-1.4 C
Rome
giovedì, Aprile 25, 2024

Cittadino del Bangladesh salva Donna nel Tevere. Premiato con Cittadinanza.

Must read

A Cerisano il Movimento NOI si candida alla rinascita economica e culturale

Redazione de ILPARLAMENTARE.IT/ Si è tenuta a Cerisano la presentazione della candidatura del Movimento sturziano NOI alla guida della Città, in occasione...

Guerra Russo-Ucraina: oltre 50 mila soldati russi morti.

Cause della guerra:Le cause delle guerre possono essere molteplici: politico-militari, territoriali, economiche e religiose.La guerra tra Russia e Ucraina ha radici...

Fabio Gallo: il Movimento civico NOI con la preside Mariarosaria Russo, candidata a sindaco della città di Gioia Tauro.

A dare notizia che il Movimento civico NOI sarà al fianco della Preside Mariarosaria Russo candidata a Sindaco della Città di Gioia...

Castrolibero diventa sede del Polo per la digitalizzazione dei Beni Culturali e Librari

Giorno 18 marzo alle ore 11.00 presso la sede del Comune di Castrolibero si terrà la Conferenza Stampa di presentazione del “Polo per la Digitalizzazione dei Beni...

polizia-di-stato
Polizia di Stato Fluviale-Roma

(askanews) – Ha visto una donna in balia delle acque del Tevere e non ha esitato a gettarsi nel fiume per salvarla. E’ il gesto compiuto da un 32enne, cittadino del Bangladesh, che grazie al suo intervento è riuscito a raggiungere una donna di 55 anni che poco prima si era gettata da sotto Ponte Sublicio. L’episodio è accaduto nel tardo pomeriggio di ieri ed ha avuto un esito a lieto fine con il salvataggio della donna trascinata a riva anche grazie all’aiuto di alcuni agenti della Polizia intervenuti sul posto. A “recupero” effettuato, l’uomo – con la donna in salvo tra le sue braccia – è riuscito a riavvicinarsi alla riva del fiume. La donna è stata poi trasportata direttamente al pronto soccorso dell’ospedale Fatebenefratelli da un gommone dei Vigili del Fuoco. Il soccorritore è stato, invece, aiutato dagli agenti del Commissariato Celio, i quali, dopo averlo letteralmente tirato fuori dal Tevere, lo hanno accompagnato negli uffici di Polizia. In Commissariato l’uomo è stato rifocillato e fatto riposare. Completamente “zuppo”, gli sono anche stati forniti abiti nuovi acquistati dagli stessi agenti. Al bengalese, privo di regolari documenti, è stato rilasciato un permesso di soggiorno per motivi umanitari come ringraziamento per il suo gesto di coraggio ed altruismo.

- Advertisement -

More articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest article

A Cerisano il Movimento NOI si candida alla rinascita economica e culturale

Redazione de ILPARLAMENTARE.IT/ Si è tenuta a Cerisano la presentazione della candidatura del Movimento sturziano NOI alla guida della Città, in occasione...

Guerra Russo-Ucraina: oltre 50 mila soldati russi morti.

Cause della guerra:Le cause delle guerre possono essere molteplici: politico-militari, territoriali, economiche e religiose.La guerra tra Russia e Ucraina ha radici...

Fabio Gallo: il Movimento civico NOI con la preside Mariarosaria Russo, candidata a sindaco della città di Gioia Tauro.

A dare notizia che il Movimento civico NOI sarà al fianco della Preside Mariarosaria Russo candidata a Sindaco della Città di Gioia...

Castrolibero diventa sede del Polo per la digitalizzazione dei Beni Culturali e Librari

Giorno 18 marzo alle ore 11.00 presso la sede del Comune di Castrolibero si terrà la Conferenza Stampa di presentazione del “Polo per la Digitalizzazione dei Beni...

Guerra in Ucraina: Adriana Musella scrive al Cardinale Zuppi

di Adriana Musella, già Presidente Coordinamento Nazionale antimafia/Carissimo Cardinale Carlo Maria Zuppi e Vescovi tutti, credo sia...