12.3 C
Rome
venerdì, Giugno 18, 2021

Sanità Calabria,”NOI”: Cotticelli dica chi sono le “menti raffinate” che lo vogliono “capro espiatorio”

Must read

Cosenza, i Popolari candidano il Movimento NOI alla guida della Città

https://youtu.be/7fcfSBJH3xA I Popolari sturziani hanno deciso e scenderanno in campo per le prossime amministrative di Cosenza previste...

#Recovery, Hahn: prima emissione oggi, per l’Ue momento storico

Bruxelles, 15 giu. (askanews) – “Possiamo essere lieti e orgogliosi di questa prima emissione di bond per finanziare ‘Next generation EU’. Questo...

Ue-Usa, Draghi: usacollaborazione di cui beneficeranno imprese Italia

Roma, 15 giu. (askanews) – “Con l’accordo di oggi Usa e Ue rafforzano la propria alleanza, consolidando...

Videomessaggio dei Giovani Popolari del Movimento NOI al Presidente Mario Draghi: venga in Calabria.

I giovani popolari del Movimento civico NOI, hanno inviato questa mattina un video messaggio al Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Draghi invitandolo a trascorrere...

In una regione nella quale i cittadini sono in gran parte promotori degli scandali politici all’ordine del giorno, in quanto ne eleggono gli artefici per poi lamentarsene quotidianamente, la Sanità non è più un “caso” ma un vero e proprio scandalo che oggi coinvolge anche i Commissari inviati da Governo, con il tentativo di fermare la stretta tentacolare delle mafie che si nutrono, come ampiamente dimostrato dalle indagini della Magistratura, attingendo al cuore del Sistema sanitario.

A dare vita ad una vera e proprio battaglia culturale e politica è il Movimento sturziano NOI che si è fatto carico dei numerosi lamenti dei Cittadini, ma anche di numerosi Medici, Infermieri e OSS, sottoposti alle “sevizie” di un sistema sanitario marcio sul quale marcia da sempre la politica di destra e sinistra e che i Commissari inviati dal Governo, incredibile a credersi, hanno peggiorato imponendo tagli indiscriminati nei vari settori strategici, tra l’altro in tempo di Pandemia.

“Il Movimento NOI – afferma il Portavoce Fabio Gallo – ha chiesto più volte e a gran voce le dimissioni dei Commissari e non ricevendo risposte, nel totale silenzio della politica, ha denunciato tutto alla Magistratura dandone notizia alle Agenzia di Stampa. Un intervento necessario dopo il quale sono stati auditi a Roma i Commissari che, annunciando le dimissioni (il Generale Cotticelli, ndr), ha dichiarato di non volere essere il “capro espiatorio” e di avere contro “menti raffinate”.

Chiediamo al Commissario Cotticelli di fare i nomi di queste “menti raffinate”continua Fabio Gallo” ma anche di chi, a livello governativo, gli ha affidato le consegne per le quali abbiamo subito tagli devastanti nella Sanità calabrese, in tempo di Covid19 esponendo tutti noi calabresi inclusi Medici, Infermieri e Oss a rischi enormi. Gli ricordiamo che lui è un Generale dell’Arma dei Carabinieri e che deve ai Calabresi la massima trasparenza, se è convinto di avere operato bene. Se non ha il coraggio di denunciare, lo faremo NOI che non possiamo permetterci di avere paura poiché a differenza dei Commissari inviati da Roma, in questa Calabria dobbiamo vivere”.

Intanto, proprio in queste ore, il Movimento NOI ha diramato una nota stampa che riportiamo integralmente.

È di queste ore la notizia che il generale Cotticelli, commissario ad acta per il piano di rientro della sanità calabrese, è dimissionario. Finalmente una buona notizia dopo un decennio di progressiva devastazione della sanità calabrese cui il Generale Cotticelli, a nostro avviso, ha ampiamente contributo.

Si è assistito alla “politica” dello smantellamento del diritto alla salute dei cittadini, divenute vere e proprie vittime sacrificali sull’altare della spending review. Si è tagliato indiscriminatamente, tanto da comprimere oltre ogni ragionevolezza il diritto ai livelli essenziali di assistenza.

Non è difatti un caso che la Calabria sia ultima in Italia per l’erogazione dei LEA. La speranza (senza alcuna volontà allusiva al Ministro in carica) è che – come tutti ormai pensano in Calabria – il potere politico regionale non tenti di compiere operazioni di palazzo e quindi di colmare il vuoto istituzionale occupando poltrone.

Adesso, chiediamo anche le dimissioni degli altri commissari a capo delle aziende ospedaliere e delle ASP ed loro posto il Governo ponga dei tecnici qualificatissimi e possibilmente non al servizio di partiti politici. È ora che la sanità calabrese torni ad essere autenticamente al servizio dei cittadini e non più delle consorterie di potere.

Lo hanno dichiarato il Portavoce nazionale NOI Fabio Gallo con i Dipartimenti Salute e Diritto e Giustizia del Movimento NOI.

- Advertisement -

More articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest article

Cosenza, i Popolari candidano il Movimento NOI alla guida della Città

https://youtu.be/7fcfSBJH3xA I Popolari sturziani hanno deciso e scenderanno in campo per le prossime amministrative di Cosenza previste...

#Recovery, Hahn: prima emissione oggi, per l’Ue momento storico

Bruxelles, 15 giu. (askanews) – “Possiamo essere lieti e orgogliosi di questa prima emissione di bond per finanziare ‘Next generation EU’. Questo...

Ue-Usa, Draghi: usacollaborazione di cui beneficeranno imprese Italia

Roma, 15 giu. (askanews) – “Con l’accordo di oggi Usa e Ue rafforzano la propria alleanza, consolidando...

Videomessaggio dei Giovani Popolari del Movimento NOI al Presidente Mario Draghi: venga in Calabria.

I giovani popolari del Movimento civico NOI, hanno inviato questa mattina un video messaggio al Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Draghi invitandolo a trascorrere...

Movimento NOI, Sanità in Calabria: quando si dice che al peggio non c’è fine

Di Fabio Gallo - Portavoce nazionale Movimento NOI/ Il caso sanità della Calabria ha superato l'inverosimile. L'emergenza Covid...