28.6 C
Rome
venerdì, Giugno 21, 2024

Scontro Pd, Renzi. Ma gli altri insistono: “Fiducia a Martina”

Must read

A Cerisano il Movimento NOI si candida alla rinascita economica e culturale

Redazione de ILPARLAMENTARE.IT/ Si è tenuta a Cerisano la presentazione della candidatura del Movimento sturziano NOI alla guida della Città, in occasione...

Guerra Russo-Ucraina: oltre 50 mila soldati russi morti.

Cause della guerra:Le cause delle guerre possono essere molteplici: politico-militari, territoriali, economiche e religiose.La guerra tra Russia e Ucraina ha radici...

Fabio Gallo: il Movimento civico NOI con la preside Mariarosaria Russo, candidata a sindaco della città di Gioia Tauro.

A dare notizia che il Movimento civico NOI sarà al fianco della Preside Mariarosaria Russo candidata a Sindaco della Città di Gioia...

Castrolibero diventa sede del Polo per la digitalizzazione dei Beni Culturali e Librari

Giorno 18 marzo alle ore 11.00 presso la sede del Comune di Castrolibero si terrà la Conferenza Stampa di presentazione del “Polo per la Digitalizzazione dei Beni...

Maurizio Martina
Maurizio Martina

Si va alla conta, in direzione Pd, il tentativo di Lorenzo Guerini di evitare un voto in direzione non ha sortito l’effetto sperato, almeno finora, e se non ci saranno novità tra la nottata e domattina, alla fine si potrebbe arrivare davvero ad una spaccatura tra i democratici. Anche perché, in realtà, la mossa di Guerini non è stata esattamente accolta come un gesto distensivo da parte del fronte che chiedeva almeno di andare a vedere le carte dei 5 stelle e che, soprattutto, ha vissuto molto male l’intervista di Fabio Fazio a Matteo Renzi. “Quel documento – racconta un parlamentare, peraltro di area renziana – ha uno scopo molto chiaro: serve a spaventare il ‘reggente’, dicendogli che i numeri non sono dalla sua parte e che è meglio che eviti la conta”.

Formalmente, il documento dice altro: evitiamo “conte interne”, la colpa dello stallo è di M5s e centrodestra, il Pd dice no a governi Di Maio o Salvini ma è pronto a impegnarsi insieme a tutte le forze politiche “per riscrivere le regole”. Un testo che, secondo fonti renziane, sarebbe stato firmato da 77 deputati e 39 senatori. Numeri, appunto, che dovrebbero in qualche modo incutere timore a chi punta alla conta in direzione.

La reazione delle minoranze, però, non è proprio positiva. Dice Andrea Orlando: “La conta promossa dai capigruppo per non fare la conta ancora non si era mai vista”. Secondo Piero Fassino, poi, “l’unità non basta invocarla, ma va costruita giorno per giorno, con costante volontà, determinazione, pazienza. E fondandola sull’ascolto, sul rispetto reciproco e sulla chiarezza delle scelte”.

- Advertisement -

More articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest article

A Cerisano il Movimento NOI si candida alla rinascita economica e culturale

Redazione de ILPARLAMENTARE.IT/ Si è tenuta a Cerisano la presentazione della candidatura del Movimento sturziano NOI alla guida della Città, in occasione...

Guerra Russo-Ucraina: oltre 50 mila soldati russi morti.

Cause della guerra:Le cause delle guerre possono essere molteplici: politico-militari, territoriali, economiche e religiose.La guerra tra Russia e Ucraina ha radici...

Fabio Gallo: il Movimento civico NOI con la preside Mariarosaria Russo, candidata a sindaco della città di Gioia Tauro.

A dare notizia che il Movimento civico NOI sarà al fianco della Preside Mariarosaria Russo candidata a Sindaco della Città di Gioia...

Castrolibero diventa sede del Polo per la digitalizzazione dei Beni Culturali e Librari

Giorno 18 marzo alle ore 11.00 presso la sede del Comune di Castrolibero si terrà la Conferenza Stampa di presentazione del “Polo per la Digitalizzazione dei Beni...

Guerra in Ucraina: Adriana Musella scrive al Cardinale Zuppi

di Adriana Musella, già Presidente Coordinamento Nazionale antimafia/Carissimo Cardinale Carlo Maria Zuppi e Vescovi tutti, credo sia...