  sarà evitato non perchè così prevede il c.p.p., non perchè la restrizione di un cittadino Italiano in carcere deve essere la estrema scelta (e sempre quando vi siano le effettive esigenze cautelari)  ma per evitare ulteriori condanne pecuniarie da parte della Corte di Giustizia Europea.
Per fortuna che almeno siamo in Europa!!!!!

Avv. Gianpiero Calabrese

- Advertisement -

More articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest article

A Cerisano il Movimento NOI si candida alla rinascita economica e culturale

Redazione de ILPARLAMENTARE.IT/ Si è tenuta a Cerisano la presentazione della candidatura del Movimento sturziano NOI alla guida della Città, in occasione...

Guerra Russo-Ucraina: oltre 50 mila soldati russi morti.

Cause della guerra:Le cause delle guerre possono essere molteplici: politico-militari, territoriali, economiche e religiose.La guerra tra Russia e Ucraina ha radici...

Fabio Gallo: il Movimento civico NOI con la preside Mariarosaria Russo, candidata a sindaco della città di Gioia Tauro.

A dare notizia che il Movimento civico NOI sarà al fianco della Preside Mariarosaria Russo candidata a Sindaco della Città di Gioia...

Castrolibero diventa sede del Polo per la digitalizzazione dei Beni Culturali e Librari

Giorno 18 marzo alle ore 11.00 presso la sede del Comune di Castrolibero si terrà la Conferenza Stampa di presentazione del “Polo per la Digitalizzazione dei Beni...

Guerra in Ucraina: Adriana Musella scrive al Cardinale Zuppi

di Adriana Musella, già Presidente Coordinamento Nazionale antimafia/Carissimo Cardinale Carlo Maria Zuppi e Vescovi tutti, credo sia...