-1.9 C
Rome
domenica, Novembre 28, 2021

ANFI: “a Casa con il Nemico”, convegno sulla violenza di genere intramuraria

Must read

CIS Centro Storico di Cosenza: presentate denunce presso diverse Procure della Repubblica

La Fondazione Culturale “Paolo di Tarso” unitamente a diversi soggetti professionali chiamati a redigere progetti mirati alla...

Franz Caruso Sindaco di Cosenza. Adamo: vittoria frutto di “ingegneria politica”

di Fabio Gallo/ Le Amministrative di Cosenza sono state combattute fino all'ultimo voto disponibile nella Valle del Crati...

Cultura e Beni Culturali, successo per il Centro di Alta Competenza CONNESSIONI di Cosenza

A cura del direttore Viviana Normando/ Nel cuore della Città Storica di Cosenza abbandonata all'incuria della politica e del tempo che l'hanno desertificata, è sorto "un...

Sui prezzi dell’energia l’Europa si divide.

Il Consiglio straordinario dei ministri dell'Energia, riunito a Lussemburgo per portare sul concreto le azioni contro il caro bollette, si è chiuso con...

ANFI - Associazione Nazionale Familiaristi ItalianiSi è svolto ieri 5 giugno, presso l’hotel San Francesco di Rende il convegno dal tema “A casa con il nemico” sulla violenza di genere intramuraria organizato dall’ANFI – Associazione Nazionale Familiaristi Italiani, in collaborazione con ASI Nazionale – Associazione Sociologi Italiani. La presenza di un pubblico qualificato ha acceso il dibattito ed arricchito il convegno di ottimi interventi.

ANFI - Associazione Nazionale Familiaristi Italiani

“L’ANFI sez. Calabria, – ha dichiarato la Presidente Regionale avv. Katia Vetere – si è pregiata di trattare la violenza in famiglia con illustri relatori, primo fra tutti il Generale Garofano già Capo dei RIS di Parma noto anche per la partecipazione al programma televisivo quarto grado”.

L'Avv. Katia Vetere Presidente Regionale ANFI Calabria
L’Avv. Katia Vetere Presidente Regionale ANFI Calabria

Inoltre, l’avv. Katia Vetere, ha sottolineato il ruolo cardine della scuola e della famiglia per quanto attiene all’informazione ed alla formazione dei giovani studenti riguardo una tematica così delicata, considerato che la violenza non ha soltanto una connotazione fisica ma, anche, morale, economica, sociale: quindi, a tutti gli effetti, siamo di fronte a una fattispecie culturale.

La tematica deve partire dalla corretta informazione e poi passare alle  regole di un processo giusto.

- Advertisement -

More articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest article

CIS Centro Storico di Cosenza: presentate denunce presso diverse Procure della Repubblica

La Fondazione Culturale “Paolo di Tarso” unitamente a diversi soggetti professionali chiamati a redigere progetti mirati alla...

Franz Caruso Sindaco di Cosenza. Adamo: vittoria frutto di “ingegneria politica”

di Fabio Gallo/ Le Amministrative di Cosenza sono state combattute fino all'ultimo voto disponibile nella Valle del Crati...

Cultura e Beni Culturali, successo per il Centro di Alta Competenza CONNESSIONI di Cosenza

A cura del direttore Viviana Normando/ Nel cuore della Città Storica di Cosenza abbandonata all'incuria della politica e del tempo che l'hanno desertificata, è sorto "un...

Sui prezzi dell’energia l’Europa si divide.

Il Consiglio straordinario dei ministri dell'Energia, riunito a Lussemburgo per portare sul concreto le azioni contro il caro bollette, si è chiuso con...

Prosecco: De Castro-Dorfmann, no a falso made in Croazia.

“Non possiamo tollerare che la denominazione protetta “Prosecco”, una delle più emblematiche a livello Ue, diventi oggetto di imitazioni e abusi, in...