-22.2 C
Rome
venerdì, Gennaio 21, 2022

Nobel Vandana Shiva esalta la Dieta Mediterranea protagonista nel 2016 della BIENNALE tra Puglia e Calabria

Must read

Flavio Felice parla dei Popolari liberi e forti del 2022 nel webinar di Libertà Civica

Oggi, 18 gennaio, giorno dell'anniversario dell’Appello di don Luigi Sturzo prende vita la conferenza sul tema “Oggi, liberi e forti”. Questo il titolo asciutto...

Pordenonelegge, un progetto dedicato a Pasolini

(ANSA) - PORDENONE, 20 DIC - Fondazione Pordenonelegge guarda al 2022 con tante iniziative programmate dai primi...

ESA sceglie Leonardo per il centro operativo di cyber sicurezza

Milano, 21 dic. (askanews) – Leonardo ha siglato con l’Agenzia Spaziale Europea (ESA) un contratto per progettare,...

Taccuino Quirinale, Omicron il potente e influente “grande elettore”

Roma, 30 dic. (askanews) – Coi contagi ormai a quota centomila e la variante Omicron (5 volte...

vandana-shiva
Il Premio Nobel Vandana Shiva

A cura di ComunicareITALIA/

EXPO 2015 Milano: è il Premio Nobel Vandana Shiva ad esaltare la Dieta Mediterranea che nel 2016 sarà protagonista della BIENNALE dedicata ai Diritti Umani al Cibo Sano che attuerà la Governance Alimentare Sostenibile delle Nazioni Unite e sarà promotrice di un nuovo modello di mercato, vera novità che trasforma la cultura in economia e salute.

L’ambientalista Vandana Shiva ha offerto la sua testimonianza all’interno di una conferenza organizzata dalla Regione Calabria in collaborazione con l’UNICAL e WAA-CONAF, quest’ultima vera protagonista, con la sua nota tavola rotonda, di una moltitudine di incontri propositivi nell’EXPO di Milano. Per la Regione Calabria saranno presenti il Presidente Mario Oliverio e l’Assessore Carlo Guccione.

DIETA MEDITERRANEA UNA ECONOMIA PIU’ GRANDE DELLA TAVOLA
La Dieta Mediterranea
è la grande protagonista di Milano EXPO 2015 e trattandosi del modello alimentare suggerito dalle Nazioni Unite quale risorsa sostenibile per il genere umano del futuro, ha assunto un valore sul mercato del benessere e della Tavola salutistica, stimato per oltre 35 miliardi di Euro.

IL GRANDE CONTRIBUTO ALLA DIETA MEDITERRANEA DALL’UNICAL
L’Università della Calabria, a proposito di Dieta Mediterranea, ha recentemente offerto un grande contributo. L’UNICAL, infatti, e precisamente il DiBEST – Dipartimento di Biologia, Ecologia e Scienze della Terra, ha recentemente concluso il primo Master in campo internazionale sul tema “Dieta Mediterranea, Green Economy, Sostenibilità Ambientale e Sicurezza Alimentare”.

logo-biennale-dieta-mediterranea-dieritti-umani-al-cibo-sano
Logo della BIENNALE della Dieta Mediterranea per i Diritti Umani al Cibo Sano

LA DIETA MEDITERRANEA E LA BIENNALE PER I DIRITTI UMANI AL CIBO SANO
A dirigere il Master, è stata la Prof.ssa Luana Gallo, Presidente della Fondazione “Paolo di Tarso” ideatrice e attuatrice della BIENNALE DELLA DIETA MEDITERRANEA PER I DIRITTI UMANI AL CIBO SANO che si svolgerà nel 2016, anno del Grande Giubileo della Misericordia indetto da Papa Francesco recentemente autore sui temi della Sostenibilità dell’Ambiente nell’Enciclica “Laudato Sì”.

DIETA MEDITERRANEA E MINISTERO DELLA SALUTE
La BIENNALE patrocinata dal Ministero della Salute della Repubblica Italiana ha già aggregato Nazioni, Enti, Scuole e Università, Centri di Ricerca, Istituzioni Pubbliche e Private e avrà come sedi le regioni del Mezzogiorno d’Italia Puglia e Calabria.

mdietapp-dieta-mediterranea-universita
Mdiet l’APP della Dieta Mediterranea

Nel mese di Luglio la Fondazione Culturale “Paolo di Tarso” capofila della BIENNALE, insieme alla Mediterranean Academy of Culture, Tourism and Trade di Malta, sarà ospite della Repubblica di Malta nel Cluster BIO-MEDITERRANEO, la vasta area dedicata interamente al tema della Biodiversità e quindi alla Dieta Mediterranea che accomuna in questo spazio ben 12 Nazioni del Mediterraneo. In questa circostanza sarà presentata l’APP della Dieta Mediterranea “Mdiet” definita dagli esperti la “Cattedra Digitale dell’Agricoltura” (www.mdietapp.eu). Per la sua capacità di trasferire l’esperienza della Dieta Mediterranea, l’APP Mdiet ha suscitato anche l’interesse di alte Istituzioni della Federazione Russa e della Repubblica Albanese che, in tempi diversi, presenteranno anch’esse questa innovazione di cui è stata apprezzata particolarmente la capacità di semplificare l’approccio con la Dieta Mediterranea, i suoi Alimenti e la sua Cucina tradizionale.

- Advertisement -

More articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest article

Flavio Felice parla dei Popolari liberi e forti del 2022 nel webinar di Libertà Civica

Oggi, 18 gennaio, giorno dell'anniversario dell’Appello di don Luigi Sturzo prende vita la conferenza sul tema “Oggi, liberi e forti”. Questo il titolo asciutto...

Pordenonelegge, un progetto dedicato a Pasolini

(ANSA) - PORDENONE, 20 DIC - Fondazione Pordenonelegge guarda al 2022 con tante iniziative programmate dai primi...

ESA sceglie Leonardo per il centro operativo di cyber sicurezza

Milano, 21 dic. (askanews) – Leonardo ha siglato con l’Agenzia Spaziale Europea (ESA) un contratto per progettare,...

Taccuino Quirinale, Omicron il potente e influente “grande elettore”

Roma, 30 dic. (askanews) – Coi contagi ormai a quota centomila e la variante Omicron (5 volte...

L’Euro compie 20 anni. Adottata in 19 paesi la moneta unica è la valuta più usata nel mondo.

Il cammino verso l'unione monetaria sono iniziati nel 1988, dal primo gennaio del 2002 la valuta comune è entrata concretamente nelle tasche...