11.7 C
Rome
martedì, Maggio 17, 2022

Quirinale, testa a testa tra Mattarella e Crosetto

Must read

Istituita la “Scorta Civica” per Nicola Gratteri. Venerdì il primo sit-in a Catanzaro.

È stata istituita la “Scorta Civica” per il procuratore Nicola Gratteri. L’idea nasce da gruppi di professionisti dei vari settori del vivere...

Scontro in tv fra Serracchiani e Ronzulli sull’intervista a Lavrov

Fonte AGI - Scontro in tv a Studio 24 su Rainews24 fra la capogruppo del pd alla Camera, Debora Serracchiani, e la senatrice...

Il Movimento NOI insieme ai diecimila genitori e insegnanti del Comitato Nazionale IdeaScuola.

Si è svolto l’incontro istituzionale tra il Comitato Nazionale IdeaScuola e Movimento civico NOI dedicato ai problemi che docenti e genitori riscontrano...

Fabio Gallo: si concretizza il programma elettorale che abbiamo condiviso eleggendo Franz Caruso sindaco di Cosenza.

La riapertura di via Riccardo Misasi ed il ripristino del senso unico di piazza Bilotti sono tra i punti che abbiamo...

Roberto Fico, presidente della Camera, ha comunicato ufficialmente l’esito del voto per l’elezione del Presidente della Repubblica: le schede bianche sono state 412. Domani il Parlamento è convocato per le ore 11 per la quarta votazione.
Alla terza votazione del Parlamento in seduta comune per eleggere il presidente della Repubblica i partiti hanno smesso la fase delle schede bianche e hanno cominciato a “contarsi”. Oggi l’esito mostra quasi un testa a testa tra Sergio Mattarella (125 voti) e Guido Crosetto (114).

Per l’esponente di Fratelli d’Italia si tratta di un “successo” oltre misura visto che il gruppo che lo aveva indicato è composto tra Camera-Senato e delegati regionali da 63 grandi elettori.
Facile immaginare che gli altri 51 li abbia raccolti tra i colleghi del centrodestra per dare un segnale agli alleati su come procedere in vista di un possibile accordo con il centrosinistra.

Dall’altro versante, spiegano, i consensi per Mattarella vanno letti come un segnale da parte di un pezzo dei Cinque stelle che non vuole le elezioni ma anche da un pezzo di Pd che non vede di buon occhio un cambio al governo.
Infine cresce anche il nome di Pier Ferdinando Casini, considerato tra i “papabili”, 52 voti per lui che arrivano in parte dai suoi più grandi sponsor di Iv ma non solo, anche una parte del Pd e le altre formazioni di centro.

L’altro segnale arriva dai cosiddetti battitori liberi, ossia i parlamentari del Misto e di Alternativa che non appartengono a nessuna delle coalizioni e che in questi giorni hanno indicato il nome di Paolo Maddalena, i quali oggi ribadiscono di avere un pacchetto di 61 voti.
Infine da segnalare anche le preferenze per il ministro leghista Giancarlo Giorgetti che già nei giorni scorsi aveva raccolto qualche voto ma che oggi è arrivato a 19 preferenze.
Voti di testimonianza anche oggi per Cartabia, 8, Manconi, 8, Bersani 7, Bossi 7, Draghi 5. E un altro centinaio tra voti dispersi (84) e schede nulle (22).

- Advertisement -

More articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest article

Istituita la “Scorta Civica” per Nicola Gratteri. Venerdì il primo sit-in a Catanzaro.

È stata istituita la “Scorta Civica” per il procuratore Nicola Gratteri. L’idea nasce da gruppi di professionisti dei vari settori del vivere...

Scontro in tv fra Serracchiani e Ronzulli sull’intervista a Lavrov

Fonte AGI - Scontro in tv a Studio 24 su Rainews24 fra la capogruppo del pd alla Camera, Debora Serracchiani, e la senatrice...

Il Movimento NOI insieme ai diecimila genitori e insegnanti del Comitato Nazionale IdeaScuola.

Si è svolto l’incontro istituzionale tra il Comitato Nazionale IdeaScuola e Movimento civico NOI dedicato ai problemi che docenti e genitori riscontrano...

Fabio Gallo: si concretizza il programma elettorale che abbiamo condiviso eleggendo Franz Caruso sindaco di Cosenza.

La riapertura di via Riccardo Misasi ed il ripristino del senso unico di piazza Bilotti sono tra i punti che abbiamo...

Provincia di Cosenza: Succurro cancella la graduatoria e Vittorio Pecoraro si affida alla magistratura. “Ingiusto danno” ai candidati risultati idonei

Appena insediatasi nelle vesti di Presidente della provincia di Cosenza (Centrodestra), Rosaria Succurro (che nomina - incredibile a credersi - il marito...