23 C
Rome
lunedì, Maggio 17, 2021

Anche la TV ci riconoscerà, come lo smartphone

Must read

La migliore espressione della Società civile nell’Alto Volontariato. L’esempio del Centro vaccinale del parco Acquatico di Rende.

a cura della Redazione/ Sono davvero tanti i cittadini di Cosenza, Rende e territori limitrofi che hanno ringraziato...

Sanità in Calabria, Gallo a Draghi: ci dica se i calabresi interessano al Governo

Il Portavoce del Movimento civico NOI Fabio Gallo scrive nuovamente al Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Draghi, all'alba dell'audizione del Commissario...

Movimento NOI scrive ad Elio D’Alessandro responsabile Sanità Lega Calabria. Chiamate Bortoletti

Il Portavoce Nazionale del Movimento NOI Fabio Gallo scrive al neo Responsabile del settore Sanità per la Lega Calabria Elio D'Alessandro al quale chiede il...

Scuola d’Estate: Favorevoli o Contrari?

Tra favorevoli e contrari il piano approvato dal MIUR sulla scuola d'estate fa discutere molto. Ma i dati sono chiari e la...

televisione,riconoscimento
Le Tv del futuro esposte al 6th HbbTV Symposium 2017 presso l’Auditorium Antonianum. Roma, 17 ottobre 2017. ansa/Claudio Peri

Come l’iPhone X che ci riconosce dal viso, o gli speaker Google Home e Amazon Echo che riconoscono la nostra voce, anche il televisore saprà chi sta entrando in salotto, e si adeguerà ai suoi gusti audiovisivi. E’ una delle novità portate dall’HbbTv 2, un nuovo standard presente su decoder e smart Tv che arriveranno nei negozi nei prossimi mesi.
La tecnologia è al centro dell’HbbTv Symposium 2017 in corso a Roma, organizzato dall’Associazione HbbTV con il supporto dell’associazione HD Forum Italia (Hdfi). I nuovi televisori sfrutteranno il riconoscimento vocale, ma anche facciale e gestuale, per individuare il membro della famiglia cui mostrare contenuti audiovisivi. Basterà dire “ciao”, o sedersi sul divano, per accedere a una selezione personalizzata di programmi. La novità, ha spiegato il presidente di Hdfi Benito Manlio Mari a margine del convegno, “va incontro anche alle esigenze di anziani e disabili, in un’ottica di semplificazione rispetto a telecomandi sempre più complessi”.

- Advertisement -

More articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest article

La migliore espressione della Società civile nell’Alto Volontariato. L’esempio del Centro vaccinale del parco Acquatico di Rende.

a cura della Redazione/ Sono davvero tanti i cittadini di Cosenza, Rende e territori limitrofi che hanno ringraziato...

Sanità in Calabria, Gallo a Draghi: ci dica se i calabresi interessano al Governo

Il Portavoce del Movimento civico NOI Fabio Gallo scrive nuovamente al Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Draghi, all'alba dell'audizione del Commissario...

Movimento NOI scrive ad Elio D’Alessandro responsabile Sanità Lega Calabria. Chiamate Bortoletti

Il Portavoce Nazionale del Movimento NOI Fabio Gallo scrive al neo Responsabile del settore Sanità per la Lega Calabria Elio D'Alessandro al quale chiede il...

Scuola d’Estate: Favorevoli o Contrari?

Tra favorevoli e contrari il piano approvato dal MIUR sulla scuola d'estate fa discutere molto. Ma i dati sono chiari e la...

Sanità in Calabria al centro del manifesto-denuncia del Movimento NOI

Ancora una volta la rete sanitaria della provincia di Cosenza ha fatto flop nel momento più importante in cui il meccanismo già...