-3.4 C
Rome
domenica, Novembre 28, 2021

MOSE: Marco Milanese arrestato per corruzione dalla Guardia di Finanza di Roma

Must read

CIS Centro Storico di Cosenza: presentate denunce presso diverse Procure della Repubblica

La Fondazione Culturale “Paolo di Tarso” unitamente a diversi soggetti professionali chiamati a redigere progetti mirati alla...

Franz Caruso Sindaco di Cosenza. Adamo: vittoria frutto di “ingegneria politica”

di Fabio Gallo/ Le Amministrative di Cosenza sono state combattute fino all'ultimo voto disponibile nella Valle del Crati...

Cultura e Beni Culturali, successo per il Centro di Alta Competenza CONNESSIONI di Cosenza

A cura del direttore Viviana Normando/ Nel cuore della Città Storica di Cosenza abbandonata all'incuria della politica e del tempo che l'hanno desertificata, è sorto "un...

Sui prezzi dell’energia l’Europa si divide.

Il Consiglio straordinario dei ministri dell'Energia, riunito a Lussemburgo per portare sul concreto le azioni contro il caro bollette, si è chiuso con...

Marco Milanese
Marco Milanese

Redazione IL PARLAMENTARE.IT/

E’ stato arrestato a Roma dalla Guardia di Finanza Marco Milanese ex consigliere del Ministro Tremonti con l’accusa di corruzione, in merito all’inchiesta sulle presunte tangenti nella costruzione del Mose a Venezia che lo scorso 4 giugno aveva già portato a 35 arresti. L’ex deputato del Pdl, Marco Milanese,  di Milano, figurava già tra gli indagati dalla Procura di Venezia. A quanto si apprende Milanese sarà portato nel carcere di Santa Maria Capua Vetere.

ROBERTO PELLICANO E LUIGI ORSI I PROCURATORI COMPETENTI
Il gip di Milano ha a propria disposizione 20 giorni di tempo per rinnovare l’arresto di Marco Milanese, l’ex consigliere politico del Ministro Giulio Tremonti finito in manette oggi nell’ambito dell’inchiesta sul Mose. Le carte relative all’ordinanza di custodia cautelare disposta oggi a carico dell’ex parlamentare Pdl arriveranno nei prossimi giorni a Milano dopo la decisione del gip di Venezia, Alberto Scaramuzza, di dichiarare la propria incompetenza territoriale per fatti di corruzione che sarebbero stato ‘consumati’ nel capoluogo lombardo. Gli atti arriveranno con ogni probabilita’ la prossima settimana sul tavolo dei pm Roberto Pellicano e Luigi Orsi, titolari del filone di inchiesta ‘milanese’ sul Mose. I due magistrati, una volta esaminati gli atti di indagine, se lo riterranno opportuno chiederanno di rinnovare l’arresto. La palla passera’ cosi’ in mano al gip che avra’ l’ultima parola sulla custodia cautelare dell’ex braccio destro di Tremonti. Procedura che dovra’ necessariamente concludersi entro 20 giorni da oggi. Calendario alla mano, al massimo venerdi’ 24 luglio. Analogo discorso per Roberto Meneguzzo, ex ad della finanziaria Palladio accusato di aver corrotto Milanese e l’ex generale della Gdf Emilio Spaziante per conto dell’ex presidente del Cvn, Giovanni Mazzacurati. Solo che nel suo caso la decisione del gip di Milano dovra’ arrivare necessariamente entro venerdi’ prossimo, 11 luglio, vale a dire 20 giorni dopo la pronuncia del Tribunale del Riesame di Venezia del 24 giugno sulla competenza territoriale di Milano. Lo ha detto l’Agenzia ASCA – www.asca.it

- Advertisement -

More articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest article

CIS Centro Storico di Cosenza: presentate denunce presso diverse Procure della Repubblica

La Fondazione Culturale “Paolo di Tarso” unitamente a diversi soggetti professionali chiamati a redigere progetti mirati alla...

Franz Caruso Sindaco di Cosenza. Adamo: vittoria frutto di “ingegneria politica”

di Fabio Gallo/ Le Amministrative di Cosenza sono state combattute fino all'ultimo voto disponibile nella Valle del Crati...

Cultura e Beni Culturali, successo per il Centro di Alta Competenza CONNESSIONI di Cosenza

A cura del direttore Viviana Normando/ Nel cuore della Città Storica di Cosenza abbandonata all'incuria della politica e del tempo che l'hanno desertificata, è sorto "un...

Sui prezzi dell’energia l’Europa si divide.

Il Consiglio straordinario dei ministri dell'Energia, riunito a Lussemburgo per portare sul concreto le azioni contro il caro bollette, si è chiuso con...

Prosecco: De Castro-Dorfmann, no a falso made in Croazia.

“Non possiamo tollerare che la denominazione protetta “Prosecco”, una delle più emblematiche a livello Ue, diventi oggetto di imitazioni e abusi, in...