23.2 C
Rome
martedì, Maggio 21, 2024

Coronavirus, nuova stretta del governo: chiusi parchi e giardini, limiti allo sport all’aperto

Must read

A Cerisano il Movimento NOI si candida alla rinascita economica e culturale

Redazione de ILPARLAMENTARE.IT/ Si è tenuta a Cerisano la presentazione della candidatura del Movimento sturziano NOI alla guida della Città, in occasione...

Guerra Russo-Ucraina: oltre 50 mila soldati russi morti.

Cause della guerra:Le cause delle guerre possono essere molteplici: politico-militari, territoriali, economiche e religiose.La guerra tra Russia e Ucraina ha radici...

Fabio Gallo: il Movimento civico NOI con la preside Mariarosaria Russo, candidata a sindaco della città di Gioia Tauro.

A dare notizia che il Movimento civico NOI sarà al fianco della Preside Mariarosaria Russo candidata a Sindaco della Città di Gioia...

Castrolibero diventa sede del Polo per la digitalizzazione dei Beni Culturali e Librari

Giorno 18 marzo alle ore 11.00 presso la sede del Comune di Castrolibero si terrà la Conferenza Stampa di presentazione del “Polo per la Digitalizzazione dei Beni...

conte_ministri_dimaio_bonafede_capigruppo_coronavirus_lapresse_2020Alla fine è arrivato sotto forma di ordinanza del ministero della Salute il nuovo giro di vite del governo esteso a tutto il territorio nazionale per arginare la diffusione del coronavirus. Si tratta di misure adottate nel giorno in cui sono saliti a 37.860 i pazienti contagiati “attualmente positivi”, 4.670 in più rispetto a ieri.

Ordinanza governo, chiusi parchi e giardini pubblici
Finora il divieto era stato adottato in ordine sparso da singoli comuni e regioni. Ora «è vietato» su tutto il territorio nazionale «l’accesso del pubblico ai parchi, alle ville, alle aree gioco e ai giardini pubblici».

Stop attività ludiche all’aperto, sport da soli e vicino casa
Tra i divieti contenuti nell’ordinanza c’è quello di «svolgere attività
ludica o ricreativa all’aperto». Resta consentito «svolgere attività motoria nei pressi della propria abitazione», ma «individualmente» e «purché comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona».

Chiusi alimentari in stazioni e aree di servizio
Sono chiusi gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, posti all’interno delle stazioni ferroviarie e lacustri, nonché nelle aree di servizio e rifornimento carburante, con esclusione di quelli situati lungo le autostrade, che possono vendere solo prodotti da asporto da consumarsi al di fuori dei locali; restano aperti quelli siti negli ospedali e negli aeroporti, con obbligo di assicurare in ogni caso il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro.

Stop a spostamenti verso seconde case nei festivi
Stop anche agli spostamenti verso seconde case nei festivi.

Visualizza l’Ordinanza

Fonte il Sole24Ore

- Advertisement -

More articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest article

A Cerisano il Movimento NOI si candida alla rinascita economica e culturale

Redazione de ILPARLAMENTARE.IT/ Si è tenuta a Cerisano la presentazione della candidatura del Movimento sturziano NOI alla guida della Città, in occasione...

Guerra Russo-Ucraina: oltre 50 mila soldati russi morti.

Cause della guerra:Le cause delle guerre possono essere molteplici: politico-militari, territoriali, economiche e religiose.La guerra tra Russia e Ucraina ha radici...

Fabio Gallo: il Movimento civico NOI con la preside Mariarosaria Russo, candidata a sindaco della città di Gioia Tauro.

A dare notizia che il Movimento civico NOI sarà al fianco della Preside Mariarosaria Russo candidata a Sindaco della Città di Gioia...

Castrolibero diventa sede del Polo per la digitalizzazione dei Beni Culturali e Librari

Giorno 18 marzo alle ore 11.00 presso la sede del Comune di Castrolibero si terrà la Conferenza Stampa di presentazione del “Polo per la Digitalizzazione dei Beni...

Guerra in Ucraina: Adriana Musella scrive al Cardinale Zuppi

di Adriana Musella, già Presidente Coordinamento Nazionale antimafia/Carissimo Cardinale Carlo Maria Zuppi e Vescovi tutti, credo sia...