22.4 C
Rome
sabato, Giugno 22, 2024

Martirano Lombardo Cittadinanza Onoraria alle Suore di San Giuseppe di Cuneo

Must read

A Cerisano il Movimento NOI si candida alla rinascita economica e culturale

Redazione de ILPARLAMENTARE.IT/ Si è tenuta a Cerisano la presentazione della candidatura del Movimento sturziano NOI alla guida della Città, in occasione...

Guerra Russo-Ucraina: oltre 50 mila soldati russi morti.

Cause della guerra:Le cause delle guerre possono essere molteplici: politico-militari, territoriali, economiche e religiose.La guerra tra Russia e Ucraina ha radici...

Fabio Gallo: il Movimento civico NOI con la preside Mariarosaria Russo, candidata a sindaco della città di Gioia Tauro.

A dare notizia che il Movimento civico NOI sarà al fianco della Preside Mariarosaria Russo candidata a Sindaco della Città di Gioia...

Castrolibero diventa sede del Polo per la digitalizzazione dei Beni Culturali e Librari

Giorno 18 marzo alle ore 11.00 presso la sede del Comune di Castrolibero si terrà la Conferenza Stampa di presentazione del “Polo per la Digitalizzazione dei Beni...

Martirano Lombardo Sindaco e Suore San Giuseppe di Cuneo
Il Sindaco di Martirano Lombardo Dott. Franco Rosario Pucci con le Suore di San Giuseppe di Cuneo

Nella giornata di ieri la cittadinanza di Martirano Lombardo ha voluto fortemente testimoniare tutto il suo affetto a Suor  Francesca e Suor Anna, suore della Congregazione di San Giuseppe  di Cuneo, che per tantissimi anni sono state infaticabili portatrici dei valori della solidarietà e dell’assistenza.
Per le suddette suore, infatti, è stato deciso il trasferimento presso altra casa o istituto della stessa Congregazione.
Tale decisione era giunta, del tutto inaspettata, nei primi giorni di agosto.
Da quel momento in poi, con un moto del tutto spontaneo, moltissimi cittadini, incuranti del periodo di ferie, hanno inteso intraprendere una serie di iniziative miranti a scongiurare il predetto trasferimento.
Con l’ausilio dell’amministrazione comunale si sono svolte, pertanto, numerose riunioni per valutare le migliori iniziative che potessero portare al raggiungimento di quello scopo.
È stata immediatamente proposta una petizione popolare attraverso la quale sono state raccolte ben 638 firme (tantissime per un piccolo Comune come Martirano Lombardo): testimonianza forte dell’operato di Suor Francesca e Suor Anna all’interno della loro comunità.
Contestualmente si è formato un comitato cittadino una cui rappresentanza, unitamente al Parroco della Chiesa del Sacro Cuore di Gesù, Don Francesco Bellomo
ed al Sindaco di Martirano Lombardo,
Dr. Franco Rosario Pucci ha richiesto un incontro con le massime cariche della Curia di Lamezia Terme ed ottenuto in particolare l’ausilio del Vicario Generale della Curia, Mons. Adamo Castagnaro.

Il medesimo comitato ha predisposto una relazione scritta sull’attività delle suore di Martirano Lombardo illustrandone  l’egregio compito da loro svolto ai fini dell’integrazione tra le diverse generazioni, per le attività dell’oratorio parrocchiale intitolato alla scomparsa Antonella Vergori, per il coro della Chiesa del Sacro Cuore di Gesù  (unica chiesa presente sul territorio); per le attività del catechismo; ed infine per le attività culturali e del tempo libero quali gite, sagre, convegni, momenti di lettura.
Allo stesso modo una rappresentanza della comunità parrocchiale, i ragazzi delle scuole e l’amministrazione comunale  hanno messo per iscritto i seri motivi  posti  alla base della richiesta di rivedere la decisione di trasferire le Suore della Congregazione di San Giuseppe.
Il frutto del suddetto lavoro è stato poi posto all’attenzione della Madre Superiora presso la sede di Cuneo a cui, in particolare, sono state spedite in originale le firme, la relazione e gli inviti personali del Sindaco, della comunità parrocchiale e dei ragazzi delle scuole.
Purtroppo tutte queste iniziative non hanno sortito l’effetto sperato per cui da domenica 18 settembre la casa delle Suore, con la loro partenza, verrà definitivamente chiusa.
Per tale motivo nella giornata di ieri 16 settembre la cittadinanza ha inteso far celebrare, alla presenza della Madre superiora, una messa in onore delle Suore e, subito dopo, ha invitato le Suore medesime ad un saluto della comunità presso la Sala Polifunzionale Cesare Nava di  Martirano Lombardo.
Qui, a sorpresa, il consiglio comunale  di Martirano Lombardo, riunitosi in seduta straordinaria accogliendo le richieste che erano venute  da più parti, ha concesso  a Suor Francesca e Suor Anna la cittadinanza onoraria con la seguente motivazione:
“in segno di riconoscenza e di gratitudine per l’opera e la missione svolta in favore della Comunità di Martirano Lombardo in rappresentanza della Congregazione delle Suore di San Giuseppe di Cuneo”.
Un bellissimo atto segno evidente di quanto si possa fare e dare agli altri anche in modo umile e silenzioso.

- Advertisement -

More articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Latest article

A Cerisano il Movimento NOI si candida alla rinascita economica e culturale

Redazione de ILPARLAMENTARE.IT/ Si è tenuta a Cerisano la presentazione della candidatura del Movimento sturziano NOI alla guida della Città, in occasione...

Guerra Russo-Ucraina: oltre 50 mila soldati russi morti.

Cause della guerra:Le cause delle guerre possono essere molteplici: politico-militari, territoriali, economiche e religiose.La guerra tra Russia e Ucraina ha radici...

Fabio Gallo: il Movimento civico NOI con la preside Mariarosaria Russo, candidata a sindaco della città di Gioia Tauro.

A dare notizia che il Movimento civico NOI sarà al fianco della Preside Mariarosaria Russo candidata a Sindaco della Città di Gioia...

Castrolibero diventa sede del Polo per la digitalizzazione dei Beni Culturali e Librari

Giorno 18 marzo alle ore 11.00 presso la sede del Comune di Castrolibero si terrà la Conferenza Stampa di presentazione del “Polo per la Digitalizzazione dei Beni...

Guerra in Ucraina: Adriana Musella scrive al Cardinale Zuppi

di Adriana Musella, già Presidente Coordinamento Nazionale antimafia/Carissimo Cardinale Carlo Maria Zuppi e Vescovi tutti, credo sia...