26.3 C
Rome
martedì, Giugno 25, 2024

Povera Italia: quasi un pensionato su due sotto i mille Euro. Questa è economia?

Must read

A Cerisano il Movimento NOI si candida alla rinascita economica e culturale

Redazione de ILPARLAMENTARE.IT/ Si è tenuta a Cerisano la presentazione della candidatura del Movimento sturziano NOI alla guida della Città, in occasione...

Guerra Russo-Ucraina: oltre 50 mila soldati russi morti.

Cause della guerra:Le cause delle guerre possono essere molteplici: politico-militari, territoriali, economiche e religiose.La guerra tra Russia e Ucraina ha radici...

Fabio Gallo: il Movimento civico NOI con la preside Mariarosaria Russo, candidata a sindaco della città di Gioia Tauro.

A dare notizia che il Movimento civico NOI sarà al fianco della Preside Mariarosaria Russo candidata a Sindaco della Città di Gioia...

Castrolibero diventa sede del Polo per la digitalizzazione dei Beni Culturali e Librari

Giorno 18 marzo alle ore 11.00 presso la sede del Comune di Castrolibero si terrà la Conferenza Stampa di presentazione del “Polo per la Digitalizzazione dei Beni...

povertà, pensioni
Fermiamo quella corsa

Redazione de ILPARLAMENTARE.IT/

Ci chiediamo come sia possible produrre economia, far girare danaro, se quasi la metà dei pensionati d’Italia percepisce meno di mille Euro , la disoccupazione giovanile ha raggiunto percentuali da capogiro e regioni come la Calabria sono ferme e non riescono a dare vita ad un solo progetto innovativo capace nel tempo di produrre nuove economie? La Politica italia sta sbaglia, quantomeno e senza dubbio sta sbagliando questo Governo che, nonostante la buona volontà, non riesce ad intervenire sulla realtà dei fatti. In Italia si parlerà ancora per venti anni di sussistenza quotidiana per la metà degli italiani che continueranno ad essere la cassa delle “supercazzole” di questo e quel politico che poi, puntualmente, scopriamo essere indagato per mafia o altro. Il problema non è riempire le carceri ma quello di capire che così non si può andare avanti. Lo dice Fabio gallo, esperto di gestione della conoscenza della Fondazione “Paolo di Tarso”. Considerazioni nata dall’analisi dei dati oggettivi che confluiscono nella rete.

Asca – Quasi un pensionato su due percepisce un reddito pensionistico medio inferiore ai mille euro al mese. E’ quanto emerge dal bilancio sociale dell’Inps relativo al 2014. Il 42,5% dei pensionati, infatti, pari a circa 6,5 milioni di individui, prende un assegno mensile inferiore ai mille euro. Tra questi il 12,1% percepisce meno di 500 euro mensili. Cala nel 2014 la spesa per ammortizzatori sociali. Nel 2014 è stata infatti di 22,6 miliardi di euro con una contrazione rispetto al 2013 di 998 milioni di euro, pari al 4,2%.La spesa è ripartita in 6,1 miliardi per la cassa integrazione, 13,1 miliardi per le indennità di disoccupazione e 3,4 miliardi per le indennità di mobilità. Il flusso annuo dei lavoratori beneficiari della Cig è stato di circa 1,2 milioni, contro 1,5 milioni di unità rilevate nel 2013, con una riduzione del 21,3%. La mobilità ha interessato invece oltre 350mila unità e le indennità di disoccupazione circa 3 milioni. Diminuiscono anche sotto la soglia dei tre milioni i dipendenti pubblici con contratto a tempo indeterminato. I lavoratori pubblici iscritti nel 2014 sono, infatti, 2.953.021, con una flessione del 2,8% rispetto al 2013. “Le politiche di blocco del turnover nel pubblico impiego – si legge nel rapporto – hanno avuto riflessi sulla platea di iscritti, peggiorando sia il rapporto tra iscritti e pensionati della gestione pubblica, sia il rapporto tra entrate per contributi versati ed uscite per prestazioni pensionistiche”.

- Advertisement -

More articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest article

A Cerisano il Movimento NOI si candida alla rinascita economica e culturale

Redazione de ILPARLAMENTARE.IT/ Si è tenuta a Cerisano la presentazione della candidatura del Movimento sturziano NOI alla guida della Città, in occasione...

Guerra Russo-Ucraina: oltre 50 mila soldati russi morti.

Cause della guerra:Le cause delle guerre possono essere molteplici: politico-militari, territoriali, economiche e religiose.La guerra tra Russia e Ucraina ha radici...

Fabio Gallo: il Movimento civico NOI con la preside Mariarosaria Russo, candidata a sindaco della città di Gioia Tauro.

A dare notizia che il Movimento civico NOI sarà al fianco della Preside Mariarosaria Russo candidata a Sindaco della Città di Gioia...

Castrolibero diventa sede del Polo per la digitalizzazione dei Beni Culturali e Librari

Giorno 18 marzo alle ore 11.00 presso la sede del Comune di Castrolibero si terrà la Conferenza Stampa di presentazione del “Polo per la Digitalizzazione dei Beni...

Guerra in Ucraina: Adriana Musella scrive al Cardinale Zuppi

di Adriana Musella, già Presidente Coordinamento Nazionale antimafia/Carissimo Cardinale Carlo Maria Zuppi e Vescovi tutti, credo sia...