2 C
Rome
lunedì, Aprile 22, 2024

Primarie e leadership, scontro a distanza tra Berlusconi e Salvini

Must read

A Cerisano il Movimento NOI si candida alla rinascita economica e culturale

Redazione de ILPARLAMENTARE.IT/ Si è tenuta a Cerisano la presentazione della candidatura del Movimento sturziano NOI alla guida della Città, in occasione...

Guerra Russo-Ucraina: oltre 50 mila soldati russi morti.

Cause della guerra:Le cause delle guerre possono essere molteplici: politico-militari, territoriali, economiche e religiose.La guerra tra Russia e Ucraina ha radici...

Fabio Gallo: il Movimento civico NOI con la preside Mariarosaria Russo, candidata a sindaco della città di Gioia Tauro.

A dare notizia che il Movimento civico NOI sarà al fianco della Preside Mariarosaria Russo candidata a Sindaco della Città di Gioia...

Castrolibero diventa sede del Polo per la digitalizzazione dei Beni Culturali e Librari

Giorno 18 marzo alle ore 11.00 presso la sede del Comune di Castrolibero si terrà la Conferenza Stampa di presentazione del “Polo per la Digitalizzazione dei Beni...

Silvio Berlusconi
Silvio Berlusconi

Lo scontro, per ora, è a distanza ed è inevitabilmente ovattato dall’imminenza del voto regionale e dunque dal comune interesse di alleati. Ma il nodo del futuro del centrodestra (e soprattutto della sua leadership) è un nervo scoperto e dunque, appena lo si tocca, le scintille sono inevitabili. Oggi il botta e risposta è tra Silvio Berlusconi e Matteo Salvini, ma in futuro rischia di essere un uno contro tutti.

Perchè ormai tra gli attori in campo, il solo Cavaliere è rimasto a osteggiare l’ipotesi di primarie (sono “manipolabilissime”, dice) mentre i veri leader a suo giudizio sono quelli che sceglie il popolo attraverso le urne. “Soltanto nelle monarchie – spiega – il leader, cioè il re, sceglie il suo successore. In democrazia il leader viene scelto dal popolo”. Tutti gli altri leader del centrodestra, invece, considerano le primarie l’unica strada: e questo vale per Raffaele Fitto così come per Angelino Alfano e, appunto, Matteo Salvini.

E così, se Silvio Berlusconi racconta di essere pronto a seguire la politica da “bordo campo” come padre nobile ma di avere già in mentre 3-4 possibili successori, il leader della Lega replica: “Non ci sono eredi e dinastie ma cittadini – attacca – che dovranno scegliere il programma e i candidati per sfidare Renzi. Non penso ci sia un diritto di sangue”.

Anche Berlusconi, dal canto suo, riserva una stoccata all’ambizioso leader del Carroccio. “Non è con una destra che si pone in prospettiva provocatoria rispetto ai governi – sostiene – che si riesce a catturare un consenso tale da riuscire a governare”.

- Advertisement -

More articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest article

A Cerisano il Movimento NOI si candida alla rinascita economica e culturale

Redazione de ILPARLAMENTARE.IT/ Si è tenuta a Cerisano la presentazione della candidatura del Movimento sturziano NOI alla guida della Città, in occasione...

Guerra Russo-Ucraina: oltre 50 mila soldati russi morti.

Cause della guerra:Le cause delle guerre possono essere molteplici: politico-militari, territoriali, economiche e religiose.La guerra tra Russia e Ucraina ha radici...

Fabio Gallo: il Movimento civico NOI con la preside Mariarosaria Russo, candidata a sindaco della città di Gioia Tauro.

A dare notizia che il Movimento civico NOI sarà al fianco della Preside Mariarosaria Russo candidata a Sindaco della Città di Gioia...

Castrolibero diventa sede del Polo per la digitalizzazione dei Beni Culturali e Librari

Giorno 18 marzo alle ore 11.00 presso la sede del Comune di Castrolibero si terrà la Conferenza Stampa di presentazione del “Polo per la Digitalizzazione dei Beni...

Guerra in Ucraina: Adriana Musella scrive al Cardinale Zuppi

di Adriana Musella, già Presidente Coordinamento Nazionale antimafia/Carissimo Cardinale Carlo Maria Zuppi e Vescovi tutti, credo sia...