17.8 C
Rome
sabato, Giugno 10, 2023

La barbara bestialità degli assassini condannata dall’amore di una madre

Must read

Cosenza, 9 giugno con Loizzo, Orsomarso e Grant, si parla di cooperazione, digitalizzazione e tutela dei Beni Culturali

Alla manifestazione "l'Altro Confine" - Azioni di cooperazione culturale per rafforzare il vicinato strategico meridionale e digitalizzazione...

Meloni da Hiroshima: “forza Silvio, ti aspettiamo sul campo per combattere insieme tante battaglie”

Hiroshima, 19 mag. (askanews) – “Silvio Berlusconi è stato dimesso dall’ospedale San Raffaele di Milano. Una bella notizia. Forza Silvio. Ti aspettiamo...

I popolari del Movimento NOI insorgono sul caso Rende: i Consiglieri sono i controllori, si dimettano

I fatti di giustizia che hanno coinvolto il Sindaco della Città di Rende Marcello Manna, noto avvocato del Foro di Cosenza, hanno...

Lega Calabria: ‘ndrangheta infiltrata ovunque. Potere assoluto in Calabria, con espansione anche all’estero

“Le ultime operazioni ed arresti hanno confermato che in Calabria la ‘ndrangheta è infiltrata nella P.A., gestisce...

giovanni-borrelli-avvocatoa cura dell’Avv. Giovanni Borrelli/

 La ferocia assassina posta in atto, il 13 novembre scorso, da esaltati prezzolati giovani blasfemi, contro altri giovani coetanei, alcuni anche islamici,  in modo oltretutto proditorio, assume ancor piu’ connotazione barbara e disumana, allorché  la si raffronti al gesto compiuto da una mamma, presente al concerto, che ha fatto scudo dalle raffiche sparate col suo corpo per salvare il figlio di solo cinque anni che aveva accanto. Questo grande eroico gesto d’amore, passato anche inosservato, riscatta l’uomo dalla brutale disumana azione compiuta, condannando, senza appello, questi giovani che hanno sacrificato a loro volta le vite, solo nell’interesse di cinici satanici operatori, che pur di salvaguardare il loro potere non  hanno esitato ad avvalersi della loro ignoranza asservendoli anche con falsi miti religiosi, giovani che invece se avessero compreso i veri diritti di libertà occidentali avrebbero potuto battersi per farli emergere anche nei loro paesi di origine, nell’interesse di tutti. Che DIO li perdoni.

 

- Advertisement -

More articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest article

Cosenza, 9 giugno con Loizzo, Orsomarso e Grant, si parla di cooperazione, digitalizzazione e tutela dei Beni Culturali

Alla manifestazione "l'Altro Confine" - Azioni di cooperazione culturale per rafforzare il vicinato strategico meridionale e digitalizzazione...

Meloni da Hiroshima: “forza Silvio, ti aspettiamo sul campo per combattere insieme tante battaglie”

Hiroshima, 19 mag. (askanews) – “Silvio Berlusconi è stato dimesso dall’ospedale San Raffaele di Milano. Una bella notizia. Forza Silvio. Ti aspettiamo...

I popolari del Movimento NOI insorgono sul caso Rende: i Consiglieri sono i controllori, si dimettano

I fatti di giustizia che hanno coinvolto il Sindaco della Città di Rende Marcello Manna, noto avvocato del Foro di Cosenza, hanno...

Lega Calabria: ‘ndrangheta infiltrata ovunque. Potere assoluto in Calabria, con espansione anche all’estero

“Le ultime operazioni ed arresti hanno confermato che in Calabria la ‘ndrangheta è infiltrata nella P.A., gestisce...

Mattarella all’incoronazione di Carlo III e tutti gli ospiti

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e la sig.ra Laura partecipano alla cerimonia di incoronazione di re Carlo...